Home CRONACA - Rubavano alimenti e vini pregiati dall'hotel di lusso, denunciati 7 dipendenti

Rubavano alimenti e vini pregiati dall’hotel di lusso, denunciati 7 dipendenti

La Polizia di Stato indaga in stato di libertà 7 dipendenti Hotel Principe di Savoia  di Milano per furto continuato di beni di valore.

La Polizia di Stato ha condotto un’attività di indagine inerente il reato di furto in concorso continuato ai danni dell’Hotel Principe di Savoia sito a Milano in Piazza della Repubblica, conclusasi con 7 indagati in stato di libertà, tutti italiani, tra i 35 ed 63 anni, ed il rinvenimento e sequestro della relativa refurtiva di cospicuo valore economico.

Gli agenti del Commissariato Garibaldi-Venezia della Questura di Milano hanno iniziato l’attività investigativa lo sorso 3 ottobre, a seguito delle denunce formalizzate dal Direttore della Ristorazione dell’Hotel Principe di Savoia tramite le quali la Squadra Investigativa apprendeva che alcuni dipendenti dell’hotel, durante il loro turno di sevizio, si impossessavano illecitamente di articoli alimentari di pregio, occultandoli tra i propri effetti personali,  all’atto di rientrare presso le proprie abitazioni  a fine servizio.

I dipendenti, che rivestivano ruoli prestigiosi e affermati all’interno della società e  avevano diverse mansioni nella zona ristorazione dell’albergo, erano soliti portarsi a casa a fine turno diversi prodotti di alta qualità, alcune volte anche su commissione di terzi esterni, articolando un’organizzazione che procurava un danno economico di ingente valore all’azienda.

In data 5 ottobre, dopo un servizio di appostamento all’ora di uscita del personale dall’Hotel Principe di Savoia, i poliziotti hanno fermato il Manager Room Service che veniva trovato in possesso di alcuni prodotti.

Accertato che il manager se ne era impossessato illecitamente, si effettuava una perquisizione locale presso la sua abitazione dove venivano ritrovate bottiglie di alcolici, derrate alimentari per un valore superiore ai 20mila euro ed argenteria di valore considerevole, il tutto sottratto illecitamente nel tempo all’Hotel.

Da un controllo del cellulare in uso all’uomo, gli agenti hanno scoperto una vera e propria organizzazione ben articolata, nella quale ognuno dei 7 dipendenti compiva furti periodici di beni all’interno dell’azienda.

Di quanto accertato, i poliziotti del Commissariato Garibaldi-Venezia informavano l’Autorità Giudiziaria che, acquisita la notizia di reato, delegava loro sei perquisizioni personali e locali, successive alla prima, presso le abitazioni di sei dipendenti del Principe di Savoia a carico dei quali erano emersi fondati elementi probatori di colpevolezza.

L’attività si è conclusa in questi ultimi giorni con l’ulteriore rinvenimento e sequestro di beni di ingente valore economico, come 30 bottiglie di vino pregiato, e con i 7 dipendenti dell’hotel indagati in stato di libertà per furto in concorso continuato.
 



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Cabiate: bambina violentata a 18 mesi, arrestato 25enne di Lentate. Salvini: “Castrazione chimica”

"Per il mostro che ha commesso questo crimine orrendo l’auspicio di una vita in prigione, con castrazione chimica, senza sconti, senza pietà, in attesa...

Zona arancione domenica 24: negozi e supermercati aperti, centri commerciali chiusi

La Lombardia si è risvegliata zona arancione dopo il pasticciaccio dei dati errati sui contagi che hanno fatto schizzare l'indice RT imponendo una settimana...

Lombardia zona arancione, negozi aperti e spostamenti consentiti nel proprio Comune

Che la colpa sia della Lombardia o che sia del Governo, è certo che da domani, domenica 24 gennaio, la Regione tornerà in...
carabinieri Mariano Comense

Cabiate, bimba morta in casa: maltrattamenti e violenza sessuale dal compagno della madre

L’11 gennaio scorso una bimba di soli 18 mesi era morta all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove era stata trasportate d’urgenza per le...
carabinieri auto

Lainate, una testa di maiale e un’esplosione per l’azienda in crisi

I carabinieri sono intervenuti ieri mattina a Lainate in seguito ad un’esplosione nel parcheggio davanti alla sede di una ditta, già oggetto di atti...

Rapinano un tir e sequestrano l’autista: 4 in carcere e uno agli arresti domiciliari

Nella mattinata di oggi 23 gennaio, i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti...
Limbiate Luciano Camerra

Limbiate, lo sfogo del medico di base su Facebook: “Siamo pochi e ci trattate...

Da 36 anni medico di base a Limbiate, Luciano Camerra ha reagito all’ennesimo post su Facebook in cui si accusava in maniera generica la...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !