Home EDITORIALI La legge non è uguale per tutti

La legge non è uguale per tutti

“La legge è uguale per tutti”, così ci insegna, da sempre, la giurisprudenza. Una regola così ovvia che non dovrebbero neppure ricordarcela. Ma in Italia, purtroppo, non sempre è così, purtroppo in Italia ci sono ancora diseguaglianze. La più clamorosa è stata ribadita pochi giorni fa proprio da uno degli organi supremi della nostra Giustizia: la Corte di Cassazione. Nella sentenza 11868, infatti, la Corte stabilisce che le nuove regole previste dall'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori non si possono applicare ai dipendenti pubblici.

In sostanza, le aziende private possono licenziare i loro dipendenti senza che (in determinati casi) possa scattare il reintegro, mentre le aziende pubbliche e gli enti pubblici non possono farlo. Perchè? La Corte si attorciglia in spiegazioni poco convincenti per giustificare la propria decisione, spiegazioni che ci lasciano molto perplessi.

La regola dev'essere semplice: lo Statuto dei lavoratori deve valere per tutti nello stesso modo, non può valere in un modo per alcuni e in un altro per altri. Ma, se proprio si volessero fare delle differenze, sarebbe giusto tutelare di più i lavoratori privati, che devono rispondere a “capi” che guardano solo alla logica del profitto; invece in Italia si fa l'esatto contrario: si tutela di più chi è già più tutelato (il dipendente pubblico) e si tutela di meno chi è già meno tutelato (il dipendente privato).

Illogico e profondamente ingiusto. E non venite a dirmi che però, adesso, si possono licenziare i dipendenti pubblici che firmano il cartellino e poi vanno a fare shopping: se fossimo un Paese normale, questo doveva avvenire da quando il cartellino è stato inventato.

Piero Uboldi


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Baranzate, i risultati delle elezioni: Luca Elia riconfermato sindaco

E' in testa con oltre 300 voti, Luca Elia si prepara a fare il bis da sindaco di Baranzate. Mancano ancora due delle 8...
incidente rho

Incidente in autostrada a Rho, quattro feriti e traffico bloccato verso Milano | FOTO

Quattro persone sono rimaste ferite questa mattina in un incidente stradale sulla A4 Milano-Venezia nel tratto tra Rho e Arluno, in direzione Milano che...

Bollate, i risultati delle elezioni. Vassallo in testa su centrodestra e Catenacci

Francesco Vassallo è in testa nelle prime 3 sezioni su 32 scrutinate. Il sindaco uscente di Bollate in alcune sezioni supera il 50% arrivando...

Incidenti sulla Milano-Meda e sulla Milano-Como, traffico in tilt

Incidente sulla Milano-Meda e incidente sulla Milano-Como, traffico in tilt questa mattina su due delle principali strade di collegamento con il capoluogo lombardo. La prima...

Elezioni a Bollate e Baranzate: affluenze al 60%. Domani i risultati e l’incognita ballottaggio

Affluenza al 60% a Bollate, al 56% a Baranzate. Si chiudono così i due giorni di votazione per il referendum e soprattutto per il...
seggio chiuso covid

Turate, sospetto Covid al seggio, scatta la procedura d’emergenza

A Turate questa mattina, lunedì 21 settembre, un seggio è stato prima temporaneamente chiuso, poi spostato e riaperto all’esterno per un sospetto caso di...

Covid a scuola, un positivo alle medie di Origgio: 10 insegnanti in quarantena

Una docente dell’Istituto comprensivo Manzoni, operativa alla scuola media “Schiaparelli” di Origgio, è risultata positiva al Covid-19. A renderlo noto è il sindaco uscente...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !