Home BUONO A SAPERSI Tre anni senza Irap per chi apre un negozio nei centri storici...

Tre anni senza Irap per chi apre un negozio nei centri storici in Lombardia

negozi centro storico
Foto di Vlad Chețan da Pexels

La conferma e l’estensione della misura “Zero Irap” sono contenute nell’emendamento al Bilancio di Regione Lombardia  presentato dal consigliere regionale della Lega, Alessandro Corbetta.

La misura prevede uno sconto totale per tre anni dell’IRAP per le imprese artigiane e commerciali che aprono nei centri storici.

“La Lombardia continua nella politica di riduzione fiscale e incentiva a investire nei nostri centri storici. Dopo l’estensione già messa a bilancio lo scorso anno, inseriamo questa importante forma di agevolazione alle imprese anche per quanto riguarda la fascia dei Comuni compresi fra i 3000 abitanti e i 15.000 abitanti.

 

Nel complesso – continua Corbetta – i comuni lombardi interessati dalla misura Zero Irap saranno i capoluoghi di provincia e quelli con il numero di abitanti compreso fra 0 e 15 mila oppure sopra ai 40 mila abitanti”.

“Un passo ulteriore – commenta Corbetta – che ci proietta verso l’obiettivo di non far pagare l’IRAP alle attività che aprono in tutti i comuni lombardi, in quanto si tratta di uno strumento concreto contro l’abbandono dei nostri centri storici”.

“Con questa misura – ricorda il consigliere regionale – i nuovi negozi di vicinato commerciali e artigianali, quali panetterie o gelaterie, potranno beneficiare dell’azzeramento IRAP per tre anni.

Stiamo parlando di una media di 3500 euro di IRAP in meno ogni anno per 3 anni, quindi di una agevolazione che vale 10 mila euro per ogni nuova attività”.

“Favorire l’apertura di esercizi commerciali non significa solo mettere nuova linfa nel nostro sistema economico ma far rivivere i centri storici dei nostri Comuni e garantire più sicurezza e decoro. Aiutiamo in maniera tangibile le piccole attività contro lo strapotere della grande distribuzione e del commercio online, in totale controtendenza rispetto al governo Conte che tra nuove tasse e la mancata proroga della cedolare secca al 21% per gli esercizi commerciali si sta dimostrando ancora una volta nemico di chi crea e dà lavoro”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Bollate rapina gelateria mucca

Bollate: rapina con pistola alla gelateria

Bollate: spiana la pistola per rapinare… la gelateria delle mucche. Due malviventi in azione per rapinare… una gelateria a Bollate. Ebbene sì: una volta si rapinavano...
giro Italia saronnese

Il Giro d’Italia 2020 passerà nel Saronnese

Ciclismo: il Giro d’Italia venerdì 23 ottobre passerà nel territorio Saronnese. La diciannovesima tappa di questa anomala edizione 2020 passerà nella nostra zona Il Giro d’Italia...
Polizia Arresto

Trafficante di essere umani si nascondeva a Uboldo, tradito dal contratto d’affitto

Un albanese di 34 anni, residente a Uboldo, è stato arrestato per traffico di esseri umani. Inseguito da un mandato di arresto europeo, emesso...

Tragedia a Cislago, muore d’infarto a soli 18 anni

Addio ad Alessandro Zorzan, morto a 18 anni per un arresto cardiaco. Un destino davvero crudele quello che se l’è portato via nel maneggio...

Limbiate, incendio nell’ex manicomio di Mombello

Incendio ieri pomeriggio a Limbiate, nel complesso dell'ex ospedale psichiatrico Antonini di Mombello. Le fiamme, divampate nel retro dello stabile, hanno avvolto tutto e ad...

Il commosso addio a Stefano, indimenticabile collaboratore di Gs Robur e Club Tennis Ceriano

Una mattina come tante ieri alla Robur, Michele il barista apre la sede e attende Vincenzo Girimonte e Stefano Caporali, i “ragazzi della manutenzione”...

Brugherio, svolta nel caso dell’anziana strangolata

Svolta nelle indagini per l’anziana donna deceduta nella nottata del 7 agosto nell’ospedale di Vimercate. Nel pomeriggio odierno i Carabinieri della Stazione di Brugherio hanno...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !