Home BRIANZA Verifiche sui ponti, 9 notti di chiusura tratti sulla Milano-Meda

Verifiche sui ponti, 9 notti di chiusura tratti sulla Milano-Meda

controllo ponti milano-medaLa Provincia di Monza e Brianza  ha programmato nuove attività di verifiche e monitoraggio sui ponti della Milano – Meda che partiranno già questa notte, mercoledì 20 novembre.

Le attività saranno svolte dalle 22 alle 6 del mattino per un totale di 9 notti a partire da questa sera  fino all’ultima data prevista tra il 3 e 4 dicembre (sono esclusi i fine settimana).

Sono previste chiusure nei tratti della superstrada Milano – Meda compresi tra lo svincolo di Varedo e quello di Bovisio Masciago a corsie alterne a seconda dello stato di avanzamento dei lavori, per permettere l’esecuzione delle operazioni su 3 ponti

Ad essere interessati dai controlli sono il ponte 2  (cavalcavia viale Brianza, Varedo), il ponte  4 (cavalcavia via Pastrengo, Varedo) e il ponte 6   (cavalcavia via Bertacciola, Bovisio Masciago). 

Dipenderà dalle condizioni meteo e dall’evoluzione delle attività   la data della prova di carico da effettuare, entro la metà di dicembre, sul cavalcavia di via Pastrengo.

 

Le attività in notturna prevedono verifiche generali e monitoraggi, compresa una visione ravvicinata e “videoendoscopica” degli apparecchi di appoggio, utile a raccogliere informazioni per impostare le verifiche sismiche e la corretta redazione dei progetti di risanamento, come previsto nelle convenzioni siglate con Regione Lombardia.

Infatti, tutte le operazioni che partiranno stanotte rientrano nel percorso congiunto di interventi per la manutenzione di alcuni ponti lungo la Milano-Meda, avviato con Regione Lombardia, attraverso la sottoscrizione di convenzioni, nell’ottica di una gestione attenta delle risorse finanziarie anche in relazione alla realizzazione della tratta B2 di Pedemontana.

Lo scorso ottobre, infatti, è stata siglata una nuova convenzione che prevede un contributo di 1 milione di  euro da Regione per la riqualificazione ed il risanamento di 2 ponti posti lungo la Milano – Meda: i cavalcavia di viale Brianza e via Monte tre croci nel Comune di Varedo che, non essendo compresi nella realizzazione della tratta B2 di Pedemontana, resteranno di competenza provinciale, a tratta B2 ultimata.

Questo atto si aggiunge alle due convenzioni siglate a luglio 2019: la prima tra Regione Lombardia e Provincia MB, che prevede un finanziamento regionale di 1.800.000 euro per l’esecuzione di lavori di risanamento dei cavalcavia di via Pastrengo a Varedo, via Bertacciola a Bovisio Masciago, via Manzoni a Binzago e via Tre Venezie presso svincolo di Meda; la seconda tra Regione Lombardia, Provincia MB,

Concessioni Autostradali Lombarde spa e Autostrada Pedemontana Lombarda spa, che prevede un prestito regionale di 3.100.000 euro a Concessioni Autostradali Lombarde spa, per il rifacimento del sottovia di via san Benedetto a Cesano Maderno e la demolizione del cavalcavia di via Maestri del lavoro a Bovisio Masciago, come anticipazione di opere già incluse nella futura tratta B2.

“L’attenzione sui ponti di competenza provinciale è sempre alta con attività di monitoraggio e verifiche continue, finalizzato alla progettazione degli interventi di risanamento, dove necessario – spiega il Presidente della Provincia MB Luca Santambrogio – “

Ad ottobre è stata siglata l’ultima delle tre convenzioni concordate con Regione Lombardia che rappresentano per la Provincia una boccata di ossigeno per definire meglio ruoli e risorse fondamentali per garantire gli interventi sui ponti lungo la Milano – Meda, in attesa della definizione dello scenario di Pedemontana. Questa trance di attività è fondamentale per conoscere lo stato dei tre ponti inseriti in due delle convenzioni siglate ed acquisire così le informazioni utili a definire la corretta redazione dei progetti che dovranno essere redatti con il contributo assegnato da Regione”.

Entro dicembre la Provincia di Monza e Brianza  assegnerà gli incarichi di progettazione regolati dalle convenzioni: l’esecuzione dei lavori sui 4 cavalcavia inseriti nella convenzione da 1,8 milioni di euro (via Pastrengo, via Bertacciola, via Manzoni e via Tre venezie) è prevista per l’estate 2020, l’avvio dei lavori sui 2 cavalcavia inseriti nell’ultima convenzione sottoscritta lo scorso fine ottobre (viale Brianza e via Monte tre croci) è programmata invece agli inizi del 2021.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

cocaina mascherina monopattino

Cocaina nella mascherina e fuga in monopattino, spacciatore arrestato a Milano

La Polizia di Stato ha arrestato l’altra notte a Milano un uomo per detenzione e spaccio di droga: aveva la cocaina nascosta nella mascherina...
metropolitana coltello

Vuol salire in metropolitana senza mascherina e tira fuori un coltello, 71enne arrestato

La Polizia è intervenuta ieri mattina alla fermata della metropolitana di Lambrate dove un 71enne senza mascherina pretendeva di salire a bordo di uno...

Gianni Rodari insegnò a Uboldo: conservato qui uno dei suoi quaderni

Nel centesimo anno dalla nascita di Gianni Rodari, celebrato ieri, si riscopre il forte legame di Uboldo col famoso scrittore di libri per bambini. Un...
donna computer mail

Brugherio, quasi 2 anni di mail oscene ad una coppia e ai loro amici,...

Due anni di insulti a sfondo sessuale inviati a una coppia di coniugi e a loro colleghi e conoscenti: i carabinieri di Brugherio sono...

Covid, l’appello del sindaco di Cislago ai ragazzi: “Aiutateci, rinunciate a divertimento e socialità”

In questo periodo d’impennata dei contagi da Covid-19, il sindaco di Cislago Gianluigi Cartabia si appella ai giovani: “Aiutateci. i vostri bis bisnonni avevano...
PRIMA PAGINA NOTIZIARIO

Covid, numeri impressionanti, mentre mancano vaccini e medici; a Saronno caso di Tbc a...

Apertura inevitabilmente dedicata all’emergenza sanitaria anche questa settimana per il notiziario: la situazione è critica anche perché non ci sono ancora i vaccini antinfluenzali...

Dopo Saronno ci prova Caronno: in arrivo raffica di “Zone 30”

Dopo la sperimentazione non proprio felice di Saronno, dove il limite di 30 all’ora aveva creato una valanga di contestazioni, ci prova Caronno Pertusella:...
PRIMA PAGINA NOTIZIARIO
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !