Home BRIANZA Limbiate, insegue nonno e nipote in auto per insultarli, sotto gli...

Limbiate, insegue nonno e nipote in auto per insultarli, sotto gli occhi dei vigili

Polizia locale LimbiateAGGIORNAMENTO (30 agosto). Limbiate, ha inseguito nonno e nipote per insultarli: nuovi guai per lei

Una donna 34enne ha inseguito  un’auto con a bordo nonno e nipote, con guida pericolosa, fino a bloccarla, affrontare il conducente ed inveire pesantemente contro di lui fino a dargli del pedofilo, il tutto sotto gli occhi della Polizia locale che si era messa all’inseguimento.

Tutto ha avuto inizio qualche pomeriggio fa, quando una pattuglia della Polizia locale nei pressi della rotatoria tra via Cairoli e Casati ha incrociato un veicolo Smart guidato da una donna che, proveniente da via Dante, imboccava la rotatoria contromano.

Iniziava così l’inseguimento della pattuglia nei confronti della Smart, che procedeva a velocità elevata e, giunta all’altezza della via Verdi, effettuava un sorpasso molto azzardato e pericoloso ai danni di una Fiat Punto.

Dopodichè -come riferisce la Polizia locale – la donna si fermava davanti alla Fiat Punto, scendeva dall’auto e inveiva contro il conducente della, dandogli anche del pedofilo.

Gli agenti bloccavano e identificavano la donna che era alla guida della Smart: A.E., dell’85 residente a Limbiate, in stato confusionale, con equilibrio precario e linguaggio sconnesso.

L’uomo a bordo della Fiat Punto,  85enne limbiatese e la nipote, 17enne, di Solaro, visibilmente spaventata, dichiaravano di essere stati inseguiti dalla Smart dal parcheggio dell’Eurospin e di essere spaventati per la guida pericolosa tenuta dalla conducente.

A questo punto, la donna tentava di risalire in auto e di scappare, ma gli agenti le impedivano di risalire in auto.

Tentava quindi di allontanarsi a piedi ma veniva raggiunta dagli agenti e accompagnata al comando, per sottoporsi al test di alcol e stupefacenti e ammettendo di essere un’abituale consumatrice di droghe e alcol.

Al comando però, la donna si rifiutava di sottoporsi ai test e non era in grado di esibire i documenti del veicolo di cui era alla guida, intestato ad una terza persona, intestataria di altri veicoli.

La donna, a cui veniva ritirata la patente, veniva quindi deferita all’autorità giudiziaria con diverse imputazioni, tra cui la guida in stato di ebrezza e in stato alterato per l’assunzione di stupefacenti, guida pericolosa, mancanza di documenti.

Al comando si sono presentati anche l’anziano conducente della Fiat, la nipote minorenne e il padre di quest’ultima, contattato: per il momento non hanno deciso di procedere con denuncia.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Allenamenti consentiti anche negli sport di squadra, ma con distanziamento

Parziale dietro-front di Regione Lombardia sulle attività sportive di squadra: gli allenamenti tornano ad essere consentiti con il distanziamento. Dopo le numerose proteste che si...

Scarica rifiuti fra Cislago e Mozzate, incastrato dalla Protezione civile

E’ un mozzatese lo scaricatore abusivo individuato per avere gettato rifiuti a Cislago: una piscinetta per i bimbi, libri, scarpe e indumenti, un passeggino,...

Centri commerciali chiusi nel weekend in Lombardia, supermercati aperti. Scuole superiori a distanza

Centri commerciali chiusi nel weekend in Lombardia e supermercati aperti per i generi alimentari. La nuova ordinanza regionale dà un ulteriore giro di vite...

Teppisti al parco di Caronno, in fuga con le offerte per l’Unicef

“Può darsi non siano ragazzini ma adulti ben organizzati, perché ci vuole forza per manomettere una porta come questa”, commentano i volontari della Pro...
polizia coprifuoco

Ufficiale il coprifuoco in Lombardia da domani sera, tutti in casa dalle 23 alle...

  Adesso è ufficiale: è stata firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza e dal presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, l’ordinanza che impone il...

Accoltella in strada l’amante della moglie, 51enne arrestato a Segrate

I Carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese hanno arrestato per tentato omicidio P.P. di 51 anni, incensurato di Cernusco sul Naviglio che ha...
lainate pistola

Lainate, minaccia ex colleghi con una pistola, autotrasportatore arrestato

Un autotrasportatore è stato arrestato ieri mattina dai carabinieri dopo avere minacciato colleghi di lavoro e responsabile del servizio con una pistola a Lainate. L’episodio...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !