HomePrima Pagina“Le luminarie come i lumini del cimitero” Sostituzione a tempi record a...

“Le luminarie come i lumini del cimitero” Sostituzione a tempi record a Origgio

Quando in centro a Origgio sono comparse le luminarie natalizie, è stata subito polemica: com’era possibile che fossero così “misere”? Se lo sono chiesti tutti vedendo le lucine che penzolavano in via Dante, in piazza Immacolata, in via Repubblica e in un tratto di via Manzoni.

Ecco i toni impietosi delle polemiche scaturite sui social: “Ragazzi, è la crisi che punge e il Comune non ha più soldi (li ha spesi tutti per il bellissimo parco)? Comunque faceva più bella figura a non mettere nulla: sembrano lumini da cimitero”; “Le luminarie di Origgio peggiorano di anno in anno… Penso che con quelle che hanno messo ora abbiamo proprio toccato il fondo”; “Sembrano gli scarti degli altri paesi”. Fatto sta che, tempo qualche giorno, e lunedì scorso la stessa ditta che aveva allestito le luminarie è intervenuta per sostituirle con luci multicolori, raccogliendo finalmente consensi fra la popolazione: anche se non proprio entusiastici, ma sul genere “accontentiamoci…”.

A spiegare l’accaduto è Angelo Diomedi, presidente della Pro Loco, che fa installare tutti gli anni le luminarie coi fondi raccolti dai commercianti: “Purtroppo ha commesso un errore la ditta incaricata. Secondo i preventivi in nostro possesso, avrebbe dovuto posizionare luci a led a forma di stalattiti, proprio come quelle dell’anno scorso, invece ha messo dei semplici filari di lampadine”. Sarà stato per la fretta, visto che la scadenza contrattuale era l’8 dicembre, quando si sarebbe tenuto il mercatino della festa dell’Immacolata, fatto sta che non è stato rispettato l’accordo: “Per questo abbiamo imposto all’impresa di installare quelle giuste – rimarca Diomedi – Tanto più che abbiamo ricevuto molte lamentele della gente e telefonate di protesta sono pervenute addirittura al sindaco”. A chi critica sui social il presidente della Pro Loco replica che “è facile contestare, ma vorrei vederli attivarsi in prima persona per il paese, gestendo interventi come questo che possono riservare brutte sorprese: purtroppo sono cose che accadono…”.

 

 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Fabrio Anobile

Fabio Anobile, di Misinto, campione del mondo di ciclismo paralimpico

Fabio Anobile, ciclista paralimpico di Misinto è Campione del Mondo. Ha ottenuto la medaglia d’oro nella categoria C3 nella prima giornata dedicata alle prove...

Caronno, paura in piazza Pertini: precipitano le piastrelle del passaggio rialzato

Attimo di forte spavento stamattina, poco prima delle 9, in pizza Pertini a Caronno Pertusella quando diverse piastrelle si sono staccate dal passaggio pedonale...
limbiate william chiappa

Limbiate, tutta l’Italia in “Ciao” al via la sfida di William

Partenza da Predoi (Bolzano), il comune più a Nord d’Italia, arrivo a Porto Palo di Capo Passero, il comune più a Sud d’Italia (esclusa...

Paderno Dugnano, maxi rissa fra albanesi al Villaggio Ambrosiano: 30enne ferito da un coccio...

Ci sono due feriti nella maxi rissa scoppiata in mezzo alla strada nella periferia di Paderno Dugnano. Si conterebbero almeno una decina di persone...

Lombardia cambia ancora: ok al cambio vaccino dopo Astrazeneca. I dubbi di insegnanti...

La Regione Lombardia ha cambiato posizione nel giro di poche ore sul richiamo del vaccino AstraZeneca per le persone che hanno meno di 60...
Limbiate vaccino

Vaccino AstraZeneca, Lombardia sospende richiamo a chi ha meno di 60 anni, in...

In Regione Lombardia sono al momento sospesi i richiami per le persone con meno di 60 anni che hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca come...

Paderno Dugnano, ponte chiuso tra Incirano e Nova Milanese: calcinacci sulla Milano-Meda

Chiuso il ponte della Milano-Meda tra Incirano e Nova Milanese. E' il secondo cavalcavia chiuso "in via precauzionale" a Paderno Dugnano in pochi giorno....
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !