HomePrima PaginaSaronno: violenza su una 15enne Nei guai tre suoi coetanei

Saronno: violenza su una 15enne Nei guai tre suoi coetanei

carabinieri-112-410x230Tre 15enni nordafricani residenti a Saronno e nel Comasco sono finiti agli arresti domiciliari per violenza sessuale di gruppo e sequestro di persona. E' il frutto delle indagini condotte dai carabinieri in seguito al gravissimo episodio avvenuto l'8 gennaio scorso. I tre hanno devastato un treno di Trenord e, non contenti della loro bravata, hanno sequestrato una coetanea immobilizzandola e palpandola nella parte intime dicendole che l’avrebbero lasciata andare solo se avesse fatto sesso con tutti i presenti. Qualche giorno fa, il giudice per le indagini preliminari che si occupa della vicenda ha emesso un provvedimento di “permanenza a casa” (ossia gli arresti domiciliari) per i tre minorenni accusati di violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona, danneggiamenti ed interruzione di pubblico servizio. Tutto e iniziato al ritorno da una giornata a Milano che si erano concessi un gruppo di minorenni, tutti studenti di origine nordafricana ma da tempo residenti in Italia, saltando scuola.

Quando il treno che li riportava a Saronno e arrivato alla stazione Sud, tre di loro hanno iniziato a dare in escandescenza rompendo i vetri di tre carrozze, svuotando un estintore e costringendo i viaggiatori presenti a cambiare carrozza. Il personale del treno ha cercato di fermare i giovani vandali che sono scappati a piedi. Il convoglio non ha potuto riprendere la sua corsa a causa dei danni, e stato anche tirato il freno d'emergenza, e cosi gli altri viaggiatori compresi gli amici del terzetto hanno aspettato il convoglio successivo.

Ma il peggio deve ancora venire: una loro amica, anch'essa quindicenne, attende il trio in stazione a Saronno e viene invitata dai ragazzi a seguirli a casa di uno di loro. Una volta nell'appartamento scatta la trappola e i tre fanno capire le loro intenzioni, iniziando a palpeggiare la ragazza su un divano. Lei lotta, riesce a divincolarsi e a far partire dal telefonino la chiamata al padre. I tre si spaventano e la lasciano andare. Soccorsa da alcuni passanti, la ragazza viene accompagnata in stazione dove trova i carabinieri sulle tracce dei tre che fino a quel momento erano ritenuti responsabili “solo” del danneggiamento del treno. Quindi viene a galla tutta la terribile vicenda.

Ulteriori dettagli nell'articolo pubblicato su “il notiziario” in edicola da venerdì 22 maggio


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Fabrio Anobile

Fabio Anobile, di Misinto, campione del mondo di ciclismo paralimpico

Fabio Anobile, ciclista paralimpico di Misinto è Campione del Mondo. Ha ottenuto la medaglia d’oro nella categoria C3 nella prima giornata dedicata alle prove...

Caronno, paura in piazza Pertini: precipitano le piastrelle del passaggio rialzato

Attimo di forte spavento stamattina, poco prima delle 9, in pizza Pertini a Caronno Pertusella quando diverse piastrelle si sono staccate dal passaggio pedonale...
limbiate william chiappa

Limbiate, tutta l’Italia in “Ciao” al via la sfida di William

Partenza da Predoi (Bolzano), il comune più a Nord d’Italia, arrivo a Porto Palo di Capo Passero, il comune più a Sud d’Italia (esclusa...

Paderno Dugnano, maxi rissa fra albanesi al Villaggio Ambrosiano: 30enne ferito da un coccio...

Ci sono due feriti nella maxi rissa scoppiata in mezzo alla strada nella periferia di Paderno Dugnano. Si conterebbero almeno una decina di persone...

Lombardia cambia ancora: ok al cambio vaccino dopo Astrazeneca. I dubbi di insegnanti...

La Regione Lombardia ha cambiato posizione nel giro di poche ore sul richiamo del vaccino AstraZeneca per le persone che hanno meno di 60...
Limbiate vaccino

Vaccino AstraZeneca, Lombardia sospende richiamo a chi ha meno di 60 anni, in...

In Regione Lombardia sono al momento sospesi i richiami per le persone con meno di 60 anni che hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca come...

Paderno Dugnano, ponte chiuso tra Incirano e Nova Milanese: calcinacci sulla Milano-Meda

Chiuso il ponte della Milano-Meda tra Incirano e Nova Milanese. E' il secondo cavalcavia chiuso "in via precauzionale" a Paderno Dugnano in pochi giorno....
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !