Home NORD MILANO Fischi e tumulti in consiglio Espulsa la padernese Carcano

Fischi e tumulti in consiglio Espulsa la padernese Carcano

mantovani_carcanoFischi e tumulti nell’aula del consiglio regionale. I consiglieri del Movimento 5 Stelle Giampietro Maccabiani e la padernese Silvana Carcano sono stati espulsi dalla seduta odierna, dopo aver ostacolato l’intervento dell’ex vicepresidente Mario Mantovani.

L’esponente di Forza Italia aveva chiesto al Presidente Raffaele Cattaneo di poter parlare all’Aula “per fatto personale”. Richiesta accettata dal Presidente Cattaneo “per non più di cinque minuti” perché in linea con quanto prevede l’articolo 70 del Regolamento”. Mantovani però non ha mai potuto iniziare il suo intervento, disturbato con fischietti e urla dai consiglieri Carcano e Maccabiani, che si sono posizionati anche davanti alla sua postazione impedendo il suo intervento. Il Presidente Cattaneo, applicando quanto previsto dal Regolamento, li ha dapprima richiamati, poi censurati e, visto il reiterarsi del loro atteggiamento, espulsi dall’Aula.

“Abbiamo ritardato l’inizio della seduta perché abbiamo voluto parlare con tutti i Capigruppo, illustrare i limiti nei quali dovevano muoverci, cosa dice la legge, cosa dice il Regolamento – ha sottolineato il Presidente Raffaele Cattaneo – Nessuno di noi è al di sopra della legge e del Regolamento, dobbiamo stare tutti in queste regole. Qualcuno ha invece ritenuto, ancor prima che ne parlassimo, di occupare i banchi della Presidenza, esporre uno striscione; evidentemente ritenendo il proprio giudizio su quello che stava accadendo superiore al rispetto delle leggi e del Regolamento”.

"Mantovani mi ha insultata pesantemente. E Pedrazzini di forza Italia mi strattonava per un braccio. Io e Giampietro Maccabiani siamo stati espulsi per non lasciare parlare un indegno, arrogante, volgare essere. – replica Silvana Carcano dalla sua pagina Facebook – Il fetore è lasciato in aula. Gli onesti fuori. E lo stesso PD gridava insulti a noi! Questo è il consiglio regionale che dovrebbe legiferare per il bene comune".

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Saronnesi comprano droga, inseguiti e denunciati

Due saronnesi fermati con un inseguimento, da Origgio a Cerro Maggiore, dopo che si erano riforniti di droga nei boschi. E’ stato un blitz degno...
carabinieri

Badante ruba l’oro a coppia di anziani di Varedo, arrestata a Seregno

I Carabinineri di Seregno hanno arrestato una donna di 56 anni, residente a Seregno, per furto aggravato. Le indagini sono partite in seguito alla denuncia...
chalet Guanzate

Guanzate: incendia la casa dell’ex moglie, arrestato poco dopo dai carabinieri

Ha incendiato lo chalet dove ha vissuto l’ex moglie a Guanzate, è stato scoperto e arrestato poco dopo dai carabinieri. Ieri sera il violento incendio...
video

Chiede informazioni, poi tenta di ucciderli con un cacciavite, arrestato a Milano | VIDEO

https://youtu.be/Ep1SujhmZVo La Polizia di Stato ha eseguito  a Milano, in piazza Caiazzo il  fermo nei confronti di un cittadino algerino di 40 anni, ritenuto responsabile...

Trasporti: Bollate, Paderno, Arese e altri 79 sindaci bacchettano la Terzi

Ci sono le firme di 82 sindaci della provincia di Milano, tra cui Bollate, Paderno Dugnano, Solaro, Arese, sotto la lettera inviata all’assessore regionale...

prima pagina Notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
 

SCEGLI L’ABBONAMENTO !