HomeBRIANZAI richiedenti asilo sono scappati e il Comune canta vittoria

I richiedenti asilo sono scappati e il Comune canta vittoria

Una delle manifestazioni contro l'apertura del centro d'accoglienza a Lazzate

I 4 richiedenti asilo ospiti a Lazzate hanno fatto perdere le loro tracce o, come ha spiegato il prefetto di Monza e Brianza, “si sono allontanati volontariamente”.

Da ieri in uno dei due appartamenti della palazzina di via Volta acquistati a luglio dalla società che cura l’accoglienza ai migranti per conto della Prefettura non c’è più nessuno. L'altro è sempre rimasto vuoto.  

Il Comune “canta vittoria”, parlando di “chiusura del centro profughi” ma la realtà è un’altra e l’ha spiegato proprio il prefetto Giovanna Vilasi: “Il nucleo famigliare ospite a Lazzate (due donne e due bambini piccoli, figli di una di esse, ndr) si è allontanato autonomamente, se non farà rientro entro qualche giorno, fornendo spiegazioni adeguate, sarà considerato fuori dal programma di protezione. Quegli spazi saranno destinati ad altri richiedenti asilo non appena ce ne sarà la necessità”.

Ma il Comune, da sempre contrario all'apertura del centro d'accoglienza, contro il quale erano scesi in piazza anche i citttadini, rivendica la vittoria come scriveva ieri pomeriggio l’assessore Andrea Monti: “Incassiamo questa prima vittoria, constatando che per una volta possiamo dire che non vince la prepotenza e l'arroganza di chi vuol imporre progetti di questo tipo all'insaputa di tutti e calpestando la stessa amministrazione comunale. Ma non è ancora finita – ammonisce Monti – perché è chiaro che l'intenzione dell'Associazione sarà quello di attivare nuovamente in futuro il centro.

Per questo chiediamo al Prefetto di convocarci immediatamente, al fine di informarci sulle intenzioni future e darci la possibilità di illustrare tutti i punti di contrarietà e di difformità degli immobili, rispetto a quell'attività, che abbiamo più volte ribadito negli ultimi mesi. Attendiamo fiduciosi”.

Ulteriori dettagli nell'articolo su "Il notiziario" in edicola domani


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Caronno in lutto: muore a 58 anni Stefano Cova, politico e colonna del volontariato

In piena campagna elettorale, se ne va un pezzo di storia politica di Caronno Pertusella: è morto Stefano Cova, ex consigliere comunale e caronnese...

Cultura, il saronnese Giorgio Fontana conquista il Premio Bagutta 2021: intervista

Una saga familiare d'altri tempi lunga tutto il Novecento. Lo scrittore Giorgio Fontana col romanzo 'Prima di noi', edito da Sellerio, è il vincitore...
leonardo Da Vinci token

Proponevano token coi micro-quadri di Leonardo Da Vinci: arrestati

I finanzieri del Comando Provinciale di Milano, hanno eseguito nel capoluogo lombardo e in Desenzano del Garda (BS) un’ordinanza di custodia cautelare, agli arresti...
saronno rapina gioielleria

Saronno, rapina in gioielleria bloccando clienti e dipendenti: arrestati i due responsabili | VIDEO

I carabinieri della compagnia di Saronno hanno arrestato due giovani ritenuti responsabili della rapina in una gioelleria del centro di Saronno. I carabineri hanno...
Gianetti assemblea

Sentenza Gkn porta speranza ai lavoratori della Gianetti di Ceriano Laghetto

La sentenza sulla Gkn fa sperare i lavoratori della Gianetti di Ceriano Laghetto dove ieri sono arrivate le prime lettere ufficiali di licenziamento o...

Vaccino anticovid, in Lombardia al via la terza dose per i soggetti fragili

Al via in Lombardia la Fase 3 della campagna vaccinale anti-covid. Da oggi, lunedì 20 settembre, avranno accesso alla terza dose i soggetti immunocompromessi,...

Saronno, nuova pista ciclabile in Via Roma. Commercianti perplessi: “Pochi posteggi” I VIDEO

  Ultimo miglio di lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile in Via Roma a Saronno. Da questa mattina fino a mercoledì 22 settembre...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !