Home Prima Pagina Piove nel palasport di Caronno, si corre ai ripari

Piove nel palasport di Caronno, si corre ai ripari

Piove al palazzetto dello sport di Caronno Pertusella, dove la struttura è così vecchia che si verificano infiltrazioni a ogni acquazzone. Al punto che Omnia, municipalizzata che la gestisce, ha deciso di chiuderlo ogni qual volta piove.

E’ infatti accaduto che siano state sospese partite di pallavolo e pallacanestro e che il Volley abbia dovuto trasferirti al palazzetto di Cislago. Ma in questi giorni si sta cercando eseguire riparazioni tali da risolvere il problema in modo provvisorio, in attesa che venga concretizzato il nuovo tetto.

“Purtroppo viviamo in balia delle precipitazioni – lamenta Piergiorgio Ventura, presidente del Basket Caronno – Riconosco tuttavia che la pubblica amministrazione sta facendo il possibile per venirci incontro. Chiudere il palazzetto ogni qual volta piove, in effetti, non è degno di un comune delle dimensioni di Caronno Pertusella, dove le società sportive sono parecchio attive”.

 

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Auto si ribalta a Misinto, 4 giovanissimi feriti

È di quattro  giovanissimi feriti il bilancio dell' incidente verificatosi questa sera, poco prima  delle 21,30 a Misinto. In via San Bernardo, frazione Cascina Nuova,...
MIlano scontro bus Amsa

Incidente tra autobus e camion rifiuti a Milano, 18 feriti, una donna in coma

E’ di 18 persone coinvolte, tra feriti, anche gravi, contusi lievi e persone in stato di choc il bilancio definitivo dell’incidente tra un autobus...

A Caronno furti di borse e biciclette nel parcheggio dei centri commerciali

E’ stata scippata mentre riponeva la spesa nel portabagagli dell’auto, ma non ha perso la borsa coi suoi effetti personali e i soldi, bensì...

Scontro tra bus di linea e camion rifiuti, maxi emergenza a Milano

Maxi emergenza a Milano per lo scontro tra un autobus e un mezzo pesante dell’Amsa in via Ergisto Bezzi, angolo via Marostica (zona De...

Trovata a Uboldo anziana scomparsa in Ucraina

Un’anziana di 75 anni, arrivata chissà come in Italia abbandonando la sua famiglia in Ucraina, è stata soccorsa mentre si trovava in stato confusionale...

PRIMA PAGINA

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
 

SCEGLI L’ABBONAMENTO !