Home CRONACA - Fatture milionarie con il copia-incolla, marito e moglie denunciati dalla Finanza

Fatture milionarie con il copia-incolla, marito e moglie denunciati dalla Finanza

Vendevano a società dello stesso gruppo da loro controllato “ricerche di mercato” effettuate con il “copia-incolla” su Internet, per centinaia di migliaia di euro, generando una montagna di fatture false per un volume di quasi 100milioni di euro, frodando il Fisco.
Marito e moglie, 60 anni lui, 56 lei, sono stati scoperti e denunciati dalla Guardia di Finanza.
A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Brescia, militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Guardia di Finanza di Brescia hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo per un valore di oltre 14 milioni di euro, pari al profitto dei reati commessi, individuando e sequestrando effettivamente beni immobili valutati per 1 milione di euro.

L’Operazione ribattezzata “Fake download”, ha portato alla luce un giro di fatture false (del valore di oltre 100 milioni di euro), emesse/ricevute da società appartenenti allo stesso “gruppo imprenditoriale” (cinque società con sede dichiarata a Brescia e una a Bedizzole) riconducibili a due coniugi di Brescia, entrambi già condannati nel 2017 per bancarotta fraudolenta.

Le fatture fittizie attestavano “sulla carta” lo svolgimento di ricerche di mercato e analisi di marketing fondate su studi e approfondimenti che, di fatto, tali società non avevano mai realizzato.
Questi “studi” altro non erano che materiale reperito online e posto a corredo delle false fatture.
I finanzieri, difatti, hanno scoperto che i dossier indicati nelle fatture fittizie erano il plagio di materiale didattico già realizzato da altri soggetti del tutto estranei alle suddette società: tale materiale era destinato ad uso di insegnanti/studenti universitari ovvero per corsi di formazione in materia di lavoro.

Il “copia-incolla” dei documenti veniva fraudolentemente venduto, dunque, come ricerca di mercato “originale”.
Tra i casi più emblematici ricostruiti dalle Fiamme Gialle di Brescia vi sono: la copiatura di slide preparate per i propri studenti da un Professore universitario di Economia dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia, “fatturate infragruppo” per oltre 500.000 euro; il “copia incolla” di una tesi di laurea presentata da una studentessa residente nel tortonese per il conseguimento del titolo specialistico in “Editoria e Comunicazione Multimediale”, “fatturata infragruppo” e venduta per 300.000 euro;
le slide predisposte da un medico del lavoro di Verona per un progetto formativo sui protocolli sanitari nel settore dell’edilizia, “fatturate infragruppo” per oltre 200.000 euro;
le slide realizzate da un professionista dell’astigiano nell’ambito di un corso di formazione per la Pubblica Amministrazione, “fatturate infragruppo” per oltre 560.000
euro;
le slide elaborate da un architetto, dipendente di un Comune della Brianza, nell’ambito di un seminario sulla certificazione energetica edilizia, “fatturate infragruppo” per oltre 550.000 euro.

I responsabili, dunque, sono stati denunciati non solo per reati tributari, ma anche per violazione della normativa posta a tutela del diritto d’autore.
Le indagini della Guardia di Finanza hanno, così, consentito agli ignari autori delle opere indebitamente “scaricate” da Internet di prendere contezza dell’utilizzo fraudolento dei propri lavori, così da tutelare i diritti relativi alla propria attività intellettuale.



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Origgio, mamma ringrazia “i vigili eroi” che hanno salvato i suoi due bambini

Se c'è una prova che i vigili non facciano solo multe è quanto successo ieri nel corso del nubifragio che si è abbattuto sul...

La Misinto Beer Fest torna anche quest’anno, ma arriva dritta a casa tua!

In molti erano preoccupati, e invece la Misinto Beer Fest si farà anche quest'anno, ma con una modalità molto particolare: sarà a domicilio. IL...
Ceriano Laghetto Tennis a2

Tennis, al via da Ceriano la stagione di A2, le ragazze di casa rinunciano...

Tutto pronto, per l'esordio delle ragazze del Club Tennis Ceriano nel campionato di Serie A2 2020, che prenderà il via domenica 5 luglio. Una...
allagamenti ceriano

Alberi caduti e allagamenti, ore di super lavoro per i Vigili del fuoco |...

Alberi caduti, tetti sollevati e tanti allagamenti hanno impegnato i Vigili del fuoco per tutta la serata di ieri fino a notte inoltrata, da...

Auto intrappolata nel sottopasso a Origgio, due bambini salvati dai vigili

A causa del forte nubifragio di questo pomeriggio, si è allagato il sottopasso di viale Europa a Origgio, dov'è rimasta intrappolata l'auto di una...

Pioggia e grandine: sottopassi allagati a Ceriano e Origgio, piante cadute a Garbagnate

Il violento temporale che si è abbattuto sulla nostra zona ha creato problemi sulle strade con allagamenti e alberi caduti. Numerosi gli interventi in corso...
video

Finti matrimoni e test di lingua comprati per avere il permesso di soggiorno, 5...

La Polizia di Stato di Milano ha arrestato 5 persone,   di cui cittadini stranieri (uno di origini egiziane e una donna marocchina) in carcere...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !