Home BRIANZA Superdì, proteste davanti a studi Mediaset, i lavoratori incontrano il Gabibbo

Superdì, proteste davanti a studi Mediaset, i lavoratori incontrano il Gabibbo

superdì GabibboI lavoratori della catena Superdì – Iperdì davanti agli studi Mediaset di Cologno Monzese.

Hanno manifestato sotto il diluvio con l’obiettivo, raggiunto, di ottenere l’attenzione delle telecamere.

Con loro anche il Gabibbo di Striscia la Notizia

Questa mattina una nutrita delegazione di lavoratori della catena di supermercati si è presentata davanti agli studi televisivi di Cologno Monzese.

Protestano per la situazione assurda in cui si sono venuti a trovare dopo la decisione dell’azienda di chiudere tutti i punti vendita della catena.

Nei giorni scorsi è stata pagata la quota mancante del 60% dello stipendio di luglio. Restano da liquidare gli stipendi di agosto, settembre e, tra poco, ottobre, visto che ufficialmente i dipendenti risultano a casa in “aspettativa retribuita”.

Si è anche diffusa la notizia di una richiesta di cassa integrazione che però, ancora oggi, non ha trovato alcuna conferma ufficiale, come ribadisce Giovanni Cippo, del Cub Sindacato generale di base.

Tutto è rimandato all’incontro in programma mercoledì, dopodomani a Roma nella sede del Ministero per lo Sviluppo Economico.

“Al momento non abbiamo ancora nessun documento ufficiale in mano, ma da più parti ci viene detto che è stata finalmente intrapresa questa strada e di questo siamo contenti per i dipendenti” -dice Fabrizio Camponeschi, funzionario Uil Tucs Monza e Brianza, che segue la situazione di crisi della catena di supermercati nata in Brianza quasi 25 anni fa, ma che affonda le radici in una tradizione molto più lunga, legata alla famiglia Franchini di Barlassina.

Qualche settimana fa i dipendenti avevano manifestato davanti alla villa della famiglia.

 

superdì Mediaset
Nei giorni scorsi l’azienda aveva ribadito la volontà di salvaguardare i posti di lavoro nelle trattative per la cessione dei punti vendita, che sarebbero già concluse per una parte (minoritaria) dei supermercati chiusi ormai da qualche settimana.

“Esprimo soddisfazione per la svolta positiva circa la richiesta di cassa integrazione retroattiva per i lavoratori dei supermercati SuperDì e IperDì, catena con cinque punti vendita anche in Brianza” -dice Andrea Monti, consigliere regionale e vice capogruppo della Lega al Pirellone.

 

“Siamo distanti dall’affermare che la situazione sia completamente risolta, però gli ultimi sviluppi dovrebbero quantomeno consentire alle famiglie di tirare il fiato, sperando che si proceda con le cessioni dei punti vendita e che la promessa di conservazione del posto di lavoro sia mantenuta”. Monti rivendica il ruolo assunto da Regione Lombardia per “smuovere le acque” con l’audizione delle parti in Commissione attività produttive il 13 settembre scorso.

“Adesso l’imperativo è non abbassare la guardia e personalmente resto in contatto con gli uffici della Regione per capire se la cassa integrazione riguarderà o meno tutto il gruppo, compreso il reparto logistica”.

La vicenda della crisi dei supermercati Superdì-Iperdì coinvolge un migliaio di lavoratori, distribuiti in diverse società legate al gruppo Gca Generalmarket Srl, sia per la gestione dei singoli punti vendita che per le piattaforme di distribuzione delle merci.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

incidente rho

Incidente in autostrada a Rho, quattro feriti e traffico bloccato verso Milano | FOTO

Quattro persone sono rimaste ferite questa mattina in un incidente stradale sulla A4 Milano-Venezia nel tratto tra Rho e Arluno, in direzione Milano che...

Bollate, i risultati delle elezioni. Nuovo sindaco o ballottaggio?

Hanno votato 17.893 su 29.626 elettori a Bollate con un'affluenza al 60.40%. Alle 9 di oggi sono iniziate le operazioni di spoglio delle schede...

Incidenti sulla Milano-Meda e sulla Milano-Como, traffico in tilt

Incidente sulla Milano-Meda e incidente sulla Milano-Como, traffico in tilt questa mattina su due delle principali strade di collegamento con il capoluogo lombardo. La prima...

Elezioni a Bollate e Baranzate: affluenze al 60%. Domani i risultati e l’incognita ballottaggio

Affluenza al 60% a Bollate, al 56% a Baranzate. Si chiudono così i due giorni di votazione per il referendum e soprattutto per il...
seggio chiuso covid

Turate, sospetto Covid al seggio, scatta la procedura d’emergenza

A Turate questa mattina, lunedì 21 settembre, un seggio è stato prima temporaneamente chiuso, poi spostato e riaperto all’esterno per un sospetto caso di...

Covid a scuola, un positivo alle medie di Origgio: 10 insegnanti in quarantena

Una docente dell’Istituto comprensivo Manzoni, operativa alla scuola media “Schiaparelli” di Origgio, è risultata positiva al Covid-19. A renderlo noto è il sindaco uscente...

Meteo in Lombardia, stop all’estate settembrina: arrivano piogge e l’autunno

Stop all'estate settembrina e al caldo anomalo che ci ha accompagnato per le ultime due settimane con temperature attorno ai 30 gradi.  Da lunedì 21...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !