HomeNORD MILANOVIDEO “Come le sabbie mobili tra i binari”. A Paderno, scatta il...

VIDEO “Come le sabbie mobili tra i binari”. A Paderno, scatta il controllo: giù la velocità

“I binari oscillano vistosamente al passaggio dei treni. C’è uno strato di acqua e fango, come se fossero inghiottiti dalle sabbie mobili”. Deve aver detto così il cittadino che nel tardo pomeriggio di ieri ha fatto mobilitare il comando di Polizia Locale a Paderno Dugnano.

Il passante ha notato una situazione che a occhi inesperti poteva sembrare di pericolo per l’incolumità dei viaggiatori. E con il ricordo ancora forte del deragliamento di Pioltello, ha preferito affidare la sua segnalazione alle forze dell’ordine fornendo anche un video.

Così attorno alle 19 di ieri, è scattato il controllo nel tratto di linea parallelo a via Cadorna a nord della stazione di Paderno centro. Il sopralluogo ha confermato agli agenti la presenza di acqua e fango in due punti lungo il binario dispari utilizzato dai treni per Asso che oscillava vistosamente con le traversine nel caso di transito dei convogli.

La Polizia Locale ha così allertato Ferrovienord che ha inviato una sua squadra di tecnici. Dai controlli è emerso che è una situazione usuale soprattutto nei pressi di corsi d’acqua e risaie oppure come nel caso padernese si verifica qualora il terreno sottostante non sia più in grado di drenare l’acqua piovana. Dal comando di Polizia Locale al termine dell’intervento fanno sapere che la presenza di fanghiglia tra i binari non mette in pericolo l’incolumità dei viaggiatori. In ogni caso per limitare le oscillazioni a bordo delle vetture, Ferrovienord ha istituito un rallentamento abbassando la velocità dei convogli da 90 a 60 chilometri orari.

Il provvedimento dovrà essere osservato fino all’intervento con una macchina apposita in grado di ripristinare lo stato originario del terreno in modo che l’acqua torni ad assorbirsi senza rimanere in superficie. Anche a Palazzolo nel tratto di linea sul confine con Varedo periodicamente si verifica una situazione analoga nei pressi del canale Villoresi, ma in questo caso non è mai stato oggetto di segnalazione probabilmente perché lontano dal centro abitato e dagli occhi dei passanti.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Vince il no al Palio di Gerenzano (49 a 35): rinviato al 2022

Mentre a Uboldo è stato il parroco a decidere di non tenere il Palio delle Contrade a causa della pandemia, consultate la Curia e...

Bollate, quattro nuove telecamere multi ottiche al Parco Martin Luther King

A Bollate sono arrivate quattro nuove telecamere multi ottiche che verranno posizionate in zone particolarmente sensibili del Parco Martin Luther King con l'obiettivo di...
cusano investita strisce

Cusano, anziana investita sulle strisce in centro

Una donna anziana è stata investita da un’auto questa mattina a Cusano Mlanino mentre attraversava sulle strisce pedonali il centralissimo viale Matteotti. La donna di...
qualità vita

La qualità della vita dopo il Covid

Il Covid ha portato nell’ultimo anno grossi cambiamenti nelle nostre vite, ma non è detto che siano tutti negativi. Molti di voi avranno letto...
Garbagnate area cani virus

Garbagnate, area cani chiusa per un allarme virus (ma non è il Covid)

Area cani chiusa per un allarme virus a Garbagnate. La comunicazione alla Polizia locale di Garbagnate è giunta da Ats nei giorni scorsi, la quale...
Baranzate ospedale Sacco donne

Baranzate, l’ospedale Sacco è la “casa sicura” delle donne

L’ospedale Sacco è una “casa sicura” per tutte le donne. L’ospedale Sacco, posto proprio al confine tra Baranzate e Milano, è stato senza dubbio in...
limbiate auto villoresi

Limbiate, auto con mamma e figli nel Villoresi, vite distrutte, nessun risarcimento

Auto con madre e figli nel Villoresi, nessun risarcimento per la tragedia che ha distrutto la vita di una famiglia di Limbiate. In tanti...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !