Home SARONNESE Contributi per ristrutturare immobili vuoti da affittare per emergenze abitative

Contributi per ristrutturare immobili vuoti da affittare per emergenze abitative

Appello ai proprietari per il sostegno all’emergenza abitativa.
Case ai poveri in cambio di fondi per ristrutturarle

Famiglie che rischiano di finire sulla strada per la perdita del lavoro: sono sempre più numerose e così i Comuni devono correre ai ripari.

Ci pensa l’Assemblea dei Sindaci del Saronnese (Saronno, Uboldo, Origgio, Gerenzano e Cislago), che si è riunita per affrontare la questione: ebbene, recependo una misura regionale per il contenimento dell’emergenza abitativa, lancia la proposta di case da affittare a canone agevolato agli indigenti.

In cambio le municipalità s’impegnano a concedere finanziamenti a fondo perduto per ristrutturare gli immobili.

Una delibera, quella approvata all’unanimità, che le amministrazioni auspicano possa servire da stimolo a chi lascia gli alloggi sfitti per anni.

Il patrimonio immobiliare della zona, in effetti, è notevole e sono numerosi gli appartamenti che non vengono locati.

Molti proprietari preferiscono lasciarli vuoti piuttosto che affittarli a gente in difficoltà economica o a extracomunitari (verso i quali c’è un’innegabile quanto ingiustificata, secondo le municipalità, diffidenza).

Ebbene, la proposta è di incrementare il numero di alloggi in locazione a canone concordato o comunque inferiore al mercato.

Come? Tramite una sovvenzione ai proprietari per la sistemazione e messa a disposizione delle case sfitte.

Il bando invita i proprietari “a manifestare interesse e locare i loro alloggi a canone calmierato in cambio di un contributo a fondo perduto da utilizzarsi per interventi di manutenzione e/o messa a norma dell’alloggio sfitto, previa sottoscrizione di un accordo fra le parti”.

Saranno erogati al massimo 2mila euro, purché gli alloggi vengano messi a disposizione entro sei mesi dalla data di sottoscrizione dell’intesa e per un periodo di almeno tre anni.

Le famiglie saranno indicate dai Comuni o dall’Ambito del Saronnese sulla base delle situazioni più critiche, nelle quali – per la perdita del lavoro – ci sia l’effettivo rischio per genitori e figli di finire sulla strada.

Gli appartamenti devono comunque presentare le seguenti caratteristiche minime: essere dotati di almeno un servizio igienico, uno spazio cucina a impianti a norma.

Le amministrazioni si riservano di eseguire controlli prima della stipula del contratto o successivamente, escludendo dagli incentivi eventuali immobili non ritenuti idonei.

Per informazioni rivolgersi ai Servizi sociali del Comune di competenza (capofila è Saronno).

Fino a oggi solo a Cislago è stato reso disponibile un immobile per le emergenze abitative: lo ha acquistato la municipalità, che gestisce le graduatorie per inserirvi a turnazione le famiglie più in difficoltà.

In molti altri casi le amministrazioni sono costrette a pagare ai nuclei familiari l’hotel, in attesa di trovare una sistemazione più adatta: per esempio in comunità, i cui costi lievitano sempre pesando sul bilancio.



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Cani e gatti avvelenati, perlustrazioni delle Unità cinofile dei Carabinieri forestali a Caronno, Gerenzano,...

Carabinieri in campo per la tutela degli animali. Segnalati sui social network sospetti casi di avvelenamento di cani e gatti, il Comando provinciale dei...
cornaredo incendio

Incendio in casa, i vigili del fuoco salvano 2 persone un gatto | VIDEO

I Vigili del Fuoco di Milano sono intervenuti a Cornaredo per l'incendio in un'abitazione.  L'allarme è partito da un edificio di Piazzetta Dugnani.  Sul posto...

Da Paderno a Temptation Island: ecco Federica a Canale5, la veterinaria tentatrice

Si chiama Federica Bianca Concavo. E' una veterinaria, classe 1993, di Paderno Dugnano. Segni particolari: tentatrice di Temptation Island, il reality condotto da Filippo...
Parco Giochi sanificazione

Sanificazione giochi nei parchi pubblici, Brianzacque aiuta i comuni

Brianzacque, società pubblica che gestisce la distribuzione dell’acqua nei 55 comuni della Provincia di Monza e Brianza, mette a disposizione dei comuni che ne...
Uboldo consiglio istituto Leva

Blitz anti-droga a Uboldo, il presidente del Consiglio d’Istituto: “No al linciaggio mediatico”.

Il linciaggio mediatico seguito all’arresto della banda di spacciatori di Uboldo non piace al presidente del Consiglio d’Istituto delle scuole, Angelo Leva, che non...
Massimo Stella Caronno

Primo medico morto per il coronavirus: il figlio gli dedica la laurea

Massimo Stella, figlio del presidente dell’Ordine dei medici di Varese, Roberto Stella, deceduto all’inizio di marzo a causa del coronavirus e giocatore della Pallavolo...
Uboldo Oscaritoss

Uboldo, sgominata la banda dello spaccio di Oscaritoss e dei suoi fratelli gemelli

Tra i 9 soggetti arrestati questa mattina tra Uboldo, Saronno e Gerenzano, nel corso di una maxi operazione condotta dai carabinieri della compagnia di...
prima pagina Notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !