HomeNORD MILANOPaderno, venditori abusivi: blitz fuori dalla clinica San Carlo. Esulta la Lega

Paderno, venditori abusivi: blitz fuori dalla clinica San Carlo. Esulta la Lega

Giro di vite ai venditori abusivi che stazionano nel parcheggio della clinica San Carlo di Paderno Dugnano interviene la Polizia Locale ed esulta la Lega.

Il blitz degli agenti è scattato ieri mattina a seguito di numerose segnalazioni pervenute al Comando e in Comune sulla presenza di venditori e parcheggiatori abusivi.

Le segnalazioni

In base alle avrebbero assunto anche atteggiamenti minacciosi nei confronti degli utenti del parcheggio che si rifiutavano di fare acquisti o corrispondere somme in denaro. All’arrivo degli agenti, alcuni soggetti si sono dileguati mentre in tre, tutti di nazionalità senegalese, sono stati fermati e controllati.

I controlli

Uno solo di loro, 38enne residente a Milano, è risultato in possesso di regolari documenti di soggiorno: è stato sanzionato per commercio abusivo e gli è stata sequestrata la merce (per lo più gadget e accessori di abbigliamento). Gli altri due (39 e 36 anni) invece sono stati accompagnati in Questura e trattenuti in quanto, dai primi accertamenti della Polizia Locale sono risultati inottemperanti a decreti di espulsione emanati nei loro confronti negli anni precedenti. Il 36enne è stato anche denunciato per resistenza perché ha tentato di sottrarsi all’identificazione.

Il commento

“Non è la prima e non sarà l’ultima operazione programmata dalla nostra Polizia Locale per controllare il parcheggio dell’ospedale e gli altri luoghi di ritrovo presenti in città dove i nostri concittadini ci segnalano disagi e soprattutto situazioni di pericolo – commenta il Vicesindaco Gianluca Bogani della Lega – Sappiamo che il fenomeno dei parcheggiatori e dei venditori abusivi non si risolve con un unico intervento ma il messaggio che vogliamo mandare è che continueremo a tenere alta l’attenzione per contrastare ogni forma di attività e condotta illecita: i cittadini hanno il sacrosanto diritto di poter andare in ospedale, a curarsi o a trovare i loro parenti, senza doversi sentire importunati o addirittura minacciati da chicchessia”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

A Caronno raffica di furti di biciclette. E qualcuno riconosce la sua per strada…

Due settimane fa è stato presentato il progetto “Fli”, promosso da Fnm, FerrovieNord e Trenord insieme con Regione Lombardia, che prevede la realizzazione di...

Lombardia, bus incendiato a Varenna. Il riconoscimento del Consiglio regionale a Mascetti e Lo...

Un lungo e affettuoso applauso di tutto il Consiglio regionale ha accolto Mauro Mascetti e Giovanni Lo Dato, ospiti questa mattina a Palazzo Pirelli nell’Aula del parlamento...

Uboldo, un euro a pizza per far tornare a sorridere Jessica

In questi giorni sono tutti mobilitati per aiutare Jessica Di Ciommo, la 28enne di Uboldo che si trova in stato vegetativo da quando è...

Rho, carabinieri inseguono auto che tenta di investirli, poi sparano per fermarla

I carabinieri di Rho hanno inseguito un veicolo in fuga e sparato per bloccarlo dopo che il conducente aveva speronato l’auto dei militari e...
Novate merce sequestrata

Novate Milanese, merce sequestrata nel magazzino da incubo | FOTO

Merce sequestrata nel magazzino-incubo a Novate Milanese. La Polizia locale novatese, al termine di un’indagine che aveva preso origine a fine maggio, ha compiuto settimana...
Bollate incendio box

Bollate, incendio nei box delle case comunali: preoccupazione tra i residenti

Incendio nei box delle case comunali a Bollate. E la preoccupazione cresce dopo questo episodio, dal momento che come riferiscono i residenti “La situazione di...
lentate vigili del fuoco

Lentate, ramo spezzato sul corridoio del Comune, intervento dei pompieri di Lazzate | FOTO

Il ramo di un grosso albero è caduto questa notte sul corridoio sopraelevato di collegamento tra i due edifici della sede del Municipio a...
prima pagina
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !