Home BOLLATESE Due quintali di cocaina tra Quarto Oggiaro e Bollate, 9 arresti |...

Due quintali di cocaina tra Quarto Oggiaro e Bollate, 9 arresti | VIDEO

Nelle prime ore di ieri mattina la Polizia di Stato, coordinata   Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, ha eseguito ordinanza di carcerazioni    a carico di 9 cittadini italiani indagati per traffico e spaccio di ingenti quantitativi di cocaina tra il quartiere “Quarto Oggiaro” di Milano e il comune di Bollate.

L’attività investigativa della Squadra Mobile di Milano, coordinata dalla Direzione Distrettuale di Milano, è stata il frutto di una serie di riscontri sulle dichiarazioni rese dal collaboratore di giustizia Laurence Rossi, arrestato nel 2017 nell’ambito dell’Operazione “Old Story-Eden”.

Già nel luglio 2018, con l’operazione “Red Carpet”, la sua collaborazione aveva condotto all’esecuzione di un’ ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale Ordinario di Milano su richiesta della locale DDA, nei confronti di 23 persone gravemente indiziate per reati di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, corruzione, ricettazione, riciclaggio, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale e per lesioni personali.

La maggior parte degli indagati aveva fatto parte di una associazione dedita, dal 2013 al 2017, alla gestione delle “piazze di spaccio” dei quartieri “Comasina” e “Bruzzano” di Milano.

Gli sviluppi investigativi dei poliziotti della Squadra Mobile, basatisi sulle dichiarazioni fornite dal collaboratore di giustizia, hanno consentito di riscontrare ulteriori reati di spaccio consumati tra il 2012 e il 2017.

Le dichiarazioni del collaboratore di giustizia hanno trovato riscontro in una serie di accertamenti effettuati dalla Squadra Mobile della Questura di Milano anche sulla base di arresti e indagini pregresse, effettuati  anche  da altre forze di polizia.

 

Le indagini hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico di soggetti che, in diverse circostanze, hanno acquistato quantitativi ingenti di cocaina dallo stesso collaboratore di giustizia, per poi rivenderla in quantità minori o al minuto, nelle piazze di spaccio di Quarto Oggiaro e Bollate.

Durante tutto il periodo di indagini, le forniture di cocaina, sia per gli spacciatori di Quarto Oggiaro che per quelli di Bollate, sono avvenute in maniera ininterrotta, mese per mese, in quantità variabili per tipologia e ampiezza della piazza di spaccio gestita dagli acquirenti.

Secondo quanto accertato sotto il profilo investigativo dagli agenti della Squadra Mobile di Milano, tra il 2012 ed il 2017, sono state effettuate forniture per un quantitativo complessivo che va dai 164 ai 190 kg. di cocaina.

ECCO IL VIDEO DELL’OPERAZIONE DELLA POLIZIA 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Fermi a comprare droga in macchina, rischio incidenti a Origgio e Uboldo

“Continuiamo a rischiare incidenti per colpa di chi si ferma a comprare droga”. Si moltiplicano le segnalazioni di automobilisti esasperati da quanto sia divenuta...
lavori strada

Milano-Meda: cantieri mobili di giorno e chiusure di notte per manutenzione

Riprendono da stanotte i cantieri sulla Milano – Meda per attività di manutenzione straordinaria e per le indagini previste nell’operazione ponti sicuri. I controlli sotto...
vaccino sindaci

Vaccino: Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano lo fanno in proprio, nella sede della Croce...

Da questo pomeriggio gli anziani over 80 di Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano Laghetto, stanno ricevendo la vaccinazione anti-Covid dal loro medico di base,...
carabinieri controllo Groane

Carabinieri travestiti da runners prendono pusher 22enne tra Solaro e Limbiate

Nella giornata di sabato 6 marzo i Carabinieri del Nucleo operativo di Saronno hanno arrestato un 22enne di origine marocchina per spaccio di sostanze...

8 marzo, “Just Like a woman” uno spettacolo sull’universo femminile col patrocinio di Saronno

«Femminicidio fenomeno impressionante, scuote la coscienza del paese». Lo ha detto questa mattina il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della celebrazione al...

Covid, Draghi valuta l’idea di una super zona rossa per tutta Italia da settimana...

La situazione covid in Italia è tornata a complicarsi ulteriormente nelle ultime settimane e, nonostante le misure restrittive prese negli ultimi giorni (tra cui...

Troppo difficile lavorare a casa? A Origgio si può fare smart-working a Villa Borletti

Possono essere tanti gli ostacoli allo smart-working: figli a casa da scuola che hanno bisogno di attenzioni, rumori e vociare continui, incombenze domestiche varie....
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !
"