Home EDITORIALI Domenica si vota e... se facessimo come in Australia?

Domenica si vota e… se facessimo come in Australia?

notiziarioDomenica i cittadini italiani sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo Parlamento Europeo.

L’appello che possiamo fare ai nostri lettori è non solo quello di andare a votare, ma di indicare anche una o più preferenze (se sono più di una, massimo tre, non devono essere tutte persone dello stesso sesso).

Perché sono importanti le preferenze? Perché noi dobbiamo mandare in Europa gente preparata e che ha tempo e voglia di lavorare davvero a Bruxelles e Strasburgo, non gente che fa finta di andare lì.

Perchè in Europa si sono decise negli anni leggi che a volte hanno svantaggiato l’Italia e che poi noi abbiamo aspramente criticato: occorre saperle contrastare per tempo, quando vengono scritte, perché lagnarsi dopo non serve a nulla.

Dunque andate a votare, non siate pigri, se no dovremo fare… come in Australia.

Sì, perché dovete sapere che in Australia votare alle elezioni federali è obbligatorio: chi non vota è sanzionato con una multa che ammonta a 180 dollari, ossia 110 euro, e così l’affluenza alle urne è del 94%.

Pensate, però, che cosa succederebbe in Italia, dove alle ultime Europee aveva votato solo il 58%: se fossimo obbligati come in Australia, vorrebbe dire avere un 36% di votanti in più, gente magari arrabbiata con la politica o menefreghista, ma costretta a votare.

E chissà che risultato uscirebbe dalle urne…

Ma forse è meglio non saperlo, prima che spediamo a Roma o a Bruxelles qualche altra Cicciolina!

Piero Uboldi



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

testate cogliate

Testate ai pluviali della chiesetta tra Cogliate e Ceriano, maxi multa per due...

Due minorenni, ritenuti responsabili dei danneggiamenti alla chiesetta di San Damino, sono stati sanzionati con una multa da 300 euro ciascuno. L’episodio risale venerdì scorso,...
zalone

Dal piccolo Yeti a Checco Zalone per il Cinema in Villa di Solaro

Dal 14 luglio al 4 agosto il cortile di Villa Borromeo ospiterà la rassegna “Cinema in Villa 2020”. I posti, sempre ad ingresso gratuito saranno...

Cani e gatti avvelenati, perlustrazioni delle Unità cinofile dei Carabinieri forestali a Caronno, Gerenzano,...

Carabinieri in campo per la tutela degli animali. Segnalati sui social network sospetti casi di avvelenamento di cani e gatti, il Comando provinciale dei...
cornaredo incendio

Incendio in casa, i vigili del fuoco salvano 2 persone un gatto | VIDEO

I Vigili del Fuoco di Milano sono intervenuti a Cornaredo per l'incendio in un'abitazione.  L'allarme è partito da un edificio di Piazzetta Dugnani.  Sul posto...

Da Paderno a Temptation Island: ecco Federica a Canale5, la veterinaria tentatrice

Si chiama Federica Bianca Concavo. E' una veterinaria, classe 1993, di Paderno Dugnano. Segni particolari: tentatrice di Temptation Island, il reality condotto da Filippo...
Parco Giochi sanificazione

Sanificazione giochi nei parchi pubblici, Brianzacque aiuta i comuni

Brianzacque, società pubblica che gestisce la distribuzione dell’acqua nei 55 comuni della Provincia di Monza e Brianza, mette a disposizione dei comuni che ne...
Uboldo consiglio istituto Leva

Blitz anti-droga a Uboldo, il presidente del Consiglio d’Istituto: “No al linciaggio mediatico”.

Il linciaggio mediatico seguito all’arresto della banda di spacciatori di Uboldo non piace al presidente del Consiglio d’Istituto delle scuole, Angelo Leva, che non...
prima pagina Notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !