Home BOLLATESE Imu, Tasi e Irpef: ecco le brutte notizie

Imu, Tasi e Irpef: ecco le brutte notizie

La nuova Legge Dinanziaria è stata finalmente approvata (e non senza polemiche) dal governo Conte. Adesso si ha un quadro preciso di ciò che comporta.

La nuova legge, dopo diverse modifiche e ripensamenti, alla fine ha definito con precisione il quadro normativo e qualcosa cambia a livello di Imu, Tasi e addizionale Irpef.

Le novità più importanti riguradano i tributi locali. I comuni potranno infatti superare il limite massimo di tassazione di Imu e Tasi. Fino al 2018 era fissato a un totale del 10,6 per mille. La nuova finanziaria permette di arrivare fino a un massimo dell’11,4 per mille sommando le aliquote di Imu e Tasi.

Se tutti i sindaci a livello nazionale portassero la sommatoria al massimo, gli incassi dei comuni passerebbero dall’attuale 16,3 miliardi a 18,3 miliardi.

Non andrà così, dal momento che molti comuni di Italia non applicano queste tasse al livello massimo.
Imu e Tasi però ricordiamo che non si pagano sulla prima casa e sul primo box.

Per le case date in comodato d’uso, la Finanziaria 2019 prevede delle novità. Infatti l’agevolazione Imu e Tasi per le case concesse in comodato d’uso gratuito ai parenti in linea retta di primo grado si estende, in caso di morte del comodatario, anche al coniuge di quest’ultimo, ma solo se sono presenti dei figli minori.
La norma che disciplina l’Imu prevede una riduzione del 50% della base imponibile per gli immobili concessi in comodato d’uso gratuito. Il beneficio è esteso anche alla Tasi.

La finanziaria però ha anche concesso un aumento alle Regioni per quanto riguarda l’addizione Irpef, che potrà arrivare fino al 3,3% per i redditi più alti.

A Bollate per ora però la situazione sarà positiva e senza aumenti. E’ il sindaco a farci sapere che il Comune ha fatto quadrare il bilancio cittadino con molti sforzi e qualche sacrificio, ma senza dover aumentare l’aliquota di Imu e Tasi. E sicuramente l’aliquota non aumenterà neppure l’anno prossimo, perchè il 2020 sarà l’anno delle elezioni amministrative.

Quindi i bollatesi possono dormire sonni tranquilli, almeno per due anni.



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Polizia milano

Alle Poste con documenti falsi per avere il reddito di cittadinanza, la Polizia arresta...

Ieri pomeriggio, in due diversi uffici postali di Milano, la Polizia di Stato ha arrestato 3 persone per il reato di tentata truffa aggravata...

Spaccio a Bollate, fermato dai Carabinieri un 23enne con 11 dosi di cocaina

Nella serata di ieri 2 dicembre, i Carabinieri di Bollate, durante un giro di perlustrazione, hanno arrestato un ragazzo italiano classe 1997 per possesso...

Vigili del Fuoco, un video celebrativo in occasione della festa di Santa Barbara

In occasione della celebrazione di Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco e che si celebra domani 4 dicembre, il Comando Provinciale dei Vigili...

Bollate, un tour virtuale del Comune per far conoscere le istituzioni ai più piccoli

In vista delle elezioni del Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze di Bollate e per preparare la campagna elettorale dell'Assemblea Junior, l'Assessore alle...

Garbagnate, tende oscuranti e un impianto fotovoltaico per la Scuola Media Morante

Continuano i lavori sul piano dell'efficientamento energetico alla Scuola Media Elsa Morante di Garbagnate Milanese. Si tratta di un investimento di 440.000 euro, destinato...

Spacciatori inseguiti dai vigili a Uboldo, abbandonati auto e fucile

Quattro pusher, la cui auto si è impantanata, fuggono a piedi lasciando il veicolo con un’arma rubata all’interno. E’ successo nei boschi dello spaccio di...
Parco Groane scout

Parco Groane, caso Scout: “Ma quale sfratto, la collaborazione con gli esploratori continuerà”

Parco Groane, caso Scout: “Ma quale sfratto, la collaborazione con gli esploratori continuerà”. Da una parte c’è l’attuale presidente Emiliano Campi che assicura: “Nessuna azione...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !