HomeBRIANZAAuto sospetta seguita da giorni, tre rumeni arrestati dopo l'ennesimo colpo

Auto sospetta seguita da giorni, tre rumeni arrestati dopo l’ennesimo colpo

carabinieri cesano madernoBeccati subito dopo l’ennesimo colpo, grazie all’occhio attento dei carabinieri di Cesano Maderno ai quali non era sfuggita la presenza in città di un’auto particolare con soggetti poco raccomandabili.
L’altra notte, i carabinieri hanno individuato e fermato gli autori di spaccate a negozi di telefonia che colpivano in tra la Lombardia ed il Piemonte, di rientro dall’ultimo “colpo” messo a segno, durante il passaggio della refurtiva al ricettatore.
Gli uomini dell’Arma di Cesano Maderno avevano notato da alcuni giorni una potente autovettura Audi con targa straniera che circolava per la cittadina brianzola da almeno una settimana. Insospettiti dalla circostanza hanno acquisito ulteriori elementi sugli utilizzatori, che sono risultati dei cittadini rumeni, pregiudicati, ma con nessuna pendenza attuale.

I carabinieri di Cesano hanno deciso di proseguire i controlli, anche di notte nei pressi dell’abitazione cesanese in cui dimoravano i due soggetti.
Nella notte tra il 26 e il 27 marzo, una nota di ricerca ben dettagliata e circostanziata è stata diramata dalla Centrale Operativa dei Carabinieri di Novara: un colpo era stato messo a segno a Bellinzago Novarese (NO) ove ignoti, dopo aver infranto le vetrate di una delle porte d’ingresso e di un negozio di telefonia, si introducevano all’interno asportando telefoni cellulari, tablet e vari accessori.
La nota diramata a tutte le Centrali ha consentito ai militari cesanesi di riconoscere i soggetti attenzionati e, intuito che i malviventi fossero diretti in Brianza hanno presidiato tutti i possibili punti di passaggio. Una volta individuata l’autovettura sospetta, i carabinieri l’hanno monitorata, hanno atteso che si fermasse in un’area industriale di Monza dove gli uomoni dell’Arma hanno potuto assistere anche alla cessione della refurtiva al ricettatore, un volto conosciuto ai militari, pluripregiudicato di origini romene del 76, residente in quel complesso di Monza e più volte controllato. L’uomo è stato immediatamente tratto in arresto insieme ai due saccheggiatori.

La perquisizione al domicilio di questi ultimi, un 32enne ed un 34enne, sempre di origini rumene e gravati da numerosissimi precedenti specifici, ha permesso di rinvenire ulteriore refurtiva, verosimilmente riconducibile ad un altro furto, commesso sempre ad un centro commerciale di Novara il 24 marzo. I due risultano residenti uno a Busto Arsizio e l’altro a Cinisello Balsamo, e non avevano dichiarato il domicilio cesanese (per cui sono in corso accertamenti sulle modalità di affitto).

Sono stati sottoposti a fermo di Pg, convalidato in data odierna.
I Carabinieri hanno rinvenuto oltre 50 telefoni cellulari, anche di recentissimi modelli, tutti restituiti ai legittimi proprietari, così come la vettura utilizzata dai malviventi, sulla quale è risultata applicata una targa falsa, e che era stata rubata a Milano il 17 marzo scorso.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Maltempo: sottopassi allagati, crolli, situazione critica in provincia di Varese | FOTO

Pioggia intensa e vento stanno creando grossi problemi dal primo pomeriggio di oggi soprattutto nella provincia di Varese per sottopassi allagati e crolli sulle...

La figlia di Bearzot a Gerenzano: sarà intitolato al padre il centro sportivo

Avrà luogo domani, domenica 19 settembre, l’intitolazione del centro sportivo di Gerenzano a Enzo Bearzot. L’iniziativa è dell’amministrazione comunale e dell’Asd Gerenzanese Calcio, che...

Origgio nel circuito “Ville aperte in Brianza”: visite guidate a Villa Borletti e...

Quest’anno anche Origgio partecipa alla manifestazione “Ville aperte in Brianza”, organizzata dalla Provincia di Monza e Brianza e giunta alla sua 19ma edizione. Hanno...
solaro rotatoria

Solaro, auto ribaltata nella rotatoria, anche un bambino tra i feriti

Un incidente nella rotatoria, con auto ribaltata, ha provocato il ferimento di tre persone questa mattina a Solaro, tra cui un bambino di 12...
gianetti 0408

Gianetti, nessun accordo, tutti licenziati: rabbia dei sindacati contro azienda e Ministero

Una riunione fiume, durata oltre 12 ore, venerdì in Regione Lombardia, non è servita a trovare una soluzione meno drastica per i 152 lavoratori...

Paderno, venerdì sera di fuoco a Palazzolo: in fiamme un’auto abbandonata

Venerdì sera in fiamme a Paderno Dugnano. Poco dopo le 20:30 è andata a fuoco una vecchia Jaguar in sosta in via Faverio Pogliani....

Paderno, un’altra auto chiusa nel passaggio a livello: ritardi a Palazzolo

Auto chiusa nel passaggio a livello di Palazzolo nuovo disagi all’altezza di Paderno Dugnano. Attorno alle 18:30, un’auto è rimasta chiusa nella sede ferroviaria...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !