Home BOLLATESE Polpette avvelenate tra realtà e fobia

Polpette avvelenate tra realtà e fobia

polpette avvelenate Le polpette avvelenate disseminate nei parchetti pubblici stanno diventando una vera e propria fobia, al punto che si fa sempre più fatica a capire dove le segnalazioni siano vere e dove invece siano frutto di una “psicosi di massa”. Negli ultimi giorni si sono verificati due nuovi casi, all’opposto tra loro: a Garbagnate è comparso un cartello in cui si afferma che in un parchetto sono state trovate polpette avvelenate, ma al momento non c’è una prova oggettiva di ciò. A Paderno Dugnano, invece, l’opposto: sono state trovate delle polpette gettate tutte insieme in un parchetto (nella foto), ma non si sa ancora se siano avvelenate o se siano innocue.

Cerchiamo allora di ricostruire i fatti avvenuti nella zona negli ultimi tempi. Si è cominciato ad Arese dove le polpette avvelenate sono state trovate effettivamente in un parco, al punto che il Comune lo ha chiuso per bonificarlo. Dopo quel ritrovamento, nella vicina Bollate più volte si è diffusa la voce di polpette avvelenate nei parchi, ma sempre si è dimostrata infondata. Poi però proprio a Bollate un cane è morto con i sintomi dell’avvelenamento, ma non si sa se abbia ingerito topicida (c’erano trappole per topi sul muro perimetrale del parco) o veleno sparso da qualche scriteriato, poiché non è stata fatta un’autopsia.

Nelle settimane successive è scattato l’allarme a Caronno Pertusella per dei bignè ritrovati in un parco, ma il Notiziario ha rintracciato la persona che li aveva abbandonati: non erano avvelenati. A Solaro invece, poche settimane fa, sono state trovate polpette al Parco Vita e gli esami dell’Asl hanno accertato che erano avvelenate. Ora i due casi di Garbagnate e Paderno a gettare ulteriori timori tra i proprietari dei cani. Ne parliamo in due articoli che pubblichiamo sul Notiziario in edicola da domani, venerdì 3 luglio.



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

pulizie secchio

Vergogna italiana

Tante volte abbiamo sentito dire che “Gli stranieri fanno i lavori che noi non vogliamo più fare”. E’ vero, ma perché non li vogliamo...
tir droga poliziavideo

Nel tir con vano a scomparsa 350 kg di droga, camionista arrestato in autostrada...

Gli agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Milano hanno fermato un grosso autotreno spagnolo che trasportava 350 kg di hashish. L’operazione di Polizia...

Caronno, la scrittrice per ragazzi Nicoletta Bortolotti pubblica il suo nono libro

La chiusura forzata anche delle case editrici ha bloccato l’uscita di nuovi libri per qualche mese, ma di certo non ha fermato Nicoletta Bortolotti...
controllo ponti milano-meda

Milano-Meda: i ponti sono garantiti ancora per un anno

I tre principali ponti brianzoli della Milano-Meda sono certificati ancora per un anno. Concluse nei giorni scorsi le prove di carico, per i ponti...

Paderno, furgone abbatte barriera del passaggio a livello di Palazzolo e fugge: treni in...

Ha abbattuto una barriera in movimento del passaggio a livello di Palazzolo e poi è scappato facendo perdere le proprie tracce. E' successo poco...

Raddoppia l’Isola del Riuso di Caronno: beni riciclabili a prezzi simbolici

“Siamo in dirittura d’arrivo. Manca poco e l’ampliamento dell’Isola del Riuso sarà cosa fatta”, dicevano gli amministratori comunali di Caronno Pertusella a marzo, prima...
Ceriano Alice capelli

Da Ceriano la lezione di Alice: dona i suoi capelli per chi lotta contro...

“Per donare il sangue sono troppo piccola, ma questo posso farlo”. Così Alice ha spiegato la sua decisione di tagliarsi i lunghi capelli per...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !