Home NEI DINTORNI Un lingotto d'oro nelle mutande, bloccato dalla Guardia di Finanza

Un lingotto d’oro nelle mutande, bloccato dalla Guardia di Finanza

Lingotto - mutande

Aveva un lingotto d’oro di un chilo nelle mutande, insieme ad oltre 20mila euro un contanti. Lo hanno fermato in dogana e denunciato. I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali, nel corso dei quotidiani controlli per la circolazione transfrontaliera di capitali in entrata o uscita dall’Italia e per il contrasto al
contrabbando, presso il valico Brogeda, in ingresso al territorio italiano, hanno scoperto, a bordo di una Mercedes S 320 targata tedesca guidata da un cittadino sloveno con altri due cittadini sloveni, 38.065 euro ed un lingotto d’oro dal peso di 1kg e dal valore di circa 35.000 euro.
Le Fiamme Gialle, non lasciandosi sfuggire un atteggiamento contraddittorio nelle risposte fornite ed insospettite da piccoli segnali che tradivano il reale stato emozionale dei transitanti, procedevano ad un più accurato controllo che permetteva di rinvenire il lingotto d’oro e 20.005 euro all’interno degli indumenti intimi di uno dei transitanti, ed ulteriori 18.060 euro nel giubbotto dell’altro passeggero.

Il lingotto d’oro veniva posto sotto sequestro per contrabbando,   ed il transitante veniva sanzionato con un’oblazione immediata pari a 1.500,75 €.

L’altro transitante che aveva negato di trasportare con sé valuta o altra merce da dichiarare, è stato sanzionato con un’oblazione immediata pari a 403 € in quanto possedeva 18.060 euro eccedenti il limite.

Contemporaneamente, presso il valico ferroviario di Chiasso, sul treno EC17 proveniente da Zurigo e diretto a Milano, veniva fermato un cittadino italiano in possesso di un titolo governativo obbligazionario rumeno relativo ad una compravendita per un valore totale di 69.756.565,00 euro, titolo che non ha dichiarato mentre tentava di attraversare il confine.

[adrotate banner =”5″]

Il comportamento assunto e le motivazioni addotte hanno indotto gli operanti a proseguire nelle attività ispettive che hanno portato all’ulteriore rinvenimento di sette iPhone serie 8 e due Samsung tab Galaxy A che sono risultati privi di documenti.

In virtù del quadro normativo che regola la materia, si è proceduto al sequestro per riciclaggio,  del titolo governativo obbligazionario rumeno e per contrabbando dei telefoni cellulari. 

 

Scegli la formula di abbonamento all’edizione digitale cliccando qui 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

ceriano auto ribaltata

Incidente tra Ceriano e Cesano, auto ribaltata più volte, 33enne in ospedale

Un uomo di 33 anni è stato trasportato in ospedale in codice giallo dopo essere volato fuori strada con l’auto a Ceriano Laghetto. L’incidente si...

Prendono il reddito di cittadinanza: a Gerenzano sanificano la mensa scolastica

    A Gerenzano i beneficiari del reddito di cittadinanza sono stati impiegati nella mensa scolastica. Il confronto tra la dirigenza, docenti e responsabili dei vari plessi,...

Coronavirus a Limbiate, un altro bambino positivo al Covid: due classi in quarantena

Secondo caso di studente positivo al coronavirus a Limbiate. Salgono a due le classi in quarantena alla scuola don Milani. La conferma arriva dall'Amministrazione...

Droga al parco di Origgio, spacciatore la vende sotto alla telecamera: 18enne denunciato

Spacciava come se nulla fosse nel parco comunale, forse inconsapevole della telecamera o addirittura sfidandola: fatto sta che il 18enne di Origgio è stato...
carabinieri locale

Covid, movida senza regole: chiusi due bar a Mozzate e Carugo

I carabinieri della Compagnia di Cantù hanno chiuso due locali della “movida” comasca, a Mozzate e Carugo per violazione delle norme anti Covid. Nell’operazione condotta...
carabinieri bimbo mamma

Limbiate, bimbo di 3 anni salva la mamma picchiata in casa da papà

    I carabinieri di Cesano Maderno hanno arrestato a Limbiate un uomo che stava picchiando la moglie, dopo che il loro bambino di appena 3...
mascherine scuola

Solaro, dalla scuola nessuna mascherina: il Comune suggerisce di comprarle in farmacia

A Solaro le mascherine per i bambini e i ragazzi che frequentano la scuola dell’obbligo previste in fornitura gratuita dai decreti del Governo non...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !