Home BOLLATESE Tar decide: senza mini-processo nessuna sospensione nelle scuole

Tar decide: senza mini-processo nessuna sospensione nelle scuole

Tar_scuolaÈ interessante la vicenda avvenuta in una scuola media di Garbagnate milanese, la quale porta a delle profonde riflessioni sulla moderna visione della scuola e delle decisioni degli insegnanti.

In una scuola media di Garbagnate alcuni mesi fa uno studente durante il cambio d’ora è stato ripreso con un telefonino mentre si appendeva e saltava da una parte di un armadio all’altra nella sua classe. Successivamente il video è stato pubblicato in rete ed è giunto fino all’attenzione di alcuni docenti della scuola. In seguito all’evento, il Consiglio di classe ha deciso due giorni di sospensione per gli studenti protagonisti del video, ritendendo che fosse la scelta migliore per un tale comportamento.

Uno dei genitori però non ha voluto “lasciar correre” e ha deciso di presentare ricordo al Tar della Lombardia contro tale sospensione. La sentenza però ha dato ragione al genitore, perchè, secondo il tribunale, è stato violato il diritto alla difesa dal momento che le famiglie dei ragazzi sono state avvisate solo a decisone presa. Inoltre la motivazione di “comportamenti non consoni al contesto scolastico”, utilizzata dalla scuola per giustificare l’accaduto, per il Tar è risultata essere troppo generica.

La scuola, secondo il tribunale, avrebbe dovuto individuare con precisione quale sia stata l’infrazione commessa dallo studente, tale da prevederne la sospensione, poi avrebbe dovuto comunicarla ai genitori e solo successivamente, una volta dato a questi il diritto di difesa, si sarebbe dovuta valutare l’assunzione del provvedimento. Insomma, si sarebbe dovuto fare un mini processo.

Questa decisione del Tar è sicuramente lungimirante su qual’è il nuovo equilibrio che si è venuto a creare tra consiglio di Classe, genitori e professori. Quanto influenzerà una sentenza di questo tipo sulla gestione futura dei Consigli di classe?


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Coronavirus, scuola media di Cislago in quarantena per 14 giorni

In seguito ai dati allarmanti delle ultime settimane, l'Ats Insubria ha dato l'ok per la chiusura della scuola media Aldo Moro di Cislago. La...

Tram Limbiate – Milano, da lunedì servizio bus gestito da Air Pullman

Già da giovedì sera, sulla linea Limbiate – Milano al posto dei tram di Atm circolano i bus di Air Pullman e da lunedì...

Ipotesi lockdown per la Città metropolitana di Milano: spostamenti vietati e chiusure

Spostamenti vietati e chiusure delle attività ritenute "non essenziali". La città metropolitana di Milano va verso un lockdown mirato per contenere i contagi da...

Covid, primi hotspot in Brianza anche a Varedo e Limbiate

Dopo l’avvio nel Bresciano, tocca alla Brianza, con l’apertura a Varedo da lunedì, poi seguiranno Limbiate, dove è già operativo anche un centro tamponi...

Omicidio in ospedale a Garbagnate, l’infermiere killer lavora al Sacco. La Vita in diretta...

Lavora al Sacco di Milano, quello che è già stato ribattezzato come infermiere killer. Una storia choc i cui contorni non sono ancora pienamente...
prima pagina notiziario

Omicidio in ospedale a Garbagnate; 15enne muore investito a Rovello | ANTEPRIMA

Questa settimana apriamo il notiziario con la notizia di un omicidio commesso all’interno dell’ospedale di Garbagnate Milanese: secondo quanto ricostruito dai carabinieri, un infermiere...

Attentato a Nizza, il racconto di un lavoratore di Caronno: “Barricato in studio a...

Mentre avveniva l’attentato terroristico a Nizza, questa mattina, a pochi passi dalla chiesa di Notre Dame si trovava anche Paolo Arnaboldi, di Caronno Pertusella:...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !