Home EDITORIALI Voleva salvare il mondo, gli hanno ucciso i figli

Voleva salvare il mondo, gli hanno ucciso i figli

Nel 2018, secondo il rapporto di World Watch List, in tutto il mondo sono stati uccisi 4.305 cristiani a causa della loro fede, il 40,9% in più rispetto all’anno prima, quando ne furono uccisi 3055.

Quest’anno sembra non andare certo meglio e l’attentato di Pasqua in Sri Lanka ne è una tragica dimostrazione.

Ma quest’anno il macabro conteggio include anche i tre bambini danesi figli dell’uomo più ricco di Danimarca, il miliardario Anders Holch Povlsen, 46enne patron di un’immensa holding della moda con 17mila dipendenti, socio tra l’altro di Vero Moda, Only, Zalando e Asos.

Ed è giusto oggi ricordare, in questo momento di dolore, chi è Anders Holch Povlsen, perché non è uno di quei miliardari che spendono le loro fortune in yacht, mega ville e isole private.

Povlsen è un ambientalista convinto che aveva avviato un progetto immenso di cui diceva che non avrebbe potuto vedere i frutti, ma li avrebbero visti i suoi figli.

Con i suoi soldi, infatti, aveva acquistato 89mila ettari di terre e montagne della Scozia, un’area infinita, pari all’1% della superficie di tutta quella nazione.

E perché lo aveva fatto? Forse perché sperava di trovarci il petrolio o qualche miniera d’oro? No, ha acquistato l’1% della Scozia perché voleva salvare il pianeta dagli orrori che compie l’uomo.

Voleva ripristinare sulle Highlands scozzesi la splendida natura incontaminata di quei posti, per preservarla dalla distruzione. Non pensava certo che gli orrori degli uomini potessero arrivare a uccidergli tre figli, tre bambini.

Chissà se adesso Povlsen avrà ancora la forza e il coraggio di credere in quel progetto, di credere che un mondo pieno di fanatici meriti ancora di essere salvato.

Piero Uboldi



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Palestre e piscine aperte dal 1 giugno, mascherine obbligatorie in Lombardia

Palestre, piscine, circoli culturali e ricreativi aperti in Lombardia da lunedì 1 giugno. Lo prevede la nuova ordinanza alla firma del presidente della Regione, Attilio...

Gerenzano e Turate, dal 6 giugno addio passaggi a livello: sarà aperto il sottopasso

Sabato 6 giugno: è questa la data in cui, finalmente, saranno chiusi i due passaggi a livello di Gerenzano, in via Stazione e in...
germani reali Limbiate

Mamma e 11 anatroccoli di germano reale raccolti in strada a Limbiate

La Polizia locale del Parco delle Groane ha recuperato questa mattina a Limbiate una piccola colonia di germani reali, formata dalla mamma e 11...
serpenti polizia

La Polizia provinciale recupera 4 serpenti in case e giardini della Brianza

La Polizia provinciale di Monza e Brianza ha recuperato in meno di una settimana 4 serpenti all’interno di proprietà private e in un giardino...
MIlano-Meda uscita

Agrate Brianza, schianto tra due auto: morta donna di 84 anni

Gravissimo incidente ad Agrate Brianza intorno alle 10:30 di oggi, Venerdì 29 Maggio. L'incidente ha riguardato lo scontro tra due vetture e una donna...
intelligenza artificiale coronavirus

Coronavirus, progetto San Raffaele: l’intelligenza artificiale individuerà i pazienti più a rischio

L’intelligenza artificiale calcolerà per diversi soggetti le probabilità di sviluppare forme gravi di Covid 19. È questo l’obiettivo del progetto AI-SCoRE (acronimo di Artificial Intelligence...

Coronavirus, no al passaporto sanitario: spostamenti tra Regioni dal 3 giugno o quarantena breve

Spostamenti liberi tra Regioni dal 3 giugno o rimandare la "riapertura" di una settimana per tutti. Sarebbero queste le ipotesi a cui sta lavorando...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !