Home BOLLATESE Bitumati, Bollate blocca l’autorizzazione all’aumento di produzione

Bitumati, Bollate blocca l’autorizzazione all’aumento di produzione

 C’è una grossa sorpresa nella vicenda di Bitumati 2000, l’azienda che produce conglomerato bituminoso attorno a cui si sono levate proteste per i cattivi odori che colpiscono Cassina Nuova (ma pare siano arrivati fino a Paderno e Madonna in Campagna). Il Suap del Comune di Bollate ha infatti rigettato la richiesta, prodotta dalla Società Centro Bitumati 2000 S.r.l. e fatta pervenire a Città Metropolitana di Milano, di un aumento dei quantitativi di produzione annua di conglomerato bituminoso, rigettando l'Autorizzazione Unica Ambientale per la componente relativa alle emissioni in atmosfera.

Le motivazioni espresse – spiega un comunicato dell’amministrazione – sono da addurre fondamentalmente al fatto che le integrazioni spontanee presentate sono ritenute improcedibili costituendo, le medesime, modifica sostanziale della precedente autorizzazione (quella con la quale la Ditta è subentrata, con voltura del febbraio 2015, alla ditta Selciatori e Posatori per intenderci). Si comunica che contestualmente al rigetto, il Suap ha rilasciato Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) limitatamente agli scarichi in pubblica fognatura con decorrenza 21 aprile 2017 e secondo le prescrizioni tecniche che sono state allegate all'atto autorizzatorio”.

Piu' che soffermarci su l'iter tecnico“, dichiara L'Assessore Bacherini Vania “ritengo sia utile sottolineare dal punto di vista amministrativo e anche politico la serietà, l'impegno e la pervicacia con la quale abbiamo lavorato; il lavoro di squadra con gli uffici è risultato prezioso e di questo ringrazio i tecnici del Settore Ambiente e del servizio Suap del comune di Bollate e gli uffici di Città Metropolitana con i quali abbiamo collaborato intensamente negli ultimi mesi; abbiamo incontrato piu' volte gli Enti preposti, ci siamo confrontati con i cittadini ma soprattutto non abbiamo fatto demagogia. Ci tengo ad evidenziare questo dato che è nei fatti politico “.

Si apre adesso una seconda fase molto importante”, dichiara il Sindaco “in quanto il procedimento vedrà l'attivazione di un nuovo iter, che sarà attentamente monitorato e valutato relativamente al rilascio di una nuova AUA: Anche in questo caso il faro che ci guiderà sarà sempre lo stesso: trasparenza, impegno e coinvolgimento delle parti interessate”.

(Nella foto il sindaco Francesco Vassallo e l’assessore Vania Bacherini)

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Giorno della Memoria a Paderno: “Aspettiamo Liliana Segre nelle nostre scuole”

"Ho chiesto a Liliana Segre di incontrare un'ultima volta le nostre scuole". Nel Giorno della Memoria Paderno Dugnano lancia un appello alla senatrice a...

Turate, condannata la ragazza dello stupratore di Saronno Sud: sapeva delle violenze

Novità sul caso di stupro alla stazione ferroviaria di Saronno Sud (clicca qui per la notizia). Una giovane donna di Turate è stata condannata...

Uboldo, vendono droga sul percorso della via Crucis

Spacciatori “al lavoro” tutto il giorno lungo il percorso della via Crucis e in via Per Cerro, fra le aree sterrate. Addirittura si vede un’auto...

Trenord, troppi treni in ritardo: arriva il bonus sugli abbonamenti per due linee

Sono 13 le linee ferroviarie della Lombardia che beneficeranno del bonus sugli abbonamenti del mese di febbraio. Tra queste ci sono anche la Milano-Seveso-Asso...

Ricette rubate per farmaci dopanti: indagine partita da una farmacia di Limbiate

E' partita dalla denuncia di una farmacia di Limbiate l'indagine che ha scoperto il giro di ricette rubate per l’ormone del body building. Tre...

prima pagina Notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
 

SCEGLI L’ABBONAMENTO !