Home Prima Pagina Spray urticante al Sushi Club: sospetti su una tavolata

Spray urticante al Sushi Club: sospetti su una tavolata

Chi è stato a spruzzare lo spray al peperoncino al Sushi Club di Saronno?

Le indagini dei carabinieri sono in corso, intanto sono forti i sospetti su un gruppo di ragazzi che, non volendo pagare, si sono allontanati fuggendo via proprio mentre scoppiava il caos.

Si sta cercando di fare chiarezza sull’episodio, avvenuto alle 23.30 circa di sabato 23 febbraio  quando nel locale in via Varese, al secondo turno della serata, c’era una tavolata di dieci giovani che avevano alzato il gomito e non sembravano intenzionati a pagare.

“Sospettiamo di loro perché, proprio quando c’è stato il panico nel locale, sono scappati senza pagare, mentre tutti gli altri clienti in sala si sono presentati alla cassa – spiega il titolare del Sushi Club, Andrea Lin – Abbiamo fornito ai carabinieri le immagini della videosorveglianza: speriamo che si possa risalire ai responsabili”.

Il ristoratore è profondamente scosso dall’accaduto: il suo è un locale molto noto e apprezzato in zona, dove mai era accaduto niente del genere. “Voglio ringraziare le forze dell’ordine, il servizio di emergenza del 118 che ha mandato le ambulanze, gli operatori dell’Ats e i vigili del fuoco, prontamente intervenuti non appena abbiamo dato l’allarme – tiene a dire Lin – Il loro è stato un intervento molto tempestivo”.

Va precisato che le persone che hanno subito qualche disturbo per lo spray urticante sono otto, ma tutte di codice verde, dunque senza essere in condizioni preoccupanti, tanto che non hanno voluto andare in pronto soccorso: accusavano per lo più bruciore alla gola.

Andrea Lin, dopo l’accaduto, non ha voluto far pagare la cena ai circa cento clienti presenti in quel momento: “Di fronte a un fatto del genere, il guadagno non è nulla – afferma – Ho voluto accertarmi che stessero bene anche il giorno dopo”.

In foto:  Un’immagine del locale



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Limbiate pub muggiò

Limbiate: impossibile andare avanti, Luca e Ennio chiudono lo storico pub di Muggiò

Ennio e Luca, padre e figlio di Limbiate, si sono arresi, ad aprile chiuderanno definitivamente il pub che gestiscono da 11 anni a Muggiò.  Le...

Voragine sulla Saronnese, transenne all’incrocio di Uboldo

Una buca in mezzo all’incrocio sulla Saronnese, a Uboldo, ha messo in allarme la polizia locale, il Comune e Saronno Servizi, che sono intervenuti...

Bollate, gestione insostenibile: In Sport lascia il centro sportivo comunale

Una gestione insostenibile. In Sport, la società che a Bollate ha in gestione il Centro Sportivo Comunale, ha fatto sapere tramite comunicato ufficiale che...

Lombardia in zona rossa da domenica 17: scuole chiuse dalla seconda media, spostamenti vietati

Con un indice RT di 1.38 la Lombardia diventa zona rossa da domenica 17 gennaio. Le scuole resteranno chiuse dalla seconda media in su...
Fontana Concorezzo

Lombardia, zona arancione sabato e rossa domenica: “Non ce lo meritiamo”

La Lombardia diventa zona rossa da domenica 17 gennaio, sabato 16 invece sarà arancione.  Lo ha detto il governatore Attilio Fontana partecipando ad un evento...
Limbiate tamponi code

Covid, nuovi orari per il punto tamponi di Limbiate

Nella giornata di ieri, 14 gennaio, Ats Brianza ha comunicato che, in seguito alla revisione degli orari di apertura degli spazi dedicati all’effettuazione dei...

In trappola nel sottopasso allagato, fa causa al Comune di Cislago

Si trascina per anni la vertenza giudiziaria del Comune di Cislago per un allagamento di quattro anni fa al sottopasso di via Vittorio Veneto. Nei...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !