Home BRIANZA Lite e coltelli al raduno di tuning: notte di sangue a Paderno

Lite e coltelli al raduno di tuning: notte di sangue a Paderno


Una discussione tra appassionati di “tuning”, l’attività di personalizzazione delle auto, è finita con un’aggressione a colpi di mazza da baseball e una coltellata ai danni di un uomo di 37 anni, ricoverato in ospedale. I presunti responsabili sono stati individuati  durante la scorsa  notte dai carabinieri.

E’ successo a Paderno Dugnano, dove i carabinieri della locale tenenza hanno denunciato a piede libero due soggetti, italiani e già noti alle forze dell’ordine, un 41enne di Vigevano e un 38enne di Pogliano Milanese, per lesioni gravi aggravate nei confronti di un 37enne di Origgio, che nella serata di ieri al termine di una discussione, è stato colpito con una mazza da baseball e ferito al torace con un coltello.

I militari padernesi, allertati da una chiamata sul 112, si sono recati nel parcheggio del Centro Commerciale Brianza dove si erano radunati per esibire i propri mezzi (come di consuetudine dopo l’orario di chiusura dell’ipermercato) alcuni allestitori di autovetture modificate, trovavano il 37enne in terra, con una vistosa ferita sopra la pancia, che poco prima dell’arrivo del 118 perdeva i sensi.

I Carabinieri riuscivano a raccogliere poche indicazioni dai testimoni presenti, in quanto parte degli “espositori”, verosimilmente riconducibili a coloro che avevano aggredito la vittima, si erano prontamente allontanati.

Solo alcune indicazioni che il ferito riusciava a fornire presso l’ospedale Niguarda di Milano consentivano ai militari di Paderno di sviluppare alcuni nominativi, messi a sistema con le immagini delle telecamere pubbliche e di videosorveglianza, così da individuare coloro che materialmente lo avevano aggredito procurandogli lesioni guaribili in 20 giorni, raggiungendoli presso le rispettive abitazioni.

Nel corso della perquisizione domiciliare del Vigevanese gli investigatori hanno rinvenuto un paio di jeans e una mazza da baseball con evidenti tracce ematiche, prova evidente dell’aggressione.

Dalle indagini infine era possibile comprendere solo parzialmente le origini della lite: sembrerebbe parrebbe che fra i contendenti vi fossero vecchie ruggini connesse alla passione per le auto modificate e che nell’incontro della scorsa serata mentre qualcuno dei contendenti voleva ricercare una chiarificazione, la situazione sarebbe precipitata per alcuni gesti, provocando la lite.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Trenord, domenica sciopero dei treni: “Per creare disagi sotto Natale”

Il sindacato OrSA ha nuovamente proclamato uno sciopero per domenica 15 dicembre. "L’agitazione, che era stata ritirata dal sindacato lo scorso 27 novembre, è...
carabinieri posto blocco

Uno guidava senza patente, l’altro era senza permesso di soggiorno, fermati a Rovellasca

I carabinieri della stazione di Turate - Compagnia di Cantù,    hanno denunciato in stato di libertà un cittadino marocchino e uno pakistano per...

Auto rubate nei parcheggi della metropolitana: eccole smontate a Misinto

https://youtu.be/kLA8K15bcFY Auto rubate nei parcheggi della metropolitana di Milano e smontate in un capannone a Misinto. Finivano in Brianza le decine di veicoli rubati negli...

Chiara Ferragni a Como: il video nella città dei balocchi con Leone è virale

  Anche Chiara Ferragni è passata dalla città dei balocchi di Como. E il video di questo pomeriggio di shopping natalizio è diventato virale su...

Vento e danni: a Bollate si staccano le luminarie di Natale. E da voi?

Raffiche di vento e danni questa mattina sui nostri comuni. Ci siamo svegliati con un cambio delle condizioni meteo che hanno portato sole, cielo...

PRIMA PAGINA

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
 

SCEGLI L’ABBONAMENTO !