HomeSERIE TV"Euphoria": il disagio giovanile, fra sesso e droghe, senza filtri

“Euphoria”: il disagio giovanile, fra sesso e droghe, senza filtri

Psichedelica, onirica e, al contempo, realistica come mai abbiamo visto una serie teen. E’ così che si presenta EUPHORIA, che in effetti non è propriamente una serie teen: l’intento del suo autore, Sam Levinson, è più che altro avvicinare il mondo degli adulti a quello dell’adolescenza. Senza filtri. Mostrandolo così com’è davvero. Quasi fosse un documentario, come suggerisce la voce fuori campo della protagonista: la bravissima Zendaya, che interpreta Rue.
EUPHORIA, prodotta dal network Hbo, è basata sull’omonima miniserie israeliana, la cui storia è stata traslata nella realtà americana. Racconta le vicende di un gruppo di liceali alle prese con le droghe, il sesso, il cambio d’identità sessuale, i primi innamoramenti e i traumi giovanili.
Gli otto episodi non hanno la classica trama delle serie teen tradizionali (come la spagnola ELITE e l’italiana BABY): sono qualcosa di molto diverso, che ci catapulta nella mente di ragazzi e ragazze segnati da un disagio esistenziale che rischia di portarli all’autodistruzione. Giovani che non hanno ancora trovato il loro posto nel mondo, che soffrono di solitudine anche se si circondano di coetanei, sconnessi dalla famiglia e in balia di desideri e voglia di sperimentare. In questo contesto non possono mancare i social, col rischio di distruggere reputazioni, e le droghe pesanti, che stordiscono facendo dimenticare dolori e delusioni.
Il tutto è rappresentato con una fotografia dai colori psichedelici e a tratti spenti (come le menti dei protagonisti), un montaggio dinamico e scattante (anche con brevi flashback che non fanno mai perdere il senso degli eventi), uno screept realistico e convincente. Un plauso a tutti gli attori, così calati nella parte da farci affezionare al punto che non ci sono antipatici nemmeno quando si rendono odiosi. Ma a primeggiare su tutti non può che essere lei, Zendaya, un talento che sarà difficile dimenticare: tanto più dopo la sequenza finale, quasi un musical.
Encomiabile l’iniziativa di Sky di aprire un sito cui i ragazzi possono rivolgersi, nel corso della programmazione della serie, per chiedere aiuto se riconoscono di avere un forte disagio esistenziale. Un sodalizio fra intrattenimento e servizio pubblico. Trasmessa da Sky e confermata per una seconda stagione, EUPHORIA è disponibile nei pacchetti Sky Box Sets.
Foto: isaechia.it

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Saronno, l’ultimo saluto a Gianluca Toscano morto nell’incidente stradale ad Uboldo

Un vento leggero entra nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Saronno dove lo strazio di parenti e amici si unisce a quello...

Cormano, gru crolla nel giardino di un’abitazione: ferito un residente

Nella mattinata di oggi venerdì 7 maggio, pochi minuti dopo le 11, un brutto incidente sul lavoro si è verificato a Cormano, in via...

Ddl Zan, domani la manifestazione a Milano: dibattito aperto anche in provincia

Pro o contro, la legge sull'omo-bi-transfobia e la misoginia continua a dividere l'opinione pubblica. Domani all'Arco della Pace di Milano i favorevoli scenderanno in...
prima pagina notiziario

Tragico frontale, muore il papà, grave il bimbo; Bollate, i risultati del test Covid...

Il numero odierno del Notiziario si apre con la notizia del tragico incidente verificatosi sulla nuova strada tra Uboldo e Origgio nel quale ha...

Grave incidente sulla Tangenziale Nord tra Monza e Sesto, cabina del tir distrutta, 2...

Un grave incidente stradale ha provocato due feriti questo pomeriggio sulla Tangenziale Nord, A52 tra Sesto San Giovanni e Monza Sant’Alessandro. L’incidente stradale si è...

Rivoluzione fra Cislago e Gerenzano: in arrivo fast-food e ciclabile

Sulla Varesina tra Cislago e Gerenzano stanno per arrivare grosse novità. La più significativa è il prossimo insediamento di un fast-food nel triangolo di...
magliette guardia di finanza

Maglie false dell’Inter, del Barcellona, del Real e del Psg sequestrate a Trezzano dalla...

Inter, Real Madrid, Barcellona, Paris Saint Germain e la Nazionale azzurra: tutte magliette rigorosamente false. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !