Home Prima Pagina Scivola su una lastra di ghiaccio in montagna, muore escursionista di Origgio...

Scivola su una lastra di ghiaccio in montagna, muore escursionista di Origgio 42enne

   “Siamo affranti, distrutti dal dolore. Ma la vita va avanti: dobbiamo farci forza”. Luciano Bernasconi è sconvolto: si trova nella sua casa di via Per la Cascina Muschiona a Origgio, a piangere il figlio Roberto, morto a 42 anni scalando una vetta sulle montagne del Lecchese. Con lui ci sono la moglie e le due figlie, che stanno vivendo il momento più drammatico della loro vita. Sembra incredibile che il loro Roberto, persona solare, gioiosa e appassionata di sport e alpinismo da sempre, non ci sia più.

Scomparso da sabato, il suo corpo è stato ritrovato oggi, nel primo pomeriggio, nella zona di Monte Legnone: “Era andato con degli amici escursionisti come faceva continuamente – racconta il padre – Per lui la montagna significava tutto, era tutta la sua vita”. I due compagni d’avventura, dopo averlo perso di vista mentre scendevano un versante del Legnone, speravano di ritrovarlo al bivacco Silvestri. Ma lì non c’era e, allarmati, hanno dato l’allarme. I vigili del fuoco hanno cercato con un elicottero l’escursionista, ma al calare del buio non hanno potuto che lasciar perdere, rinviando le ricerche a domenica. Idem per il soccorso Alpino, i cui uomini hanno percorso palmo a palmo un’ampia fetta di territorio: tutto inutile. Oggi pomeriggio il ritrovamento del corpo, dopo che si sono alzati in volo due elicotteri dei vigili del fuoco e della Guardia di Finanza, mentre a terra si svolgevano anche le ricerche di squadre di volontari. “Pare che mio figlio sia scivolato su una lastra di ghiaccio, cadendo da 400 metri – riferisce il padre – Questa, almeno, è l’ipotesi al vaglio”. La salma è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale di Colico, in attesa del via libera per i funerali.  

Oggi c’è stato un viavai di gente a casa di Bernasconi: amici, conoscenti e parenti hanno voluto far sentire la loro vicinanza alla famiglia: “Mio figlio Roberto era amato da tutti perché era una persona allegra, che amava la vita – lo ricorda papà Luciano – Lo sport, soprattutto l’alpinismo, per lui era tutto”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Luca Attanasio, l’addio di Limbiate al “suo” ambasciatore I VIDEO

"Ai miei amici, alle loro belle famiglie, ai piccoli e ai grandi" Risuonano le ultime parole di Luca Attanasio in un messaggio vocale inviato agli...

Auto si schianta contro un palo a Origgio, ragazzo salvo per miracolo

Si è salvato miracolosamente il giovane alla guida di un'auto che questo pomeriggio (27 febbraio) si è schiantato contro un palo della luce a...

Barlassina, Audi fuori controllo sfonda una recinzione | FOTO

Un uomo, questa mattina a Barlassina, ha perso il controllo dell’auto e ha demolito una recinzione infilandosi sotto le inferriate. L’incidente stradale si è...
Misinto civetta

Misinto, i pompieri di Lazzate liberano una civetta dal camino | VIDEO

I vigili del fuoco del distaccamento di Lazzate sono intervenuti questa mattina verso  le  7.30  a Misinto per salvataggio animale. I pompieri si sono...

Limbiate, i funerali di Luca Attanasio: l’ultimo saluto all’ambasciatore ucciso in Congo

Oggi a Limbiate, si sono tenuti i funerali di Luca Attanasio, l'Ambasciatore italiano tragicamente ucciso in un attentato nella Repubblica Democratica del Congo. Dopo...

Lombardia zona gialla, sabato 27 e domenica 28: centri commerciali chiusi, supermercati aperti

La Lombardia si prepara a vivere il suo ultimo weekend di zona gialla prima del passaggio alla zona arancione, che inizierà l'1 marzo. Bar e...
mascherine scuola

Studenti contro la scuole chiuse, il Tar del Lazio riconosce le carenze del Dpcm

La prima sezione del Tar Lazio si è pronunciata oggi sulla richiesta di sospensiva dell'ultimo Dpcm, dando  una grande soddisfazione a un gruppo di...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !