HomeEDITORIALIC'è da preoccuparsi?

C’è da preoccuparsi?

notiziarioIn queste settimane giornali e tv ci stanno bombardando di notizie sulla manovra economica e sul futuro della nostra economia: tra accuse e contro-accuse, spread che va in altalena e tanti “chi se ne frega”, non si capisce se dobbiamo preoccuparci davvero oppure no.

E allora cerchiamo di fare un po’ di chiarezza. C’è davvero da preoccuparsi? Un po’ sì, e lo sa bene anche chi ci governa.

Il Governo Conte ha realizzato una manovra indubbiamente innovativa ed è convinto che questa farà crescere il Prodotto interno lordo dell’Italia.

L’ipotesi è questa: è vero che saremo più indebitati, ma saremo anche più ricchi, per cui i parametri europei resteranno ad un livello accettabile.

Il problema è che, proprio perché è una manovra innovativa, nessuno sa dire con certezza cosa succederà: il debito crescerà di sicuro, perché da lì si attingono i soldi, ma la ricchezza (Pil) crescerà di pari passo o no?

Se non dovesse succedere, saranno guai.
E i guai si potrebbero avere già prima di avere questa risposta, perché l’Unione Europea non crede affatto che la ricchezza crescerà, per cui ha già bocciato la manovra e potrebbe decidere (prima volta nella storia della Ue) di infliggerci una multa che dovrebbe aggirarsi sui 10 miliardi di euro.

Il Governo a quel punto dirà “chi se ne frega, non la paghiamo”, ma la Ue può trattenere i 10 miliardi direttamente dai fondi che ogni anno gira all’Italia. A quel punto il Governo potrebbe decidere di non versare più il contributo annuale che l’Italia dà alla Ue, ma si metterebbe contro a tutti gli altri 26 Paesi dell’Unione Europea.

E a quel punto, secondo voi, chi vincerebbe?
C’è da preoccuparsi? Un pochino sì, e forse più di un pochino…

Piero Uboldi


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Petizione popolare a Caronno: “Vogliamo un parco e un’area cani”

Al via la raccolta firme per trasformare in parco giochi e area cani il boschetto tra via Nino Bixio e via Bainsizza a Caronno...

Bollate, volontari al lavoro nel weekend per togliere le scritte dai muri

Un fine settimana impegnativo quello dei volontari guidati da Alessandro Parisi, coordinatore della Velostazione di Bollate, che si sono dedicati alla pulizia dei muri...

Saronno, Caronno, Origgio, Uboldo, Gerenzano, Cislago: in 800 col reddito di cittadinanza ma senza...

Nella zona del Saronnese sono 798 i percettori del reddito di cittadinanza, dei quali lavora solo qualche decina. Tutta colpa di una legge troppo...
rovello porro

Quattro camion rubati a Seveso per bloccare le strade di Rovello e assaltare il...

Una banda di malviventi ha rubato quattro camion per la raccolta rifiuti di Gelsia Ambiente stanotte a Seveso per mettere a segno l’assalto al...
Solaro Monegato

Monegato, da Solaro, primo italiano a completare l’ultramaratona Sparta-Atene di 246 km

Piergiuseppe Monegato, di Solaro, è uno dei finishers della più importante ultramaratona del mondo, la Sparta-Atene, sulla distanza di 246 km. Precisamente, Monegato, è...
rovello porro

Camion di traverso tra Rovello Porro e Turate, assalto al Monopolio

  AGGIORNAMENTO: Sono 4 i camion rubati stanotte a Seveso e utilizzati a Rovello (LEGGI QUI) Tre grossi camion messi di traverso a bloccare la principale...
rave party solaro

Rave Party a Solaro, al confine con Saronno: decine di giovani tra musica e...

Un rave party si è svolto nella notte tra sabato e domenica a Solaro, in via vicinale della Calos, a ridosso del confine con...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !