HomeSARONNESEInnocente in carcere per omicidio: negati i danni

Innocente in carcere per omicidio: negati i danni

Innocente in carcere per omicidio: negati 180mila euro di danni

Ha scontato 25 mesi di carcerazione preventiva senza colpe: si tratta di El Habib E., uno dei tre marocchini finiti in carcere nel giugno del 2012 per l’omicidio del connazionale Bechchaa Jamal (nella foto).

Lo Stato ha negato il rimborso per ingiusta detenzione: 235 euro per ogni giorno di carcere, anche se l’uomo è poi tornato libero.

Il 34enne ha infatti chiesto, tramite il suo legale, un risarcimento, appunto negato.

Bechchaa Jamal, fra il 19 e il 20 marzo 2011, era stato ucciso a Cislago con 14 coltellate inferte al torace e all’addome; ferite che gli avevano lacerato milza e fegato, portandolo alla morte.

Ebbene, uno degli accusati, che ha scontato più di due anni da innocente, chiedeva 180mila euro di risarcimento.

Il processo per omicidio contro di lui e gli altri marocchini, celebrato al tribunale di Busto Arsizio, si era concluso con la loro assoluzione.

I giudici avevano infatti ritenuto prive di prove le intercettazioni portate a loro carico, definite “inattendibili”. Ciò nonostante la Corte d’Appello ha negato la richiesta dei danni e la Corte di Cassazione ha fatto altrettanto con questa motivazione: “La sentenza assolutoria ha certificato alcune circostanze che, pur insufficienti a dimostrare la colpevolezza dell’istante, attestano comunque un comportamento di El Habib E. gravemente colposo, tale da lasciare supporre agli inquirenti che egli fosse coinvolto a pieno titolo nel reato e che, conseguentemente, dovesse essere sottoposto a custodia cautelare”.

Il riferimento è al cellulare della vittima, di cui El Habib E. si era impossessato, per poi non saper fornire spiegazioni chiare del perché: anzi, agli inquirenti era parso piuttosto contraddittorio, ritenendolo coinvolto nell’omicidio.

Tanto più che all’interrogatorio di garanzia si era avvalso della facoltà di non rispondere.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Bollate, in servizio i 5 nuovi agenti della Polizia Locale

Il Corpo di Polizia Locale di Bollate ha ampliato il proprio organico. Sono stati infatti assunti, attingendo dalla graduatoria del recente concorso, cinque nuovi...
quarto oggiaro droga

Quarto Oggiaro, madre e figlio spacciatori di droga, arrestati

La Polizia di Stato ha arrestato a Milano, nel quartiere Quarto Oggiaro, una donna 43enne e il figlio 20enne per detenzione ai fini di...

Striscioni animalisti sulla Novartis di Origgio: “Liberate i Beagle”

Striscioni di “Centopercento animalisti” sulla cancellata della Novartis di Origgio per la liberazione dei Beagle con cui fa sperimentazione la Aptuit di Verona, società...

Caronno in lutto: muore a 58 anni Stefano Cova, politico e colonna del volontariato

In piena campagna elettorale, se ne va un pezzo di storia politica di Caronno Pertusella: è morto Stefano Cova, ex consigliere comunale e caronnese...

Cultura, il saronnese Giorgio Fontana conquista il Premio Bagutta 2021: intervista

Una saga familiare d'altri tempi lunga tutto il Novecento. Lo scrittore Giorgio Fontana col romanzo 'Prima di noi', edito da Sellerio, è il vincitore...
leonardo Da Vinci token

Proponevano token coi micro-quadri di Leonardo Da Vinci: arrestati

I finanzieri del Comando Provinciale di Milano, hanno eseguito nel capoluogo lombardo e in Desenzano del Garda (BS) un’ordinanza di custodia cautelare, agli arresti...
saronno rapina gioielleria

Saronno, rapina in gioielleria bloccando clienti e dipendenti: arrestati i due responsabili | VIDEO

I carabinieri della compagnia di Saronno hanno arrestato due giovani ritenuti responsabili della rapina in una gioelleria del centro di Saronno. I carabineri hanno...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !