Home BRIANZA Un parco giochi speciale per i bambini ricoverati in ospedale

Un parco giochi speciale per i bambini ricoverati in ospedale

AbiolandiaUn parco giochi speciale a disposizione dei bambini che si trovano ricoverati in ospedale. E’ il nuovo progetto targato Asst Monza e Abio Brianza: un’idea di cui beneficeranno tutti i bambini che per un motivo o per un altro transiteranno dall’ospedale San Gerardo di Monza.

ABIOlandia nasce in un momento di grandi cambiamenti della struttura ospedaliera più importante che ospita Abio Brianza, l’associazione che si occupa del benessere dei bambini ricoverati in ospedale. La realizzazione della Palazzina di Accoglienza del San Gerardo di Monza e l’esigenza di ristrutturare un’area giochi, quella vicina a Villa Serena, ormai obsoleta, ha convinto il Consiglio Direttivo di ABIO Brianza ad accogliere l’appello della Direzione Generale della ASST di Monza di farsi promotori nella realizzazione di un progetto che persegue in pieno una delle finalità del proprio Statuto nonché una delle missioni principali per cui ABIO Brianza esiste ed opera: l’accoglienza e il gioco.

Cos’è ABIOlandia? È un parco giochi dove tutte le attrezzature, la posa di pavimentazioni antitrauma dedicate e le finiture saranno realizzate in legno trattato e materiali di ottima qualità e dalla garantita manutenzione nel tempo. ABIOlandia si compone di un’area con due funzioni: una destinata al gioco con scivoli, percorsi, altalene, piccole attrazioni, dove tutti i bambini potranno passare del tempo divertendosi in un contesto dove il divertimento per ovvie ragioni è distante; l’altra destinata al ristoro, un posto all’aperto dove concedersi un breve momento di relax, con un gazebo e panchine per chi sorveglia i bambini o è costretto a trattenersi in attesa.

Perché ABIOlandia? ABIOlandia è senza dubbio uno dei progetti più importanti in questi anni di attività di ABIO Brianza. ABIOlandia completa un’offerta destinata ai piccoli amici (e ai loro familiari) che transitano in ospedale per qualsiasi motivo, sia per una visita o soltanto per accompagnare un famigliare. Un progetto che dà un contributo importante all’obiettivo ambizioso di realizzare un ospedale davvero a misura di bambino.

“Grazie ad ABIO Brianza – sottolinea Matteo Stocco, Direttore Generale della ASST di Monza – nel contesto di ristrutturazione dell’intero ospedale si inserisce la realizzazione di un’intera area dedicata ai più piccoli e ai più fragili, il primo parco giochi in un luogo di cura e un giardino per i degenti della Neuropsichiatria. Un occhio di riguardo per i bambini che frequentano il nostro ospedale, per mantenere vivo quell’aspetto ludico e di gioco così importante nella vita e nella giornata di ognuno di loro”.

“L’appello arrivato dalla Direzione Generale è stato da noi accolto con entusiasmo per due ragioni fondamentali – spiega Susanna Bocceda, presidente di ABIO Brianza -: l’indiscussa utilità sociale e collettiva di ABIOlandia nel perseguimento di un obiettivo per noi imprescindibile come l’accoglienza dei bambini in ospedale e l’enorme cassa di risonanza che un progetto di tale portata avrà per la cittadinanza monzese e non solo. Un’opera che pone la nostra associazione, in ambito di realizzazione di progetti, tra le realtà di volontariato più importanti che operano nel territorio brianzolo. ABIOlandia si inserisce nella vita di ABIO Brianza come un ulteriore motivo di orgoglio”.

Al progetto di ABIOlandia si affianca il progetto del giardino di uso esclusivo ai degenti di Neuropsichiatria Infantile che verrà realizzato nell’area verde interna al reparto e che prevede l’installazione di due gazebo con tavoli e di una siepe verde a protezione della privacy dei degenti.

Entrambe le realizzazioni sono state seguite e progettate a titolo gratuito per ABIO Brianza dall’architetto Cesare Mondelli con il coordinamento dell’Ufficio Tecnico della ASST di Monza.

Intanto è iniziata una attività di raccolta fondi mirata a questo importante progetto del valore di circa 70mila euro che dovrebbe essere già pronto entro l’estate.
Per chi volesse contribuire: ABIO Brianza – Associazione per il Bambino In Ospedale onlus
Via Pergolesi, 33 – 20900 MONZA – Tel. 039/233.3653 – Fax 039/233.2450
e-mail: [email protected], sito web: www.abiobrianza.org
C.F. 94511210158
UNICREDIT cod. IBAN: IT 02 J 02008 20400 000103750871 – cod. BIC: UNCRITM1350
CREDITO VALTELLINESE cod. IBAN: IT 42 C 05216 20406 000000000403 – cod. BIC: BPCVIT2S



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Caronno, la scrittrice per ragazzi Nicoletta Bortolotti pubblica il suo nono libro

La chiusura forzata anche delle case editrici ha bloccato l’uscita di nuovi libri per qualche mese, ma di certo non ha fermato Nicoletta Bortolotti...
controllo ponti milano-meda

Milano-Meda: i ponti sono garantiti ancora per un anno

I tre principali ponti brianzoli della Milano-Meda sono certificati ancora per un anno. Concluse nei giorni scorsi le prove di carico, per i ponti...

Paderno, furgone abbatte barriera del passaggio a livello di Palazzolo e fugge: treni in...

Ha abbattuto una barriera in movimento del passaggio a livello di Palazzolo e poi è scappato facendo perdere le proprie tracce. E' successo poco...

Raddoppia l’Isola del Riuso di Caronno: beni riciclabili a prezzi simbolici

“Siamo in dirittura d’arrivo. Manca poco e l’ampliamento dell’Isola del Riuso sarà cosa fatta”, dicevano gli amministratori comunali di Caronno Pertusella a marzo, prima...
Ceriano Alice capelli

Da Ceriano la lezione di Alice: dona i suoi capelli per chi lotta contro...

“Per donare il sangue sono troppo piccola, ma questo posso farlo”. Così Alice ha spiegato la sua decisione di tagliarsi i lunghi capelli per...
saronno ospedale comitato

Saronno: sull’ospedale il Comitato chiede conto alla Regione

Il  Comitato per la salvaguardia e il rilancio dell’Ospedale di Saronno chiede conto alla Regione Lombardia sul piano di investimenti e sul futuro del...

Origgio, postina ferita in un incidente sulla Varesina

Una postina si è ferita in un incidente accaduto nel tardo pomeriggio di oggi sulla trafficata Varesina di Origgio. Si tratta di un maxitamponamento...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !