Home APERTURA Molto più che massaggi, chiusi 4 centri cinesi

Molto più che massaggi, chiusi 4 centri cinesi

Quattro centri massaggi cinesi chiusi, tra Mozzate, Olgiate Comasco e Cassina Rizzardi, 11 persone denunciate: è il bilancio di una lunga indagine conclusa dai carabinieri della stazione di Mozzate.

L’inchiesta avviata nel 2013 ha portato nel tempo ad indagare e infine a deferire all’autorità giudiziaria comasca 11 persone (di cui 4 donne italiane – 5 donne e due uomini cinesi, tutti residenti tra Milano e la provincia di Como), ritenute responsabili a vario titolo di sfruttamento e favoreggiamento alla prostituzione. Dalle indagini è emerso che le massaggiatrici, con la compiacenza dei titolari, concordavano prestazioni sessuali con i clienti meno conosciuti, nonchè rapporti completi con quelli abituali e fidati.

Le operatrici si aiutavano a vicenda e tutte effettuavano le prestazioni sessuali volontariamente. I frequentatori erano in maggioranza italiani. Sentiti dai carabinieri, tutti hanno confermato un particolare fascino per la donna orientale. I prezzi praticati erano contenuti e accessibili a tutti, dai 15 ai 50 euro. Per alcuni c'era anche la possibilità di scegliere la ragazza attraverso immagini inviate con Whatsapp. Nelle intercettazioni emerge chiara la mole e la tipologia delle prestazioni richieste.

Nei giorni scorsi è stato notificato agli indagati l’avviso di conclusione delle indagini preliminari e contestualmente la Questura, su proposta dell’Arma, ha disposto la sospensione dell’attività a carico di quattro centri massaggi cinesi: due di Olgiate Comasco, uno di Mozzate e uno di Cassina Rizzardi.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

suore stalking

Frasi oscene per 2 anni sotto la stanza delle suore, denunciato 71enne di Monza

Frasi oscene pronunciate durante finte conversazioni telefoniche a sfondo sessuale sotto la finestra della stanza di due suore: due anni di pedinamenti e stalking. Un...
Coronavirus Confcommercio Lombardia

Coronavirus, Confcommercio Lombardia: la stretta costerà 860 milioni di euro al mese

Coronavirus, Confcommercio Lombardia lancia l'allarme: solo per i pubblici esercizi la stretta anti-Covid costerà in regione 860 milioni di euro al mese. "E' finito il...

Cislago, vandali prendono a calci il defibrillatore del parco

Ancora un atto di vandalismo contro un defibrillatore: succede a Cislago, dove stavolta è stato preso di mira quello donato dal Gruppo Alpini e...

Rissa al centro commerciale di Arese, carabinieri aggrediti: due arresti

Carabinieri aggrediti a “il Centro” di Arese, dove sono intervenuti per sedare una rissa: contro di loro calci, spintoni e insulti ed è pure spuntato...

Morto il 15enne travolto da un’auto fra Saronno e Rovello

E’ purtroppo morto il ragazzo di 15 anni che domenica è rimasto coinvolto in un grave incidente sulla strada provinciale che collega Saronno a...
Saronno Rovello Porro investito 15 anni bicicletta

Incidente tra Saronno e Rovello, 15enne in bici investito, scende l’elicottero

Grave incidente tra Saronno e Rovello, un 15enne in bici è stato investito, scende anche l'elicottero. Un ragazzo di soli 15 anni in bicicletta è...
Coronavirus decreto 25 ottobre Lombardia

Nuovo Decreto: i divieti fino al 24 novembre, anche in Lombardia

E' arrivato in mattinata l'ultimo Dpcm, previsto per la serata di sabato 24 ottobre, ma slittato a oggi, domenica 25. Il presidente del Consiglio, Giuseppe...
PRIMA PAGINA NOTIZIARIO
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !