Home BRIANZA Limbiate, insegue nonno e nipote in auto per insultarli, sotto gli...

Limbiate, insegue nonno e nipote in auto per insultarli, sotto gli occhi dei vigili

Polizia locale LimbiateAGGIORNAMENTO (30 agosto). Limbiate, ha inseguito nonno e nipote per insultarli: nuovi guai per lei

Una donna 34enne ha inseguito  un’auto con a bordo nonno e nipote, con guida pericolosa, fino a bloccarla, affrontare il conducente ed inveire pesantemente contro di lui fino a dargli del pedofilo, il tutto sotto gli occhi della Polizia locale che si era messa all’inseguimento.

Tutto ha avuto inizio qualche pomeriggio fa, quando una pattuglia della Polizia locale nei pressi della rotatoria tra via Cairoli e Casati ha incrociato un veicolo Smart guidato da una donna che, proveniente da via Dante, imboccava la rotatoria contromano.

Iniziava così l’inseguimento della pattuglia nei confronti della Smart, che procedeva a velocità elevata e, giunta all’altezza della via Verdi, effettuava un sorpasso molto azzardato e pericoloso ai danni di una Fiat Punto.

Dopodichè -come riferisce la Polizia locale – la donna si fermava davanti alla Fiat Punto, scendeva dall’auto e inveiva contro il conducente della, dandogli anche del pedofilo.

Gli agenti bloccavano e identificavano la donna che era alla guida della Smart: A.E., dell’85 residente a Limbiate, in stato confusionale, con equilibrio precario e linguaggio sconnesso.

L’uomo a bordo della Fiat Punto,  85enne limbiatese e la nipote, 17enne, di Solaro, visibilmente spaventata, dichiaravano di essere stati inseguiti dalla Smart dal parcheggio dell’Eurospin e di essere spaventati per la guida pericolosa tenuta dalla conducente.

A questo punto, la donna tentava di risalire in auto e di scappare, ma gli agenti le impedivano di risalire in auto.

Tentava quindi di allontanarsi a piedi ma veniva raggiunta dagli agenti e accompagnata al comando, per sottoporsi al test di alcol e stupefacenti e ammettendo di essere un’abituale consumatrice di droghe e alcol.

Al comando però, la donna si rifiutava di sottoporsi ai test e non era in grado di esibire i documenti del veicolo di cui era alla guida, intestato ad una terza persona, intestataria di altri veicoli.

La donna, a cui veniva ritirata la patente, veniva quindi deferita all’autorità giudiziaria con diverse imputazioni, tra cui la guida in stato di ebrezza e in stato alterato per l’assunzione di stupefacenti, guida pericolosa, mancanza di documenti.

Al comando si sono presentati anche l’anziano conducente della Fiat, la nipote minorenne e il padre di quest’ultima, contattato: per il momento non hanno deciso di procedere con denuncia.



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

curva amadori 30

Coronavirus, la Curva Amadori funziona; lo statistico di Solaro: “mi sono commosso”

La “Curva Amadori” sta centrando le sue previsioni, i dati e i calcoli continuano a far ben sperare. L’aggiornamento quotidiano curato da Alessandro Amadori, ...
coda tigros

Coronavirus, a Bollate prime code ai supermercati anche con la spesa a turni

E’ durata solo lo spazio di un mattino l’illusione che l’introduzione dei turni per la spesa avesse risolto il problema delle code nei supermercati...

Uboldo: confinato a casa, non sa che gli hanno rubato la macchina

Confinato a casa per il Coronavirus, non si è accorto che gli avevano rubato la macchina, ritrovata a Uboldo. Protagonista della disavventura è un uomo...
Banca chiusa ceriano

Coronavirus, sportelli chiusi e confusione al Banco Bpm di Ceriano e Bollate

Sportelli chiusi senza preavviso, code e confusione fuori dalle banche del gruppo Banco Bpm questa mattina a Bollate e Ceriano Laghetto. L’istituto di credito a...
Bollate coda supermercato

Coronavirus, a Bollate la spesa a turni in base al cognome ha azzerato le...

AGGIORNAMENTO ore 16,30: Nel pomeriggio sono tornate le code  Da questa mattina è in vigore a Bollate l’ordinanza del sindaco che impone la spesa a...

Coronavirus, assessore di Cislago stampa e consegna gratis i compiti a casa

Si è messa a disposizione per stampare gratuitamente materiale didattico per chi non ha la stampante a casa: è l'assessore alla Pubblica istruzione di...

Coronavirus: i buoni spesa per i Comuni da Bollate a Garbagnate fino Paderno e...

Inizia la settimana dei buoni spesa in aiuto a quelle famiglie che non riescono a fare la spesa per via delle limitazioni imposte per...
prima pagina notiziarioil notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !