Home NORD MILANO Furto di buoni pasto per 60mila euro, carabinieri arrestano 7 persone

Furto di buoni pasto per 60mila euro, carabinieri arrestano 7 persone

Avevano rubato buoni pasto per oltre 60 mila euro, aprendo il furgone di un corriere con una copia di chiavi. Sono stati arrestati in 7, al termine di oltre un anno di indagini.

I Carabinieri della Compagnia di Desio hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Monza, nei confronti di 7 persone (4 italiani, 1 albanese, 1 peruviano e 1 ecuadoriano) tra i 32 e i 48 anni d’età, ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso.

La misura restrittiva giunge all’esito delle indagini condotte dai militari della Tenenza di Paderno Dugnano a seguito del furto di 55 buste contenenti buoni pasto per 60.200 euro, consumato nel settembre 2016.

In quell’occasione ignoti avevano aperto il furgone di un ignaro corriere che doveva ritirare un pacco da un privato. L’attività investigativa ha consentito di appurare come un dipendente della ditta logistica aveva fornito ad un conoscente copia delle chiavi del furgone.

Quest’ultimo assieme ad altri 5 conoscenti, tutti con precedenti specifici, aveva di fatto perpetrato il furto. Il gruppo era giunto sul posto a bordo di un motociclo e di un auto e, mentre due dei malviventi erano rimasti alla guida dei mezzi, altri due facevano da palo, e i restanti avevano aperto il furgone.

La banda aveva anche escogitato un diversivo per trattenere l’autista il più a lungo possibile lontano dal mezzo. Erano stati proprio loro infatti a richiedere il ritiro di un pacco presso un condominio di via Novella di Paderno Dugnano, fornendo un nominativo di fantasia, non presente quindi sui citofoni.

Tale stratagemma aveva trattenuto l’autista lontano dal mezzo più a lungo del solito, consentendo ai ladri di agire indisturbati. Tuttavia la scena non era sfuggita ad alcuni passanti che avevano fornito ai Carabinieri importanti dettagli sulla vicenda, comprese le targhe dell’auto e del motociclo.

Proprio da questi dati erano partite le indagini che, grazie alla ricostruzione del circuito relazionale degli intestatari, condotto anche tramite attività tecniche, hanno consentito di individuare i membri della banda e il dipendente infedele che aveva fornito le chiavi del furgone e indicazioni in merito al contenuto da rubare.
Gli arrestati sono stati condotti presso il carcere di Monza, dove rimangono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Uno di loro, un 42enne italiano, dovrà rispondere anche di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, in quanto, nel corso della perquisizione presso la sua abitazione, sono stati rinvenuti 4 panetti di hashish del peso complessivo di 430 grammi.

 

Ulteriori dettagli saranno nel servizio pubblicato sull’edizione in edicola da domani


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

mascherine scuola

Studenti contro la scuole chiuse, il Tar del Lazio riconosce le carenze del Dpcm

La prima sezione del Tar Lazio si è pronunciata oggi sulla richiesta di sospensiva dell'ultimo Dpcm, dando  una grande soddisfazione a un gruppo di...
Annasio coda

Limbiate. in tantissimi per il saluto all’ambasciatore, la moglie: “tradito da qualcuno vicino” |...

  Questa mattina, fin dall'apertura della camera ardente nel  Municipio di Limbiate, alle 10, si è formata una lunga coda di  persone per rendere omaggio...
Rapine Saronno Lodi

Arrestata la banda di rapinatori che seminava il terrore sulla linea Saronno-Lodi | VIDEO

Questa mattina sono stati arrestati 6 giovani tra i 20 e 26 anni accusati di essere i componenti della banda di rapinatori che ha...

Salvati da un canile lager: a Uboldo arrivati 30 cani maltrattati

Una trentina di cani salvati da un canile lager della Campania sono arrivati a Uboldo: sono stati inseriti nel rifugio “Una luce fuori dal...
incendio

Incendio in azienda di lavorazione metalli, maxi intervento dei Vigili del fuoco | VIDEO

Sono proseguite per tutta la notte le operazioni di spegnimento dell'incendio che si è sviluppato ieri sera alle  21  in  una fabbrica per la...
Covid Lombardia Milano

Covid, Lombardia a rischio zona arancione, tutti gli indicatori sono in aumento

La Lombardia rischia seriamente di tornare in zona arancione. La decisione verrà presa solo nel pomeriggio, ma gli indicatori che sono al vaglio della...
prima pagina notiziario

Limbiate, addio al nostro ambasciatore; Bollate resta rossa, contagi in aumento | ANTEPRIMA

La notizia di apertura di questo numero de Il Notiziario è  dedicata alla tragica morte in un agguato dell’ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio,...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !