Home EDITORIALI Quanto è bello essere Italiani

Quanto è bello essere Italiani

al volante
Foto di Free-Photos da Pixabay

Sono in auto, è domenica, sto percorrendo una stretta strada di Garbagnate. All’improvviso l’auto davanti alla mia si ferma. L

’autista – un uomo di una certa età – tira giù il finestrino, saluta calorosamente una signora che sta camminando sul marciapiede, poi i due si mettono a parlare visibilmente sorridenti.

Io dietro, fermo col motore acceso ad aspettare. Alla fine l’uomo invita la signora a salire in auto con lui, lei raggiunge la portiera del passeggero, sale e finalmente, dopo un minuto abbondante, si riparte. Io avrei potuto essere arrabbiato o nervoso, invece riparto felice.

Sì, felice e contento di essere Italiano. Perchè? Perché una scena del genere si può vivere solo nel nostro Paese.

Ve lo immaginate un tedesco o un inglese o anche un francese che si ferma con l’auto in mezzo alla strada per salutare una persona senza preoccuparsi di bloccare tutto il traffico?

Impossibile, impensabile. Noi invece lo facciamo, perché abbiamo un livello di valori diverso dagli altri: per noi l’ordine e la disciplina vengono dopo l’amicizia.

Scene come quella che ho vissuto domenica sono nel nostro Dna: noi Italiani siamo un popolo capace di spontaneità e rapporti umani, gente che parla tanto, si apre facilmente agli altri e agita le mani per esprimersi perfino con il corpo.

Abbiamo tanti difetti, certo, ma pure dei pregi che sono preziosi e dobbiamo difenderli.

E allora… se domani vi capita che qualcuno fermi il traffico per salutare una persona, non suonategli il clackson, sorridete e pensate che, in fondo, è bello essere fatti così.

Piero Uboldi



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Gerenzano e Turate, dal 6 giugno addio passaggi a livello: sarà aperto il sottopasso

Sabato 6 giugno: è questa la data in cui, finalmente, saranno chiusi i due passaggi a livello di Gerenzano, in via Stazione e in...
germani reali Limbiate

Mamma e 11 anatroccoli di germano reale raccolti in strada a Limbiate

La Polizia locale del Parco delle Groane ha recuperato questa mattina a Limbiate una piccola colonia di germani reali, formata dalla mamma e 11...
serpenti polizia

La Polizia provinciale recupera 4 serpenti in case e giardini della Brianza

La Polizia provinciale di Monza e Brianza ha recuperato in meno di una settimana 4 serpenti all’interno di proprietà private e in un giardino...
MIlano-Meda uscita

Agrate Brianza, schianto tra due auto: morta donna di 84 anni

Gravissimo incidente ad Agrate Brianza intorno alle 10:30 di oggi, Venerdì 29 Maggio. L'incidente ha riguardato lo scontro tra due vetture e una donna...
intelligenza artificiale coronavirus

Coronavirus, progetto San Raffaele: l’intelligenza artificiale individuerà i pazienti più a rischio

L’intelligenza artificiale calcolerà per diversi soggetti le probabilità di sviluppare forme gravi di Covid 19. È questo l’obiettivo del progetto AI-SCoRE (acronimo di Artificial Intelligence...

Coronavirus, no al passaporto sanitario: spostamenti tra Regioni dal 3 giugno o quarantena breve

Spostamenti liberi tra Regioni dal 3 giugno o rimandare la "riapertura" di una settimana per tutti. Sarebbero queste le ipotesi a cui sta lavorando...
grafico fiducia scienza

Perchè la fiducia nella scienza è importante per sconfiggere il coronavirus

La fiducia nella scienza è un elemento fondamentale del sostegno pubblico alle politiche di contenimento, alle restrizioni e alle linee guida utili a tutelare...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !