HomeEDITORIALISvizzeri, come sono contento…

Svizzeri, come sono contento…

Il Franco svizzero nei giorni scorsi si è rivalutato di circa il 20% nei confronti dell’Euro e questa notizia mi ha reso molto felice. Sia chiaro, io non possiedo Franchi svizzeri, non vado in Svizzera almeno da vent’anni e gli svizzeri non mi sono mai stati troppo simpatici. Ma sono felice perché la Svizzera negli ultimi anni ha cercato di “rubarci” molte aziende e molti posti di lavoro, offrendo alle nostre imprese terreni e agevolazioni fiscali per costruire lì le loro sedi. Insomma, la Svizzera ha cercato di portarci via il lavoro, soprattutto quello delle aziende più sane, e qualche imprenditore ci è cascato: ha trasferito la sua attività oltre confine, togliendo risorse all’Italia e posti di lavoro agli italiani.

Ebbene, adesso quegli imprenditori si trovano a produrre merce che, nel momento in cui decidono di esportarla di nuovo in Italia (o in qualunque altro Paese del mondo), devono farla pagare il 20% in più rispetto ai concorrenti. Perché loro gli stipendi li pagano in Franchi svizzeri, la corrente elettrica la pagano in Franchi svizzeri, le tasse le pagano in Franchi… Il prodotto finale, insomma, loro lo calcolano in Franchi e, nel momento in cui lo esportano fuori dai confini della piccola Svizzera, adesso costa il 20% in più.

Chissà mai che quegli imprenditori fuggiaschi si pentano e tornino a dare lavoro agli italiani. Intanto cominciamo a goderci le file di svizzeri che dallo scorso weekend hanno cominciato a invadere i nostri centri commerciali e i nostri negozi. Perché, con il Franco così alto, comprare in Italia conviene, andare a far benzina in Svizzera no.

Piero Uboldi


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

scuola covid

Contagi nelle scuole della Lombardia: 67mila studenti e 5.415 classi in quarantena

Sono oltre 67mila gli studenti della Lombardia attualmente in quarantena perché contatti stretti di casi positivi. Lo rivela il Corriere della Sera dando i...

Cusano Milanino, Carmine è scomparso da 3 settimane: l’appello a Chi l’ha visto? su...

Dov’è finito Carmine D’Errico? Anche Chi l’ha visto? si occupa della scomparsa del 65enne di Cusano Milanino. La segnalazione è stata lanciata direttamente da...

Covid: a Bollate, gli “Angeli a sei zampe” aiutano chi è positivo

Gli instancabili “Angeli a sei zampe”. Instancabili, sempre presenti e soprattutto sensibili: ancora una volta i volontari dell’associazione “Bollate a sei zampe” meritano un encomio...
bulli

Rho, aggressioni, minacce e bullismo con i video su Telegram, arrestati 6 minorenni

Sei minorenni che frequentano un istituto superiore di Rho sono stati arrestati dai carabinieri con l’accusa di atti persecutori, diffusione di riprese e registrazioni...

Saronno, perso finanziamento da 4 milioni per la scuola Rodari. L’ex Assessore Ciceroni: “Sindaco...

Caos nella giunta comunale di Saronno. Nella giornata di ieri, martedì 18 gennaio, il sindaco Augusto Airoldi ha ufficializzato in maniera formale, tramite videomessaggio, una...
Bollate don Mario Mascheroni

Bollate, l’addio a don Mario di Cassina Nuova e Cascina del Sole

Si è spento don Mario Mascheroni, ex parroco a Cassina Nuova e Cascina del Sole. La notizia è arrivata nella giornata dell’Epifania e ha lasciato...

Trenord, treni soppressi. Regione Lombardia: in quarantena il 32% dei ferrovieri

Arrivano al 26% le assenze per i macchinisti e al 32% per i capitreno. Praticamente più di 1 ferroviere su 4 di Trenord è...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !