Home EDITORIALI Le sigarette fanno bene... alla ricerca

Le sigarette fanno bene… alla ricerca

notiziarioIl viceministro Lorenzo Fioramonti vuole aumentare di 10 centesimi il costo delle sigarette per reperire soldi con cui finanziare la ricerca universitaria.

In un Paese strano come l’Italia questo ci sta: anziché aumentare il prezzo delle sigarette per disincentivare il fumo, che è dannoso, si aumenta il prezzo con l’auspicio che i fumatori continuino a fumare, perché devono sostenere la ricerca.

Va bene, così i fumatori saranno “contenti” di pagare 10 centesimi in più, perché sanno di farlo a fin di bene. Con buona pace di chi sostiene (a ragione) che il fumo fa male.

Se invece fossimo un Paese normale, il prezzo delle sigarette lo aumenteremmo sì, ma non di 10 centesimi, bensì di 5-10 euro, per disincentivare il fumo.

Basta guardare cosa accade attorno a noi per capirlo. Nel Regno Unito un pacchetto di sigarette costa in media 11-12 euro, in Norvegia 11 euro, in Svizzera quasi 8 euro, in Francia 7,50, a New York 12 euro, in Irlanda 13 euro…

Poi c’è il caso dell’Australia, Paese che, come abbiamo già avuto modo di scrivere, non scherza affatto: a Sidney un pacchetto di sigarette costa tra i 22 e i 33 euro.

Ma non solo. Se noi andiamo all’estero, possiamo portare in Italia due stecche di sigarette (se arriviamo da un paese Ue) o una stecca (se arriviamo da fuori Ue).

In Australia chi va all’estero può rientrare solo con un pacchetto di sigarette. Uno solo. E per chi trasgredisce può scattare anche l’arresto.

Non lagniamoci dunque, noi fumatori, se il viceministro ci aumenterà il pacchetto di 10 centesimi: potrebbe andarci assai peggio.

Piero Uboldi


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Paderno Dugnano, al via le vaccinazioni anti-Covid al Centro Anziani di Calderara

Nella mattinata di ieri, 3 marzo, sono iniziate a Paderno Dugnano le vaccinazioni anti-Covid per i cittadini over 80 presso il Centro Anziani di...
solidarietà stipendio

La solidarietà con lo stipendio garantito

A volte forse dovrei mordermi la lingua, o meglio, la penna, ma proprio non ci riesco… Noi italiani siamo un popolo che ha la...
rissa mannaia

Rissa con mannaia e mazza da baseball in centro a Desio

Una rissa tra ragazzi in pieno centro con l'uso anche di una mazza da baseball e di una mannaia usata per minacciare i rivali:...

Solaro, rapine e aggressioni a coetanei, 5 minorenni portati in comunità

Cinque minorenni tutti residenti a Solaro sono stati prelevati dai carabinieri nelle loro abitazioni per essere condotti in comunità di rieducazione su disposizione del Tribunale...

Lombardia, rischio zona rossa: parte il piano di vaccinazione di massa

Nella giornata di oggi, 3 marzo, hanno effettuato il passaggio alla zona arancione rinforzata 18 comuni della Provincia di Mantova, 9 comuni della Provincia...
Bollate droga casa

Bollate, affidata in prova ai servizi sociali, spaccia droga in casa: 36enne arrestata

Ieri pomeriggio a Bollate (MI), la Polizia di Stato ha arrestato una cittadina italiana di 36 anni per detenzione ai fini di spaccio di...

“Ci hanno chiuso a Uboldo”: petizione chiede di modificare il rondò di Saronno

Non si rassegnano i residenti al confine con Saronno: l’isolamento nel quale vivono nell’ultimo tratto di via Ceriani a Uboldo li spinge a riproporre...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !