HomeBUONO A SAPERSIFoto di minori sui social? Il Tribunale ha detto "No"

Foto di minori sui social? Il Tribunale ha detto “No”

Niente più foto di minori sui social? Sembrerebbe proprio di si.
Una recentissima sentenza del Tribunale di Mantova potrebbe “fare legge”. Si tratta di un caso di due genitori separati di due bambini di uno e tre anni e mezzo.

La madre, da cui i bambini risiedono, ha pubblicato su Facebook qualche foto dei piccoli: foto normali, foto che magari abbiamo pubblicato anche noi un’ora fa. La festa di compleanno, il primo giorno di asilo, le vacanze al mare…
Il padre dei bambini non sembra però avere gradito molto la cosa, e ha fatto causa all’ex-moglie, vincendola.
La donna ora dovrà rimuovere dai social, per il momento si parla di Facebook, tutte le foto in cui compaiono i figli.
L’intento di proteggere i minori è più che lodevole, ma come sempre, non è tutto oro quello che luccica.

La sentenza recita: “L’inserimento di foto di minori sui social network costituisce comportamento potenzialmente pregiudizievole per essi (…) la diffusione delle immagini fra un numero indeterminato di persone, conosciute e non, le quali possono essere malintenzionate”.
Però se esiste il consenso da parte di entrambi i genitori, conviventi, separati o divorziati che siano, si possono pubblicare tutte le foto che si vogliono, ovunque.
Un controsenso? Esiste una legge che regolamenti la pubblicazione di fotografie di minori sui social? Naturalmente stiamo parlando di foto normali, scattate da genitori e parenti, e non di materiale pornografico.

Facebook, ma anche tutti gli altri social, hanno un regolamento apposito per la materia? Sembrerebbe di no, dal momento che tutti i social sono invasi da bellissimi faccini di bambini.

[adrotate banner =”5″]
Sicuramente i cattivi rapporti tra i due ex-coniugi mantovani hanno sollevato un problema che richiederebbe regole ben precise, e non solo sentenze che “fanno legge”.
Quindi genitori, munitevi di un bel bastone da selfie e divertitevi tra voi. Per le foto dei pargoli rispolverate invece il caro e vecchio album di famiglia. Ma state attenti: in Europa si è già registrato qualche caso di 18enni che hanno denunciato i genitori per le loro foto da bambini pubblicate in rete.

Sfoglia l’edizione digitale cliccando qui 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Anche Gerenzano ha il suo Valentino: campione di minimoto premiato dal sindaco

Anche Gerenzano ha il suo Valentino Rossi: è la giovane promessa Valentino Sponga, 13 anni, pilota di moto che con passione e determinazione sta...
Garbagnate PD Macrì

Garbagnate, il Pd si porta avanti, presentato il candidato sindaco per il 2022

Il Partito democratico di Garbagnate ha presentato oggi il candidato sindaco per le elezioni comunali che si svolgeranno nella primavera del 2022. L’assemblea degli iscritti...

Petizione popolare a Caronno: “Vogliamo un parco e un’area cani”

Al via la raccolta firme per trasformare in parco giochi e area cani il boschetto tra via Nino Bixio e via Bainsizza a Caronno...

Bollate, volontari al lavoro nel weekend per togliere le scritte dai muri

Un fine settimana impegnativo quello dei volontari guidati da Alessandro Parisi, coordinatore della Velostazione di Bollate, che si sono dedicati alla pulizia dei muri...

Saronno, Caronno, Origgio, Uboldo, Gerenzano, Cislago: in 800 col reddito di cittadinanza ma senza...

Nella zona del Saronnese sono 798 i percettori del reddito di cittadinanza, dei quali lavora solo qualche decina. Tutta colpa di una legge troppo...
rovello porro

Quattro camion rubati a Seveso per bloccare le strade di Rovello e assaltare il...

Una banda di malviventi ha rubato quattro camion per la raccolta rifiuti di Gelsia Ambiente stanotte a Seveso per mettere a segno l’assalto al...
Solaro Monegato

Monegato, da Solaro, primo italiano a completare l’ultramaratona Sparta-Atene di 246 km

Piergiuseppe Monegato, di Solaro, è uno dei finishers della più importante ultramaratona del mondo, la Sparta-Atene, sulla distanza di 246 km. Precisamente, Monegato, è...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !