Home Prima Pagina Vandali in azione a Saronno. Il sindaco: “Tra di noi c’è chi...

Vandali in azione a Saronno. Il sindaco: “Tra di noi c’è chi odia la nostra città”

Vandali in azione a Saronno. Vittima del loro odio un murales dell’artista internazionale Neve, che è stato coperto dalla scritta “morte alle guardie” realizzata da ignoti. I vandali in azione a Saronno non sono una novità, ma stavolta il limite del loro scarso rispetto ha sorpassato ogni limite. Il comune di Saronno ha comunicato il proprio disgusto per questo atto attraverso un post pubblicato sul proprio profilo Facebook che vi riportiamo qui sotto.

vandali in azione a Saronno“Doveva essere inaugurata in questa settimana l’opera d’arte dell’artista internazionale Neve, ma alcuni vandali hanno deciso di danneggiarla pesantemente con la scritta “morte alle guardie”, creando di fatto una gravissima offesa alla città e a tutti i saronnesi.
Un’azione inqualificabile che ha trovato subito la durissima presa di posizione del Sindaco Alessandro Fagioli. 

“A Saronno – ha detto – tutti i giorni i nostri concittadini contribuiscono con le proprie disponibilità alla crescita economica, culturale e d’immagine della nostra città, ma purtroppo dobbiamo prendere atto che c’è chi invece odia Saronno e la sua gente e compie azioni così gravi e pesanti. Quanto accaduto è un fatto vile, un’offesa a tutti i saronnesi che con le proprie tasse hanno contribuito alla riqualificazione anche di quella Piazza. Di fatto la grave azione compiuta dai vandali ne ha danneggiato pesantemente il contenuto qualitativo.

In democrazia per fortuna tutti hanno la possibilità di esprimere il proprio dissenso ma non è certo questa la modalità da utilizzare, da cui bisogna certamente prendere le distanze”.
“Da Sindaco – ha concluso Fagioli – posso tranquillamente affermare che non abbiamo assolutamente bisogno di gente così che dimostra di odiare la nostra città”.

Delusione e critiche pensatissime arrivano anche dall’assessore ai Lavori Pubblici, Dario Lonardoni. “Una totale mancanza di rispetto per tutti i nostri concittadini, la città, per il progetto della ciclometropolitana che si occupa del rispetto dell’ambiente e a cui il murales è collegato. A questo bisogna aggiungere l’insulto all’artista che in tanti anni di lavoro in giro per tutto il mondo non aveva mai subito un affronto e un danno così grave”.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Uboldo, decine di bici dei pusher nel deposito comunale

Ancora biciclette abbandonate dai pusher nella foga di sfuggire alle forze dell’ordine che si addentrano nei boschi di Origgio e Uboldo. L’ultima volta, pensando che...

Omicidio a Cusano Milanino: ai domiciliari il tassista di Paderno Dugnano

E’ stato scarcerato e condotto nella sua abitazione a Paderno Dugnano dove è agli arresti domiciliari Paolo Minolfi, il tassista accusato dell’omicidio di Giuseppe...

Sicurezza Saronno Seregno: “Carabinieri in pensione sui treni”

La sicurezza sui treni anche della Saronno Seregno? Con i poliziotti in pensione a bordo. E' la proposta dell'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e...

Le Iene e lo scherzo a Sallusti: la moglie e il (finto) santone di...

È entrato in azione un (finto) santone di Desio per lo scherzo de Le Iene ad Alessandro Sallusti. Il direttore de Il Giornale è...
casa riposo besana brianza

Botte in ricovero, 7 licenziati. Agli anziani: “Ma quando muori?”

"Fai schifo", "ma quando muori?". "Adesso qui ci vorrebbe un’insulina fatta bene...". Sono solo alcune delle frasi choc intercettate dalle telecamere nascoste dei carabinieri...

prima pagina

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
 

SCEGLI L’ABBONAMENTO !