Home BUONO A SAPERSI Dalla Coldiretti arriva la black-list: i cibi più dannosi in commercio

Dalla Coldiretti arriva la black-list: i cibi più dannosi in commercio

Se i cibi “chilometro zero” stanno diventando sempre più di moda… forse di moda non è il caso di parlare, ma di sicurezza. Sarebbero infatti tantissimi i cibi contaminati quelli che provengono dall’estero, e quindi dannosi alla salute.
E’ quanto emerge dal dossier Coldiretti su “La classifica dei cibi più pericolosi” presentato dalla Coldiretti (www.coldiretti.it) al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’alimentazione di Cernobbio sulla base delle rilevazioni dell’ultimo rapporto Sistema di allerta rapido europeo (Rasff), che registra gli allarmi per rischi alimentari verificati a causa di residui chimici, micotossine, metalli pesanti, inquinanti microbiologici, diossine o additivi e coloranti nell’Unione Europea nel 2016.
Il primo posto sembrerebbe spettare alla Turchia, ma non solo: nella black list sono presenti anche Usa, Spagna e Polonia.
“Sono 2.925 – sottolinea la Coldiretti – gli allarmi scattati nell’Unione Europea con la Turchia che è il paese che ha ricevuto il maggior numero di notifiche per prodotti non conformi (276), seguita dalla Cina (256) e dall’India (194), dagli Stati Uniti (176) e dalla Spagna (171)”.
“Si tratta di Paesi con un fiorente scambio commerciale con l’Italia che – prosegue la Coldiretti – riguarda anche i prodotti piu’ a rischio; nel 2016 sono stati importati dalla Spagna in Italia 167 milioni di chili di pesce in aumento del 5% nel primo semestre del 2017 mentre sono quasi 2 milioni i chili di pistacchi che nel 2016 sono arrivati dalla Turchia che ha esportato in Italia anche quasi 3 milioni di fichi secchi e 25,6 milioni di chili di nocciole che rientrano nella lista nera per elevata rischiosità”.

Insomma, si parla di prodotti ormai alla portata di tutti, che non si trovano solo in piccole rivendite etniche, molto diffuse nel milanese, ma anche in molti supermercati: pesce, frutta disidratata, frutta secca, carne di pollo: tutti prodotti che rischiano di essere contaminati da pesticidi o nel caso di alimenti di origine animale anche da contaminazioni microbiologiche.
Sfortunatamente nessuno può avere la sicurezza di quello che acquista al supermercato.
“L’agricoltura italiana – continua la Coldiretti – è la più green d’Europa con 292 prodotti a denominazione di origine (Dop/Igp), il divieto all’utilizzo degli Ogm e il maggior numero di aziende biologiche, ma è anche al vertice della sicurezza alimentare mondiale con il minor numero di prodotti agroalimentari con residui chimici irregolari (0,5%), quota inferiore di 3,2 volte alla media UE (1,7%) e ben 12 volte a quella dei Paesi terzi (5,6%)”.

[adrotate banner=”5″]

Che si tratti di preservare la salute o l’economia italiana un fatto resta: chi ha la possibilità di acquistare prodotti alimentari, vegetali o di origine animale, direttamente da un produttore locale, è sicuramente molto fortunato: ne guadagnerà in salute e sicuramente in gusto.

Sfoglia l’ultima edizione in formato digitale, cliccando qui


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Coronavirus, scuola media di Cislago in quarantena per 14 giorni

In seguito ai dati allarmanti delle ultime settimane, l'Ats Insubria ha dato l'ok per la chiusura della scuola media Aldo Moro di Cislago. La...

Tram Limbiate – Milano, da lunedì servizio bus gestito da Air Pullman

Già da giovedì sera, sulla linea Limbiate – Milano al posto dei tram di Atm circolano i bus di Air Pullman e da lunedì...

Ipotesi lockdown per la Città metropolitana di Milano: spostamenti vietati e chiusure

Spostamenti vietati e chiusure delle attività ritenute "non essenziali". La città metropolitana di Milano va verso un lockdown mirato per contenere i contagi da...

Covid, primi hotspot in Brianza anche a Varedo e Limbiate

Dopo l’avvio nel Bresciano, tocca alla Brianza, con l’apertura a Varedo da lunedì, poi seguiranno Limbiate, dove è già operativo anche un centro tamponi...

Omicidio in ospedale a Garbagnate, l’infermiere killer lavora al Sacco. La Vita in diretta...

Lavora al Sacco di Milano, quello che è già stato ribattezzato come infermiere killer. Una storia choc i cui contorni non sono ancora pienamente...
prima pagina notiziario

Omicidio in ospedale a Garbagnate; 15enne muore investito a Rovello | ANTEPRIMA

Questa settimana apriamo il notiziario con la notizia di un omicidio commesso all’interno dell’ospedale di Garbagnate Milanese: secondo quanto ricostruito dai carabinieri, un infermiere...

Attentato a Nizza, il racconto di un lavoratore di Caronno: “Barricato in studio a...

Mentre avveniva l’attentato terroristico a Nizza, questa mattina, a pochi passi dalla chiesa di Notre Dame si trovava anche Paolo Arnaboldi, di Caronno Pertusella:...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !