Home BUONO A SAPERSI Primo gennaio 2018: scordatevi cotechino e lenticchie, arrivano gli insetti

Primo gennaio 2018: scordatevi cotechino e lenticchie, arrivano gli insetti

Se ne parla da diversi anni, ma a partire dal primo gennaio 2018 sarà una realtà: diventerà infatti operativo un pacchetto di norme approvato nel novembre del 2015 che riguarda il regolamento sul "novel food".
Nel "novel food" sono compresi alimenti nuovi o insoliti per noi europei, come quelli a base di alghe, ma anche gli insetti.
Dal nuovo anno quindi, gli insetti commestibili o prodotti che li hanno tra gli ingredienti potranno essere commerciati liberamente in tutti gli stati europei, dopo aver ricevuto un’autorizzazione generale da parte della Ue. 


I piatti a base di insetti sono già stati mostrati in anteprima dalla Coldiretti durante il Forum internazionale dell'Agricoltura, che si è tenuto a Cernobbio in ottobre.
Per l'occasione sono stati presentati alcuni piatti a base di insetti, consumati normalmente in moltissimi paesi. Qualche esempio? Pasta prodotta con farina di grilli, vermi giganti arrostiti, tipici della Thailandia, oltre a millepiedi e tarantole, sempre arrostiti.
Ma cosa ne pensano gli italiani? Le indagini compiute dalla Coldiretti sembrano parlare chiaro: il 54 per cento degli italiani sarebbe infatti contrario al consumo di insetti perché reputati "poco appetibili" e estranei alla cultura alimentare nazionale. I favorevoli al loro consumo sarebbe il 16 per cento. In particolare, sono pochissimi quelli disposti a mangiare insetti interi. Maggiore disponibilità invece per prodotti che contengono insetti nel preparato, ma non riconoscibili.


Si tratta solo di remore culturali? In Europa si consumano infatti abbondantemente crostacei e pesci che, in quanto a "estetica", non differiscono molto da alcuni insetti commestibili: tra un gamberetto e una cavalletta la differenza insomma, non è poi molta. 
Pensiamo poi che anche in Europa gli "insetti in tavola" non sono una grande novità: in Olanda e Belgio gli insetti commestibili sono in commercio da anni e la Svizzera ha dato il via libera l’anno scorso. 
Dall’altra parte, la Fao spinge da tempo verso il consumo di insetti e sottolinea che nel mondo già quasi 2000 specie di insetti sono considerate commestibili e vengono consumate da almeno 2 miliardi di persone.


L'"appetibilità" degli insetti è confermata anche dalla comunità scientifica. Sono infatti noti i dati che riguardano l'allarme sulle conseguenze che la produzione di proteine da fonti animali potrebbe avere sull’ambiente, se dovesse sfamare i 9 miliardi di persone che abiteranno il pianeta nel 2050, danni dovuti soprattutto al grande consumo di acqua e di produzione di foraggio (che ruba spazio a altre colture) . Gli insetti quindi sembrano una buona soluzione: consumati da sempre in Asia e in Africa, hanno un buon apporto di proteine e la loro produzione risparmierebbe acqua ed energia e inquinerebbe di meno, rispetto agli allevamenti intensivi di carne bovina e suina.
Naturalmente è già stato aperto un ampio dibattito in merito ai controlli sulla sicurezza igienica di questi prodotti, a cominciare dalla provenienza degli stessi.


L’introduzione degli insetti commestibili non riguarda solo l’alimentazione umana, ma anche quella animale e gli insetti potrebbero essere impiegati nell’industria dei biotrasformatori per farmaci e nella cosmetica: in questo campo però ricordiamo, per esempio, che le creme antirughe a base di bava di lumaca sono ormai in commercio da tempo anche in Italia.
In molti paesi dell'Africa esiste un detto: "L'amicizia è condividere una cavalletta". Perchè quando le invasioni di cavallette distruggono tutte le colture, le popolazioni locali catturano le cavallette, le arrostiscono e diventano, per mesi, una delle loro poche fonti di sostentamento. E questo dovrebbe far pensare.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Luca Attanasio, l’addio di Limbiate al “suo” ambasciatore I VIDEO

"Ai miei amici, alle loro belle famiglie, ai piccoli e ai grandi" Risuonano le ultime parole di Luca Attanasio in un messaggio vocale inviato agli...

Auto si schianta contro un palo a Origgio, ragazzo salvo per miracolo

Si è salvato miracolosamente il giovane alla guida di un'auto che questo pomeriggio (27 febbraio) si è schiantato contro un palo della luce a...

Barlassina, Audi fuori controllo sfonda una recinzione | FOTO

Un uomo, questa mattina a Barlassina, ha perso il controllo dell’auto e ha demolito una recinzione infilandosi sotto le inferriate. L’incidente stradale si è...
Misinto civetta

Misinto, i pompieri di Lazzate liberano una civetta dal camino | VIDEO

I vigili del fuoco del distaccamento di Lazzate sono intervenuti questa mattina verso  le  7.30  a Misinto per salvataggio animale. I pompieri si sono...

Limbiate, i funerali di Luca Attanasio: l’ultimo saluto all’ambasciatore ucciso in Congo

Oggi a Limbiate, si sono tenuti i funerali di Luca Attanasio, l'Ambasciatore italiano tragicamente ucciso in un attentato nella Repubblica Democratica del Congo. Dopo...

Lombardia zona gialla, sabato 27 e domenica 28: centri commerciali chiusi, supermercati aperti

La Lombardia si prepara a vivere il suo ultimo weekend di zona gialla prima del passaggio alla zona arancione, che inizierà l'1 marzo. Bar e...
mascherine scuola

Studenti contro la scuole chiuse, il Tar del Lazio riconosce le carenze del Dpcm

La prima sezione del Tar Lazio si è pronunciata oggi sulla richiesta di sospensiva dell'ultimo Dpcm, dando  una grande soddisfazione a un gruppo di...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !