Home CRONACA - Nuova legge regionale per prevenire i disturbi dell'apprendimento (Dsa)

Nuova legge regionale per prevenire i disturbi dell’apprendimento (Dsa)

scuola bambino Dsa
Foto di Lourdes ÑiqueGrentz da Pixabay

Via libera in Consiglio regionale della Lombardia  alla legge che introduce nuove misure per prevenire i disturbi dell’apprendimento e che si pone come obiettivo principale l’individuazione precoce dei segnali predittivi.

La legge pone attenzione a quell’area di disturbi che vengono raccolti sotto la sigla DSA, ossia la dislessia, la disgrafia e la discalculia.

“Su queste aree problematiche, che riguardano circa il 4% dei bambini – ha detto la relatrice del provvedimento Gigliola Spelzini (Lega) – un intervento integrato sia a livello sanitario che scolastico può porre in essere strategie inclusive che permettono di aiutare i soggetti nell’apprendimento, utilizzando in modo mirato e consapevole anche gli strumenti compensativi e dispensativi previsti dalla legge 170”.

Al fine di coordinare al meglio tutti questi interventi, il testo dispone la stesura di un protocollo d’intesa tra l’Ufficio Scolastico regionale e Regione Lombardia per organizzare una progettazione condivisa, mirata e competente con interventi congiunti sia a livello scolastico che sanitario, attraverso la costruzione di una rete e di una filiera virtuosa.

Il provvedimento prevede uno stanziamento di 200 mila euro per le iniziative di informazione e sensibilizzazione (per ciascun anno nel biennio 2020/2021), 50 mila euro per la formazione del personale docente e altre 50 mila euro a favore delle famiglie per l’acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati (sempre per ciascun anno nel biennio 2020/2021).

Stanziati infine cinque milioni di euro, nel 2019, per interventi sanitari, calcolati sulla base dell’analisi dei dati del flusso che registra le prestazioni di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza.

Proprio in ragione delle caratteristiche del disturbo, la legge si pone anche l’obiettivo di filtrare gli accessi in neuropsichiatria infantile dei bambini con DSA, monitorando le situazioni e lavorando con un approccio multidisciplinare e integrato a livello di intervento pedagogico.

La legge è stata approvata all’unanimità con la sola astensione del capogruppo di +Europa Michele Usuelli.

Il Consiglio ha anche approvato un ordine del giorno, proposto dal Partito Democratico (primo firmatario Gian Antonio Girelli), con cui si invita la Giunta regionale a sostenere le misure necessarie per semplificare e velocizzare le tempistiche di certificazione del disturbo.

Per rafforzare l’azione di sensibilizzazione, sarà individuata una data del mese di ottobre per celebrare la giornata dedicata ai disturbi dell’apprendimento .

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Baranzate, medaglia a Locatelli nel giorno della Memoria: fu internato in un lager naziasta

C'è anche Baranzate tra i premiati che hanno ricevuto la medaglia d'onore concessa dal presidente della Repubblica, agli italiani deportati e internati nei lager...
traffico

Smog e Pm10, scattano nuovi limiti alle auto. Domenica blocco totale a Milano

Scattano di nuovo le limitazioni temporanee alla circolazione di primo livello a causa dell'inquinamento. E il Comune di Milano annuncia il blocco totale alle...

Guida con droghe e alcol, controlli a Varedo e Bovisio

L'attività di prevenzione degli incidenti connessi all'uso di droghe e all'abuso di alcol, condotta nello scorso fine settimana dai carabinieri di Monza lungo le...

Wanda Nara dal Grande Fratello Vip a Origgio: pausa pranzo a El Primero

“Bellezza e dolcezza! Al ristorante uruguayano El Primero abbiamo avuto una ospite d’eccezione, Wanda Nara. La ringraziamo di cuore per la fantastica sorpresa e...
Cazzaniga Taroni

Morti all’ospedale di Saronno: condannato all’ergastolo Cazzaniga

Leonardo Cazzaniga, ex aiuto primario del pronto soccorso di Saronno, è stato riconosciuto colpevole di undici omicidi di pazienti e di tre familiari (il marito,...

prima pagina Notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
 

SCEGLI L’ABBONAMENTO !