Home EDITORIALI Medievali col kalashnikov

Medievali col kalashnikov

Potevamo essere noi quegli uomini e quelle donne morti venerdì sera a Parigi. Potevano essere i nostri figli usciti per una serata con gli amici, potevano essere i nostri nipoti andati a sentire un concerto. E’ successo a Parigi, poteva essere Roma o Milano, perché siamo tutti esposti quando a colpire sono gruppuscoli di medievali che al posto delle lance usano i kalashnikov.

Venerdì sera sono rimasto impressionato dal susseguirsi di notizie tragiche. La mia non era paura, perché, razionalmente, sapevo che l’albero che cade (il gravissimo fatto di sangue) fa più rumore della foresta che cresce (i grandi sforzi che in Europa si fanno per una civile convivenza multietnica). La sensazione che provavo non era di paura, era di dolore.

Ciò che mi ha fatto davvero paura, invece, è accaduto qualche giorno dopo. A spaventarmi sono stati i fischi e le grida che inneggiavano ad Allah durante il minuto di silenzio per le vittime di Parigi nello stadio di Istanbul all’inizio della partita Turchia – Grecia. I mass media li puoi controllare, gli stadi no, sono lo specchio della realtà. Saranno anche stati una minoranza coloro che fischiavano, ma erano comunque molti. Molti stupidi, molti medievali, ed è proprio in quella sub-cultura che pesca il terrorismo. C’è ancora molta strada da fare per sconfiggere i terroristi perché si è fatta poca strada per sconfiggere l’ignoranza.

Piero Uboldi


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

ceriano auto ribaltata

Incidente tra Ceriano e Cesano, auto ribaltata più volte, 33enne in ospedale

Un uomo di 33 anni è stato trasportato in ospedale in codice giallo dopo essere volato fuori strada con l’auto a Ceriano Laghetto. L’incidente si...

Prendono il reddito di cittadinanza: a Gerenzano sanificano la mensa scolastica

    A Gerenzano i beneficiari del reddito di cittadinanza sono stati impiegati nella mensa scolastica. Il confronto tra la dirigenza, docenti e responsabili dei vari plessi,...

Coronavirus a Limbiate, un altro bambino positivo al Covid: due classi in quarantena

Secondo caso di studente positivo al coronavirus a Limbiate. Salgono a due le classi in quarantena alla scuola don Milani. La conferma arriva dall'Amministrazione...

Droga al parco di Origgio, spacciatore la vende sotto alla telecamera: 18enne denunciato

Spacciava come se nulla fosse nel parco comunale, forse inconsapevole della telecamera o addirittura sfidandola: fatto sta che il 18enne di Origgio è stato...
carabinieri locale

Covid, movida senza regole: chiusi due bar a Mozzate e Carugo

I carabinieri della Compagnia di Cantù hanno chiuso due locali della “movida” comasca, a Mozzate e Carugo per violazione delle norme anti Covid. Nell’operazione condotta...
carabinieri bimbo mamma

Limbiate, bimbo di 3 anni salva la mamma picchiata in casa da papà

    I carabinieri di Cesano Maderno hanno arrestato a Limbiate un uomo che stava picchiando la moglie, dopo che il loro bambino di appena 3...
mascherine scuola

Solaro, dalla scuola nessuna mascherina: il Comune suggerisce di comprarle in farmacia

A Solaro le mascherine per i bambini e i ragazzi che frequentano la scuola dell’obbligo previste in fornitura gratuita dai decreti del Governo non...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !