Home EDITORIALI L'Italia che ci piace

L’Italia che ci piace

notiziarioNoi Italiani siamo troppo spesso inclini a piangerci addosso, a lamentarci dei difetti della nostra Italia senza vederne le potenzialità.

Fa dunque piacere scoprire, almeno ogni tanto, che abbiamo anche delle importanti qualità che possono farci primeggiare non solo nei campi del cibo, della moda e del turismo, ma anche nel mondo produttivo.

Alcuni giorni fa, ascoltando Radio 24, ho sentito l’intervista a Stijn Vriends “Ceo” di un’azienda, la Faster Innesti rapidi, controllata da una multinazionale americana ma con un importante stabilimento a Rivolta d’Adda.

Il manager, un olandese dai modi educati ma dalle parole chiare, confermava ai giornalisti che la multinazionale intende realizzare un nuovo insediamento produttivo in Europa e, dopo un’attenta analisi, ha scelto di realizzarlo proprio in Italia.

Ci sono tante aziende che scappano dall’Italia per andare in Romania o in Bulgaria (ma alcune, per la verità, stanno rientrando…) e c’è una multinazionale che, invece, sceglie l’Italia. Come mai? Com’è possibile, visto che in Italia abbiamo una tassazione elevata, una burocrazia massacrante e una Giustizia civile lentissima?

“Perchè in Italia c’è una grande capacità produttiva e un’ottima rete di fornitori. E’ assolutamente il Paese in cui investire”, ha spiegato Vriends.

Che bello, queste parole sono musica per chi crede nell’Italia che sa rimboccarsi le maniche. Pensate dove saremmo oggi se avessimo anche tasse ragionevoli, burocrazia amica e una Giustizia rapida. Altro che disoccupazione…



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Limbiate pub muggiò

Limbiate: impossibile andare avanti, Luca e Ennio chiudono lo storico pub di Muggiò

Ennio e Luca, padre e figlio di Limbiate, si sono arresi, ad aprile chiuderanno definitivamente il pub che gestiscono da 11 anni a Muggiò.  Le...

Voragine sulla Saronnese, transenne all’incrocio di Uboldo

Una buca in mezzo all’incrocio sulla Saronnese, a Uboldo, ha messo in allarme la polizia locale, il Comune e Saronno Servizi, che sono intervenuti...

Bollate, gestione insostenibile: In Sport lascia il centro sportivo comunale

Una gestione insostenibile. In Sport, la società che a Bollate ha in gestione il Centro Sportivo Comunale, ha fatto sapere tramite comunicato ufficiale che...

Lombardia in zona rossa da domenica 17: scuole chiuse dalla seconda media, spostamenti vietati

Con un indice RT di 1.38 la Lombardia diventa zona rossa da domenica 17 gennaio. Le scuole resteranno chiuse dalla seconda media in su...
Fontana Concorezzo

Lombardia, zona arancione sabato e rossa domenica: “Non ce lo meritiamo”

La Lombardia diventa zona rossa da domenica 17 gennaio, sabato 16 invece sarà arancione.  Lo ha detto il governatore Attilio Fontana partecipando ad un evento...
Limbiate tamponi code

Covid, nuovi orari per il punto tamponi di Limbiate

Nella giornata di ieri, 14 gennaio, Ats Brianza ha comunicato che, in seguito alla revisione degli orari di apertura degli spazi dedicati all’effettuazione dei...

In trappola nel sottopasso allagato, fa causa al Comune di Cislago

Si trascina per anni la vertenza giudiziaria del Comune di Cislago per un allagamento di quattro anni fa al sottopasso di via Vittorio Veneto. Nei...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !