HomeAPERTURAReferendum, aperti i seggi fino alle 23. Si vota con un clic...

Referendum, aperti i seggi fino alle 23. Si vota con un clic e senza tessera elettorale

Seggi aperti in Lombardia dalle 7 di stamattina fino alle 23 di questa sera per il referendum sull’autonomia.Non si tratta di un referendum per “staccare” la Lombardia dal resto dell’Italia, ma di uno strumento previsto dalla Costituzione Italiana col quale avviare un confronto con Roma perché la Lombardia abbia più autonomia (e dunque versi a Roma meno soldi) su una serie di specifici temi.

IL QUESITO Chi si recherà al voto dovrà rispondere Sì o No (oppure scheda bianca) ad un preciso quesito: “Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 116 terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all’articolo richiamato?”.

DOVE SI VOTA Per votare domenica occorre andare nel solito seggio in cui si va a votare per le elezioni comunali o politiche e per tutti i referendum nazionali: stesso seggio e stessa sezione. Non occorre portare al seggio la tessera elettorale, questa serve solo per sapere in che sezione si deve votare. Chi l’avesse smarrita e non ricordasse il numero del suo seggio, può chiederlo direttamente in comune. Per votare serve invece avere un documento valido.

IL VOTO ELETTRONICO La curiosità di questo voto è che, per la prima volta, in Lombardia non si voterà con la classica scheda, ma con un “tablet” che si troverà già in cabina: una volta entrati, il presidente del seggio attiverà il tablet, il cittadino votante dovrà mettere solo un dito su “Sì” se vuole più autonomia, oppure su “No” se non la vuole, oppure su “Scheda bianca” se non vuole esprimersi. Poi comparirà una seconda schermata sul tablet in cui si dovrà premere “Vota” per confermare il voto espresso, oppure “Cambia” nel caso si sia commesso un errore e si vuole rifare il voto. Ma si può rifare il voto solo una volta.

LO SCRUTINIO Il vantaggio del voto elettronico è che alle ore 23 e 1 minuto si potrà già sapere immediatamente l’esito del voto, inclusa l’affluenza alle urne, con scrutinio immediato. Lo stesso referendum si svolgerà anche in Veneto, ma lì ci sarà il voto tradizionale su scheda per cui in Veneto l’esito del voto si saprà solo nella nottata.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Caronno, paura in piazza Pertini: precipitano le piastrelle del passaggio rialzato

Attimo di forte spavento stamattina, poco prima delle 9, in pizza Pertini a Caronno Pertusella quando diverse piastrelle si sono staccate dal passaggio pedonale...
limbiate william chiappa

Limbiate, tutta l’Italia in “Ciao” al via la sfida di William

Partenza da Predoi (Bolzano), il comune più a Nord d’Italia, arrivo a Porto Palo di Capo Passero, il comune più a Sud d’Italia (esclusa...

Paderno Dugnano, maxi rissa fra albanesi al Villaggio Ambrosiano: 30enne ferito da un coccio...

Ci sono due feriti nella maxi rissa scoppiata in mezzo alla strada nella periferia di Paderno Dugnano. Si conterebbero almeno una decina di persone...

Lombardia cambia ancora: ok al cambio vaccino dopo Astrazeneca. I dubbi di insegnanti...

La Regione Lombardia ha cambiato posizione nel giro di poche ore sul richiamo del vaccino AstraZeneca per le persone che hanno meno di 60...
Limbiate vaccino

Vaccino AstraZeneca, Lombardia sospende richiamo a chi ha meno di 60 anni, in...

In Regione Lombardia sono al momento sospesi i richiami per le persone con meno di 60 anni che hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca come...

Paderno Dugnano, ponte chiuso tra Incirano e Nova Milanese: calcinacci sulla Milano-Meda

Chiuso il ponte della Milano-Meda tra Incirano e Nova Milanese. E' il secondo cavalcavia chiuso "in via precauzionale" a Paderno Dugnano in pochi giorno....
vaccino

Stop Astrazeneca per gli under 60: seconda dose con Pfizer o Moderna

Il vaccino Astrazeneca d’ora in avanti sarà somministrato solo a persone dai 60 anni in su. Lo ha stabilito una circolare del ministero della...
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !