Home EDITORIALI Un buon proposito per il 2020

Un buon proposito per il 2020

studiare studio ragazza
Foto di Анастасия Гепп da Pixabay

Il nuovo anno si è aperto da pochi giorni e con esso anche il nuovo decennio. Ad ogni inizio di anno (e ancor più di decennio) è consuetudine pensare qualche buon proposito che si vuole realizzare nei mesi a venire. Io ora voglio suggerirvene uno, che riguarda quei genitori e quei nonni che hanno dei figli e dei nipoti da far crescere.

Tutti noi sappiamo che far crescere un figlio oggi è assai più difficile che non venti o trent’anni fa: troppe distrazioni, troppa tecnologia, sempre più tentazioni e sempre meno valori… Come fare dunque? Una strada c’è e non è certo farina del mio sacco.
Io avevo uno zio (che purtroppo non c’è più) che era un pezzo grosso della Cariplo. Un giorno fu intervistato in un programma della Rai e, alla domanda banale di un giornalista che gli chiedeva quale fosse il modo migliore per investire i propri soldi, lui diede una risposta illuminante, una risposta non certo da banchiere ma da persona saggia: “Il modo migliore per investire i vostri soldi – disse – è far studiare i vostri figli”.

Una sola frase, poche parole, ma di un valore immenso. Non tenete i soldi in banca o sotto il materasso, usateli per far crescere l’istruzione dei vostri figli e nipoti, perché la cultura, la preparazione e la professionalità sono le garanzie migliori per dare alle nostre famiglie, e dunque a noi stessi, un futuro sereno. Ricordatevi queste parole, fatene un proposito per il prossimo decennio, mettetele in pratica e tra dieci anni mi direte se avevo ragione o no.

Piero Uboldi



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Paderno, la missione di Rino: “Preparo e porto pizze e pasti gratis negli ospedali...

“Per noi rimanere chiusi è un danno, ma anziché stare a casa a piangerci addosso vogliamo dare la nostra mano a chi ci aiuta”....

Lentate, incidente con la motosega: rischia di perdere una mano

Un uomo di 65 anni rischia l’amputazione di una mano in seguito ad una grave ferita con la motosega che si è procurato questo...
carabinieri

Limbiate, per evitare controlli spacciava droga solo in casa: scoperto e arrestato

Uno  spacciatore di droga di 21 anni, di Limbiate, aveva imposto ai suoi clienti di andarsi a prendere la dose a casa sua, perchè...
Curva Amadori

La Curva Amadori conferma le previsioni: i dati migliorano, ci avviciniamo alla fase 2

Ora la “Curva Amadori” è ancora più chiara e convincente: l’equazione che descrive l’andamento dei casi positivi e dei decessi sta confermando il tracciato...
video

Anatroccoli intrappolati nel tombino, li salvano i Vigili del fuoco | VIDEO

https://www.facebook.com/ilnotiziarioind/videos/533161374289718/ Un gruppo di anatroccoli è rimasto intrappolato in un tombino questa mattina a Cologno Monzese. In loro soccorso, verso le 12,30 è intervenuta una...

Coronavirus, all’ospedale di Bollate si fa i tampone in auto ai dimessi da covid-19

E' attivo presso il Pot di Bollate il servizio drive-trough per effettuare tamponi ai pazienti, già dimessi, direttamente dalle auto. Si tratta di una sperimentazione...

Coronavirus, mascherine gratis della Regione: eccole a Cogliate, Misinto e Lazzate

Le mascherine protettive annunciate da Regione Lombardia (che ha reso obbligatorio coprirsi naso e bocca fuori da casa) sono state consegnate ieri nei comuni...
prima pagina notiziarioil notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !