Home NEI DINTORNI Targa modificata con nastro nero, ricettatori scoperti e denunciati a...

Targa modificata con nastro nero, ricettatori scoperti e denunciati a Cesano

Una targa modificata scoperta dai carabinieri (archivio)

Due pluripregiudicati sono stati denunciati dai carabinieri della tenenza di Cesano Maderno per riciclaggio e ricettazione di autovetture.

Erano a bordo di un’auto a cui avevano modificato la targa trasformando una “F” in una “E” con del nastro adesivo nero.

I carabinieri di pattuglia hanno notato la Fiat Panda parcheggiata, con a bordo i due uomini già a loro noti.

Per questo i militari hanno proceduto ad un controllo piú accurato sulla provenienza del veicolo.

Già dai primi riscontri è emersa qualche anomalia, tant’é che alla targa controllata corrispondeva un mezzo diverso.

Si è quindi scoperto il trucco e, togliendo il nastro adesivo, con la targa originale si è scoperto che l’automobile era stata rubata, a Villasanta, nel dicembre del 2018.

Uno dei due soggetti controllati, inoltre, stava custodendo le chiavi di un’Audi A3 che, ritrovata nelle vicinanze e sottoposta anch’essa ai dovuti controlli, si rivelava essere oggetto di altro furto, denunciato a Bollate a febbraio di quest’anno.

Tutto ciò ha indotto i militari ad approfondire il controllo presso l’abitazione e la ditta cesanese di cui uno dei due soggetti è titolare.

Nel corso della perquisizione, i carabinieri hanno rinvenuto due cosiddetti “jammer”, disturbatori di frequenze utilizzati per rendere impossibile il rintraccio e la localizzazione dei veicoli rubati e numerose componenti di altre auto, nonché targhe di mezzi rubati in precedenza e già oggetto di ricettazione.

Sulla scorta degli accertamenti svolti, i due uomini, un 55enne del posto ed un 66enne della provincia di Bergamo, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Monza.



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

A Caronno scuole materne in difficoltà: “Senza rette siamo a rischio”

Le tre scuole materne paritarie di Caronno Pertusella, asilo infantile “Cardinale Giovanni Colombo”, parrocchiale “San Vincenzo de Paoli” e “Il Villaggio dei Piccoli”, stanno...

Paderno, Ferrovie Nord e il passaggio a livello di Palazzolo: “Chiusura totale entro un...

Ferrovienord vuole chiudere per sempre il passaggio a livello di Palazzolo e lo comunica al sindaco di Paderno Dugnano con un anticipo di 30...
Senago rsa

Senago, 138 posti di lavoro nelle nuove Rsa, ecco come candidarsi

Da oggi, mercoledì 27 maggio e fino al prossimo 18 giugno sono aperte le candidature per i 138 posti di lavoro disponibili nelle nuove...
Bollate Baranzate ospedale Galeazzi cantiere

Garbagnate, ladri con la mazza in farmacia scappano con la cassaforte | FOTO

Ladri forzano a colpi di mazza la porta: entrano in farmacia e scappano  con la cassaforte. Hanno messo a segno un colpo che sembrava quasi...
nuovo Bollate Garbagnate ospedale galeazzi cantiere

Tra Bollate e Baranzate prende forma il nuovo ospedale Galeazzi

Tra Bollate e Baranzate prende forma il nuovo ospedale Galeazzi. Chi percorre la Varesina da Bollate verso Baranzate quando arriva all’altezza dell’Esselunga, se guarda a...
test sierologici

Coronavirus, test sierologici, da Bollate a Saronno, ecco a chi potrebbe arrivare la telefonata

Da ieri, lunedì 25 maggio, i residenti di diversi comuni della zona potrebbero ricevere una chiamata telefonica da Roma per partecipare ai test sierologici...
lavoro Regione Lombardia imprese

Coronavirus, da Regione Lombardia finanziamenti per la riapertura delle piccole imprese

Da Regione Lombardia contributi a fondo perduto per coprire fino al 70% dei costi sostenuti da piccole e micro imprese per riaprire in sicurezza. Saranno...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !