Home NORD MILANO Violenze alla ex e due procurati aborti; spacciatore tunisino arrestato a Solaro

Violenze alla ex e due procurati aborti; spacciatore tunisino arrestato a Solaro

Polizia RogoredoUn tunisino di 27 anni, è stato arrestato nei boschi tra Solaro e Cesate dove viveva da 8 mesi, in fuga da un mandato di carcerazione con per le accuse di avere violentato e procurato un aborto all’ex compagna.

E’ una storia di degrado e violenza quella venuta alla luce dopo la brillante operazione degli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Busto Arsizio che sono riusciti ad individuare il 27enne ricercato, in mezzo ai boschi del Parco delle Groane, zona nota per lo spaccio di stupefacenti.

L’uomo ha convissuto per un paio d’anni a Busto Arsizio con una ragazza italiana di 22 anni, che lo ha denunciato per maltrattamenti, violenza sessuale procurato aborto, per due volte.

Il 27enne tunisino, spacciatore di droga, è stato arrestato nel bosco in cui viveva accampato.

Il provvedimento di arresto di maltrattamenti, procurata interruzione di gravidanza e violenza sessuale pluriaggravata era stato emesso dal Gip di Busto Arsizio lo scorso agosto.

L’uomo inoltre è accusato di minacce e di aver sottoposto la ex compagna a “perquisizioni e sequestri” in casa, accusandola di rubargli la droga che entrambi consumavano.

Le indagini sono iniziate nella primavera del 2018 quando la 22enne, rimasta nuovamente incinta, ha trovato la forza di scappare dall’appartamento a Busto Arsizio dove viveva, in condizioni di degrado, insieme al 27enne

 

. La giovane è tornata così dai genitori, ai quali ha chiesto aiuto.

Le violenze da parte dell’uomo però, a quanto emerso, sarebbero continuate e così la giovane l’ha denunciato. Individuato nei boschi, dove viveva accampato con altri pusher nordafricani, l’uomo è finito in manette.

Insieme a lui è stato arrestato un altro spacciatore marocchino, di 37 anni, a cui sono state trovate addosso 6 dosi di cocaina e 550 euro probabile frutto di spaccio.



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

A Caronno scuole materne in difficoltà: “Senza rette siamo a rischio”

Le tre scuole materne paritarie di Caronno Pertusella, asilo infantile “Cardinale Giovanni Colombo”, parrocchiale “San Vincenzo de Paoli” e “Il Villaggio dei Piccoli”, stanno...

Paderno, Ferrovie Nord e il passaggio a livello di Palazzolo: “Chiusura totale entro un...

Ferrovienord vuole chiudere per sempre il passaggio a livello di Palazzolo e lo comunica al sindaco di Paderno Dugnano con un anticipo di 30...
Senago rsa

Senago, 138 posti di lavoro nelle nuove Rsa, ecco come candidarsi

Da oggi, mercoledì 27 maggio e fino al prossimo 18 giugno sono aperte le candidature per i 138 posti di lavoro disponibili nelle nuove...
Bollate Baranzate ospedale Galeazzi cantiere

Garbagnate, ladri con la mazza in farmacia scappano con la cassaforte | FOTO

Ladri forzano a colpi di mazza la porta: entrano in farmacia e scappano  con la cassaforte. Hanno messo a segno un colpo che sembrava quasi...
nuovo Bollate Garbagnate ospedale galeazzi cantiere

Tra Bollate e Baranzate prende forma il nuovo ospedale Galeazzi

Tra Bollate e Baranzate prende forma il nuovo ospedale Galeazzi. Chi percorre la Varesina da Bollate verso Baranzate quando arriva all’altezza dell’Esselunga, se guarda a...
test sierologici

Coronavirus, test sierologici, da Bollate a Saronno, ecco a chi potrebbe arrivare la telefonata

Da ieri, lunedì 25 maggio, i residenti di diversi comuni della zona potrebbero ricevere una chiamata telefonica da Roma per partecipare ai test sierologici...
lavoro Regione Lombardia imprese

Coronavirus, da Regione Lombardia finanziamenti per la riapertura delle piccole imprese

Da Regione Lombardia contributi a fondo perduto per coprire fino al 70% dei costi sostenuti da piccole e micro imprese per riaprire in sicurezza. Saranno...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !