Home NORD MILANO Cesate, in Municipio con il coltello: "Ridatemi i miei figli o mi...

Cesate, in Municipio con il coltello: “Ridatemi i miei figli o mi ammazzo”

Un uomo originario della Siria è stato bloccato dai carabinieri e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio dopo essere entrato in Comune a Cesate con un coltello minacciando di togliersi la vita.

L’uomo, 57 anni, pregiudicato, chiedeva di rivedere i suoi figli minori, allontanati con un provvedimento del Tribunale in seguito alle denunce per maltrattamenti presentate dalla moglie.

L’uomo, che negli ultimi giorni si trovava nel suo paese di origine, rientrato a Cesate e non trovando a casa né moglie né figli, si è precipitato in Municipio, armato di coltello, provocando momenti di grande apprensione.

Il personale dei Servizi sociali, ha inizialmente tentato di calmare l’uomo, facendo partire anche la richiesta di intervento al 112.

I carabinieri sono intervenuti rapidamente e hanno convinto l’uomo a desistere.

I militari si sono fatti consegnare il coltello e poi lo hanno fermato.

Si è appurato in seguito che l’uomo aveva già ricevuto spiegazioni circa il provvedimento di allontanamento dei suoi famigliari, ma non lo accettava.

Alla fine è stato disposto un Tso all’ospedale di Garbagnate Milanese.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Guida con droghe e alcol, controlli a Varedo e Bovisio

L'attività di prevenzione degli incidenti connessi all'uso di droghe e all'abuso di alcol, condotta nello scorso fine settimana dai carabinieri di Monza lungo le...

Wanda Nara dal Grande Fratello Vip a Origgio: pausa pranzo a El Primero

“Bellezza e dolcezza! Al ristorante uruguayano El Primero abbiamo avuto una ospite d’eccezione, Wanda Nara. La ringraziamo di cuore per la fantastica sorpresa e...
Cazzaniga Taroni

Morti all’ospedale di Saronno: condannato all’ergastolo Cazzaniga

Leonardo Cazzaniga, ex aiuto primario del pronto soccorso di Saronno, è stato riconosciuto colpevole di undici omicidi di pazienti e di tre familiari (il marito,...

Giorno della Memoria a Paderno: “Aspettiamo Liliana Segre nelle nostre scuole”

"Ho chiesto a Liliana Segre di incontrare un'ultima volta le nostre scuole". Nel Giorno della Memoria Paderno Dugnano lancia un appello alla senatrice a...

Turate, condannata la ragazza dello stupratore di Saronno Sud: sapeva delle violenze

Novità sul caso di stupro alla stazione ferroviaria di Saronno Sud (clicca qui per la notizia). Una giovane donna di Turate è stata condannata...

prima pagina Notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
 

SCEGLI L’ABBONAMENTO !