HomeBRIANZASuperdì, proteste davanti a studi Mediaset, i lavoratori incontrano il Gabibbo

Superdì, proteste davanti a studi Mediaset, i lavoratori incontrano il Gabibbo

superdì GabibboI lavoratori della catena Superdì – Iperdì davanti agli studi Mediaset di Cologno Monzese.

Hanno manifestato sotto il diluvio con l’obiettivo, raggiunto, di ottenere l’attenzione delle telecamere.

Con loro anche il Gabibbo di Striscia la Notizia

Questa mattina una nutrita delegazione di lavoratori della catena di supermercati si è presentata davanti agli studi televisivi di Cologno Monzese.

Protestano per la situazione assurda in cui si sono venuti a trovare dopo la decisione dell’azienda di chiudere tutti i punti vendita della catena.

Nei giorni scorsi è stata pagata la quota mancante del 60% dello stipendio di luglio. Restano da liquidare gli stipendi di agosto, settembre e, tra poco, ottobre, visto che ufficialmente i dipendenti risultano a casa in “aspettativa retribuita”.

Si è anche diffusa la notizia di una richiesta di cassa integrazione che però, ancora oggi, non ha trovato alcuna conferma ufficiale, come ribadisce Giovanni Cippo, del Cub Sindacato generale di base.

Tutto è rimandato all’incontro in programma mercoledì, dopodomani a Roma nella sede del Ministero per lo Sviluppo Economico.

“Al momento non abbiamo ancora nessun documento ufficiale in mano, ma da più parti ci viene detto che è stata finalmente intrapresa questa strada e di questo siamo contenti per i dipendenti” -dice Fabrizio Camponeschi, funzionario Uil Tucs Monza e Brianza, che segue la situazione di crisi della catena di supermercati nata in Brianza quasi 25 anni fa, ma che affonda le radici in una tradizione molto più lunga, legata alla famiglia Franchini di Barlassina.

Qualche settimana fa i dipendenti avevano manifestato davanti alla villa della famiglia.

 

superdì Mediaset
Nei giorni scorsi l’azienda aveva ribadito la volontà di salvaguardare i posti di lavoro nelle trattative per la cessione dei punti vendita, che sarebbero già concluse per una parte (minoritaria) dei supermercati chiusi ormai da qualche settimana.

“Esprimo soddisfazione per la svolta positiva circa la richiesta di cassa integrazione retroattiva per i lavoratori dei supermercati SuperDì e IperDì, catena con cinque punti vendita anche in Brianza” -dice Andrea Monti, consigliere regionale e vice capogruppo della Lega al Pirellone.

 

“Siamo distanti dall’affermare che la situazione sia completamente risolta, però gli ultimi sviluppi dovrebbero quantomeno consentire alle famiglie di tirare il fiato, sperando che si proceda con le cessioni dei punti vendita e che la promessa di conservazione del posto di lavoro sia mantenuta”. Monti rivendica il ruolo assunto da Regione Lombardia per “smuovere le acque” con l’audizione delle parti in Commissione attività produttive il 13 settembre scorso.

“Adesso l’imperativo è non abbassare la guardia e personalmente resto in contatto con gli uffici della Regione per capire se la cassa integrazione riguarderà o meno tutto il gruppo, compreso il reparto logistica”.

La vicenda della crisi dei supermercati Superdì-Iperdì coinvolge un migliaio di lavoratori, distribuiti in diverse società legate al gruppo Gca Generalmarket Srl, sia per la gestione dei singoli punti vendita che per le piattaforme di distribuzione delle merci.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

solaro incidente

Solaro, incidente con auto ribaltata, 28enne in ospedale

Un ragazzo di 28 anni è stato trasportato in ospedale di codice giallo dopo un incidente in auto ieri sera a Solaro. L’allarme è scattato...
grammatica scuola

La Grammatica maschilista

Mi ricordo che, quando ero ragazzino e non c’era ancora la grande attenzione verso la discriminazione di genere, una delle mie tre sorelle mi...

Bebe Vio a Cormano, la campionessa delle paralimpiadi è testimonial “green”

Bebe Vio a Cormano come testimonial Green. Questo pomeriggio la campionessa paralimpica ha preso parte all'inizio della mossa a dimora di 1.500 piante. Bebe...
Rocco Di Clemente

Arese, morto l’imprenditore Rocco Di Clemente: fu tra i fondatori di “CasaTua”

Un grave lutto ha colpito la comunità di Arese e più in generale il mondo dell'imprenditoria della zona di Rho e Bollate. È morto oggi...

Saronno: salta il premio Ciocchina 2021, rinviati gli “oscar” delle eccellenze cittadine

Le statuette del Premio Ciocchina, le onorificenze che la città di Saronno assegna ai suoi cittadini più benemeriti anche quest'anno non verranno assegnate. Lo...

Bimba uccisa a Cabiate, iniziato a Como il processo all’ex compagno della madre

È cominciato mercoledì 20 ottobre, presso il Tribunale di Como, il processo contro Gabriel Robert Marincat, il 26enne di Camnago di Lentate di origini...

Gianetti Ruote: secondo giorno di blocco stradale tra Ceriano e Solaro, tensioni ma nessun...

Dopo giovedì, anche venerdì è giorno di protesta a Ceriano. Secondo blocco stradale consecutivo nei pressi di Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto. Dopo il...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !