Home EDITORIALI Il "pizzo" legalizzato dello Stato

Il “pizzo” legalizzato dello Stato

Se un imprenditore riceve una lettera da un Comune o da un qualsiasi Ente pubblico, che comincia così: “In ottemperanza al DL 24 aprile 2014, n. 66”, già gli viene normalmente l'orticaria, ma se poi va più a fondo della questione, non si esclude anche il travaso di bile.

Il Decreto legge in questione infatti, tra le tante cose, ha autorizzato tutti gli enti pubblici a ridurre gli importi dei contratti in essere per la fornitura di beni e servizi nella misura del 5% per tutta la durata residua dei contratti medesimi.

Cioè: sebbene esista un contratto firmato e registrato che impegna il Comune a pagare 1000 euro l'artigiano, l'ufficio, la piccola impresa, il professionista, per il lavoro svolto, ora il Comune è legittimato a versarne solo 950. Se all'imprenditore non va bene, entro 30 giorni può sciogliere il contratto. Viene dunque introdotta ufficialmente una sorta di “pizzo” legalizzato, quell'orribile sistema con cui la malavita organizzata impone agli imprenditori di versare una quota per avere “protezione”. Lo Stato (in tutte le sue sfaccettature), sostanzialmente disconosce i contratti che ha firmato. La firma e il timbro che corredano l'accordo stipulato magari un anno prima, o anche solo il giorno prima, non valgono più nulla. Dice: “Per ridurre i costi della pubblica amministrazione”. Già, togliendo il 5% a tutti, indistintamente, lasciando invece che i ladri, dentro e fuori la pubblica amministrazione, continuino a farla franca.   

Gabriele Bassani 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Regione Lombardia

Zona arancione rafforzata: scuole chiuse a Rovello, Rovellasca, Turate e Mozzate

Con l'ordinanza firmata dal governatore della Lombardia, Attilio Fontana, da mercoledì 3 marzo viene introdotta la "zona arancione rafforzata" anche in tutti i comuni...
Bollate controlli zona arancione

Bollate dal 4 marzo in zona arancione rafforzata

Bollate da giovedì 4 marzo passerà  da zona rossa a zona arancione rinforzato.  Al termine della conferenza capigruppo regionale,  il presidente Fontana ha annunciato...

Puzze e aziende a processo: Gerenzano, Cislago e Turate chiederanno i danni

L’amministrazione di Gerenzano, con quelle di Turate e Cislago, si è costituita parte civile nei due processi contro le aziende accusate di produrre i...
generale figliuolo

Covid, un generale dell’esercito prende il posto del commissario Arcuri

Il presidente del consiglio dei ministri Mario Draghi ha nominato il nuovo commissario all'emergenza Covid. Si tratta di un generale dell'Esercito,  Francesco Paolo Figliuolo.  "A...

Ceriano Laghetto, Fontana in visita all’ex bosco della droga: “Battaglia ancora lunga” I...

  Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana ha fatto visita, sabato scorso, dopo la funzione in memoria dell'ambasciatore Luca Attanasio, all'ex "bosco della droga" di...
croce rossa vaccino misinto

Nella sede Cri Alte Groane il punto vaccino per Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano...

Sarà la sede della Croce Rossa Alte Groane di via Guglielmo Marconi 15 a Misinto, l’hub nel quale i cittadini di Lazzate, Misinto, Cogliate...

Rho, operaio 49enne muore travolto da un camion in retromarcia

Un terribile incidente sul lavoro è avvenuto questa mattina, 1 marzo, a Rho: un operaio di 49 anni è morto investito da un camion...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !