Home NEI DINTORNI Uboldo: fanno esplodere il bancomat col gas, distrutta la filiale della BPM

Uboldo: fanno esplodere il bancomat col gas, distrutta la filiale della BPM

img-20161008-wa0003“Ci siamo svegliati poco dopo le tre di notte per un gran boato – commenta Paola La Rosa – E’ stato tremendo: sembrava una bomba”; “Abbiamo avuto un risveglio traumatico: un’esplosione così non c’era stata nemmeno l’ultima volta che avevano fatto saltare il bancomat”. Di questo tono i commenti di chi abita in piazza Repubblica e in vicolo Torre a Uboldo, dove stanotte è stato commesso l’ennesimo assalto alla filiale della Banca Popolare di Milano di via Italia: una banda ha fatto esplodere di nuovo il bancomat, ma stavolta è stata semidistrutta la filiale. Orchestrando il piano nei minimi dettagli, i malviventi hanno utilizzato una bombola del gas per far esplodere l’impianto. Ma qualcosa non è andato per il verso giusto: forse ne hanno introdotto troppo, esagerando, fatto sta che la deflagrazione ha quasi distrutto l’intera sede dell’istituto di credito, provocando decine di migliaia di danni. Recuperato il bottino, qualche migliaio di euro contenuti nel bancomat, la banda si è data alla fuga mentre sul posto si precipitavano i carabinieri e i vigili del fuoco di Saronno, che hanno verificato se la struttura fosse stabile, dato che sopra la banca abitano molte famiglie. img-20161008-wa0004

La BPM è ridotta in pessimo stato, del tutto inagibile perché possa riaprire lunedì: “Le vetrine antisfondamento sono in frantumi – riferisce Piero Zucca, coordinatore della Protezione civile, la cui sede si trova nelle vicinanze – I controsoffitti sono crollati, ci sono parecchi danni ai muri, si sono disintegrati pannelli, insegne, arredi e attrezzature”. In effetti, lo scenario che si è presentato ai residenti usciti in strada e alle forze dell’ordine sembrava di guerra: l’esplosione ha catapultato detriti in tutta la piazza, tanto che se fosse successo in pieno giorno qualche passante avrebbe potuto ferirsi gravemente. “Hanno causato almeno 70mila euro di danni per rubare 5/7mila euro di contanti”, riferisce chi è intervenuto per mettere in sicurezza l’area.

L’ultima volta che i malviventi avevano colpito nella stessa banca, era stato l’ottobre dell’anno scorso, quando i danni erano stati decisamente più contenuti.



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Guasti per la neve: bus al posto dei treni e disagi fra Varese e...

Questa mattina, a causa dei danni provocati dalla neve nel Varesotto, tutti i treni della linea Varese-Laveno Mombello e Milano sono stati sostituiti da...
carrefour cesate lucarelli

Cesate, Selvaggia Lucarelli denuncia la risposta sessista all’inserzione di lavoro

La risposta ad una offerta di lavoro, con una battuta che ha tanto le sembianze di un'allusione sessuale: il punto vendita Carrefour Express di...
ceriano cartolina

Ceriano Laghetto, le Forze dell’ordine impediscono la riapertura annunciata del ristorante

Carabinieri e Polizia locale hanno impedito questa sera a Ceriano Laghetto la riapertura del ristorante annunciata dal titolare Alfonso Bassani e dal suo dipendente...

Nuovi poveri: a Caronno pacchi di alimenti a 60 famiglie, in gran parte italiane

Anche in piena pandemia il Centro di Ascolto Caritas resta aperto. Sono tanti e tali i nuovi poveri che non si può nemmeno pensare...
bomba seregno

Droga e una bomba nelle cantine, due arrestati a Seregno

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Seregno, hanno arrestato in flagranza per spaccio di sostanze stupefacenti, due calabresi 64enni –...

Caronno, nuovo punto tamponi drive-through attivo dal 11 dicembre

A partire da venerdì 11 dicembre sarà possibile effettuare anche a Caronno Pertusella il tampone rapido per il covid in modalità drive-through, eseguibile presso...

Nuovo Dpcm, Lombardia chiede modifica: “Si pensi ai piccoli comuni”

Non si è fatta attendere la risposta del Presidente della Lombardia Attilio Fontana al nuovo dpcm presentato ieri sera da Giuseppe Conte. La Conferenza delle...
prima pagina Notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !